Alimentazione per diabetici: Caratteristiche principali

Pubblicato: 6 Ottobre, 2020 di Giulia

L’alimentazione per diabetici si basa sul mantenimento di una dieta equilibrata e sana, che è la stessa, in realtà,  che dovrebbe seguire l’intera popolazione. Non prendere in considerazione questo ci porta a uno dei principali errori e cioè a pensare che le persone con diabete dovrebbero mangiare in modo diverso.

Come tutti i piani alimentari sani anche la dieta per chi è diabetico è naturalmente ricca di nutrienti e povera di grassi e calorie. Gli elementi chiave sono frutta, verdura e cereali integrali.

Diabete: Definizione

Il diabete è un disturbo metabolico per cui il corpo non riesce a regolare la quantità di zucchero nel sangue, che, dunque, sarà sempre troppo alto.

Quando diciamo colloquialmente lo zucchero ci riferiamo al glucosio, mentre lo zucchero che abbiamo nel sangue si chiama glicemia. Infine, se questo zucchero nel sangue è troppo alto, provoca iperglicemia.

Per comprendere meglio il diabete, inizieremo spiegando come è il processo di acquisizione del glucosio attraverso il consumo di cibo per ottenere energia:

  • Il glucosio che circola nel sangue proviene da alimenti che contengono carboidrati.
  • I carboidrati sono catene più o meno lunghe di glucosio.
  • Il nostro sistema digestivo taglia le catene dei carboidrati che abbiamo ingerito e invia il glucosio attraverso il sangue alle cellule per ottenere energia.
  • Una volta che il glucosio raggiunge il sangue, l’insulina funge da chiave per l’ingresso del glucosio e l’ottenimento di energia.

Le persone con diabete hanno un problema con l’insulina, quindi il glucosio non riesce ad entrare nella cellula e rimane circolando nel sangue, causando un’iperglicemia costante.

Tipi di diabete

In generale possiamo parlare di tre tipi di diabete:

  • Diabete di tipo 1: questo diabete è una malattia autoimmune che è difficile da prevenire, ma con una dieta ricca di alimenti vegetali e non processati è più possibile la prevenzione.
  • Diabete di tipo 2: è correlato alla sindrome metabolica e all’obesità e può essere facilmente prevenuto con sane abitudini di vita.
  • Diabete gestazionale: appare nei mesi di gestazione e quindi può scomparire o durare.

Alimentazione per diabetici: Benefici

Una dieta per il diabete si basa sul consumo di tre pasti al giorno a orari regolari. Questo ti aiuta a fare un uso migliore dell’insulina che il tuo corpo produce o riceve attraverso le medicine.

Un dietista può aiutarti a preparare una dieta in base alla tua salute, ai tuoi gusti e ai tuoi obiettivi di vita, può anche consigliarti modi per migliorare le tue abitudini alimentari, come scegliere porzioni che soddisfino le esigenze in base alla tua stazza e sulla scelta e il livello di attività fisica.

Alimenti raccomandati

Scegli carboidrati sani, cibi ricchi di fibre, pesce e grassi “buoni”.

Carboidrati salutari

Durante la digestione, gli zuccheri (carboidrati semplici) e gli amidi (carboidrati complessi) vengono scomposti in glucosio nel sangue. Concentrati su carboidrati sani, come:

  • Frutta
  • Verdura
  • Cereali integrali
  • Legumi, come fagioli e piselli
  • Latticini a basso contenuto di grassi, come latte e formaggio

Evita i carboidrati meno sani, come cibi o bevande con grassi aggiunti, zuccheri e sodio.

Alimenti ricchi di fibra

La fibra alimentare comprende tutte le parti degli alimenti vegetali che il tuo corpo non può digerire o assorbire. La fibra modera il modo in cui il tuo corpo digerisce e aiuta a controllare i livelli di zucchero nel sangue. Gli alimenti ricchi di fibre includono:

  • Vegetali
  • Frutta
  • Noci
  • Legumi
  • Cereali integrali

Pesce, ottimo per il cuore

Mangia pesce almeno due volte a settimana. Pesci come il salmone, lo sgombro, il tonno e le sardine sono ricchi di acidi grassi omega-3, che possono prevenire le malattie cardiache. Evita il pesce fritto e il pesce con alti livelli di mercurio.

Grassi “buoni”

Gli alimenti che contengono grassi monoinsaturi e polinsaturi possono aiutare a ridurre i livelli di colesterolo.

Alcuni di essi sono:

  • Avocado
  • Noci
  • Olio di colza, olive e arachidi

Ma non esagerare, poiché tutti i grassi sono ricchi di calorie.

Alimenti da evitare

Il diabete aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus accelerando lo sviluppo di arterie ostruite e indurite. Gli alimenti che contengono quanto segue possono andare contro il tuo obiettivo di una dieta salutare per il cuore.

  • Grassi saturi.  Evita i latticini ricchi di grassi e le proteine ​​animali, come burro, manzo, hot dog, salsicce e pancetta. Limita anche gli oli di cocco e di palma.
  • Grassi trans. Evita i grassi trans che si trovano negli snack trasformati, nei prodotti da forno, nel burro e nelle margarine in stick.
  • Colesterolo. Le fonti di colesterolo includono prodotti a base di latte animale ad alto contenuto di grassi e proteine, tuorli d’uovo, fegato e altre frattaglie. Cerca di non ingerire più di 200 milligrammi (mg) di colesterolo al giorno.
  • Sodio. Cerca di consumare meno di 2.300 mg di sodio al giorno. Il medico può suggerire di provare a consumare ancora meno in caso di ipertensione.

L’importanza delle etichette

Anche l’etichettatura degli alimenti è una fonte comune di errori; per questo è importante leggere e interpretare le informazioni nutrizionali:

  • Gli alimenti senza zuccheri aggiunti non significano che il cibo sia senza zucchero. Si intende semplicemente che non è stata aggiunta una quantità di zucchero oltre a quella naturalmente contenuta nel cibo.
  • Che sull’etichetta dell’alimento indichi “senza zuccheri” non significa che non contenga carboidrati. Nell’etichetta informativa nutrizionale che gli alimenti commercializzati devono apportare, è importante esaminare i carboidrati totali contenuti nel prodotto per conoscere l’effetto che possono avere sui livelli di glucosio nel sangue.

La conoscenza del cibo dovrebbe far parte del processo educativo che il paziente svolgerà per tutta la vita, tale consapevolezza aiuta a prendere decisioni e minimizzare gli errori legati all’alimentazione.

Efficacia dell’alimentazione per diabetici

Sfruttare il tuo piano alimentare sano è il modo migliore per tenere sotto controllo il livello di glucosio nel sangue e prevenire complicazioni legate al diabete. Se hai bisogno di perdere peso, puoi adattare il piano ai tuoi obiettivi specifici (per saperne di più a riguardo vedi il paragrafo “Alimentazione per diabetici: I migliori integratori).

Oltre a controllare il diabete, tale alimentazione offre anche altri benefici. Poiché in una dieta per diabetici si raccomandano abbondanti quantità di frutta, verdura e fibre, è probabile che si riduca il rischio di malattie cardiovascolari e di alcuni tumori.

Creazione di un piano alimentare

Puoi utilizzare alcuni approcci diversi per creare una dieta per il diabete che ti aiuti a mantenere il livello di glucosio nel sangue all’interno di un intervallo normale. Con l’aiuto di un nutrizionista, potresti scoprire che uno dei seguenti metodi, o una combinazione di essi, può fare al tuo caso.

Il metodo del piatto

In sostanza, si concentra sul consumo di più verdure. Segui questi passaggi quando prepari il tuo piatto:

  • Riempi metà del piatto con verdure non amidacee, come spinaci, carote e pomodori.
  • Un quarto del piatto con una proteina, come tonno, maiale magro o pollo.
  • L’ultimo quarto con un prodotto con frumento integrale, come riso integrale o una verdura amidacea, come i piselli.
  • Includi grassi “buoni” come noci o avocado in piccole quantità.
  • Aggiungi una porzione di frutta o latticini e una bevanda come acqua o tè o caffè senza zucchero.

Come contare i carboidrati

Poiché i carboidrati sono suddivisi in glucosio, hanno il maggiore impatto sul suo livello nel sangue. Per controllare il livello di zucchero nel sangue, potrebbe essere necessario imparare a calcolare la quantità di carboidrati che si sta assumendo in modo da poter regolare di conseguenza la dose di insulina. È importante tenere traccia della quantità di carboidrati ad ogni pasto o spuntino.

Un nutrizionista può spiegarti come misurare le porzioni di cibo e come diventare un lettore esperto di etichette alimentari. Può anche insegnarti a prestare particolare attenzione alle dimensioni della porzione e al contenuto di carboidrati. Se stai assumendo insulina può indicarti come contare la quantità di carboidrati in ogni pasto o spuntino e regolare di conseguenza la dose di insulina.

Scegli il cibo adatto a te

Un nutrizionista può consigliarti di scegliere cibi specifici per aiutarti a pianificare pasti e spuntini. È possibile scegliere un numero di alimenti dagli elenchi che includono categorie come carboidrati, proteine ​​e grassi. Una porzione in una categoria è chiamata “opzione” e ha circa la stessa quantità di carboidrati, proteine, grassi e calorie (e lo stesso effetto sul livello di glucosio nel sangue) di una porzione di qualsiasi altro alimento nella stessa categoria. Ad esempio, l’elenco di amidi, frutta e latte include opzioni che contengono da 12 a 15 grammi di carboidrati.

Indice glicemico

Alcune persone con diabete usano l’indice glicemico per selezionare gli alimenti, in particolare i carboidrati. Questo metodo classifica gli alimenti che contengono carboidrati in base al loro effetto sui livelli di glucosio nel sangue. Consulta il tuo nutrizionista per capire se questo metodo potrebbe esserti utile.

Alimentazione per diabetici: Le migliori diete

Mangiare sano per i diabetici, e dovrebbe esserlo per tutti, è un imperativo. Se seguite dunque un’alimentazione corretta ed in più volete sbarazzarvi di quella fastidiosa cellulite potreste provare questa dieta per eliminarla.

La dieta per eliminare la cellulite  

La cellulite è un disturbo molto comune che colpisce soprattutto il genere femminile. Possono avere la cellulite sia le donne magre che quelle in sovrappeso, anche se solitamente avere qualche chilo di troppo può peggiorare la situazione. Si tratta di un  regime alimentare sano in grado, di contrastare la formazione della pelle a buccia d’arancia.

Ecco quindi che, per evitare la comparsa di cellulite su addome, fianchi, cosce e glutei, la cosa migliore è seguire sempre queste regole:

  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno: una buona idratazione aiuta infatti a contrastare la ritenzione idrica, una delle principali cause di cellulite;
  • Seguire una dieta ricca di proteine e povera di grassi e carboidrati: gli alimenti ricchi di zuccheri aumentano, infatti, i livelli di insulina, ormone che a sua volta favorisce l’aumento di grasso corporeo e quindi l’accumulo di grasso nelle cellule adipose;
  • Ridurre il consumo di sale: il cloruro di sodio, come abbiamo, detto rallenta il drenaggio dei liquidi nel nostro organismo;
  • Eliminare i cibi spazzatura, le bevande zuccherate e gli alcolici: questi cibi oltre a farci ingrassare sono responsabili di un rallentamento del nostro metabolismo e contribuiscono all’accumulo di grassi e zuccheri nel sangue e nelle arterie.

Alimentazione per diabetici: i migliori integratori

Esistono oggi in commercio numerosi integratori alimentari anticellulite realizzati con erbe o altre sostanze 100% naturali la cui funzione è quella di bruciare e sciogliere i grassi e/o a favorire il drenaggio dei liquidi.

Vediamone alcuni.

Ultrametabolismo

Si tratta di un integratore alimentare venduto in forma di sciroppo, il cui scopo è quello di stimolare il metabolismo, accelerandolo in maniera naturale per combattere i problemi di peso.

Ultrametabolismo va preso unitamente a un regime alimentare equilibrato, in modo da favorire con i principi attivi dei suoi ingredienti l’azione metabolica.

Venduto in forma di sciroppo, questo integratore va a stimolare il metabolismo, accelerandolo in maniera naturale per combattere i problemi di peso.

BB-Dren

Altro integratore pensato per quelle persone con problemi di ritenzione idrica e cellulite. Assumere BB-Dren è facilissimo: utilizzando il pratico dosatore presente nella confezione sarà sufficiente versare 15 ml di prodotto in mezzo litro di acqua naturale, consumandola poi normalmente. In questo modo l’integratore diventa una semplice e salutare aggiunta a un piccolo gesto di ogni giorno, senza scomode confezioni da dover tenere in borsa o compresse da dover ricordare.

Un ogni misurino di BB-Dren troviamo:

  • mirtillo nero;
  • succo di mela;
  • fitoestratti di piante officinali.

Un prodotto 100% naturale utilizzabile da tutti, senza controindicazioni o effetti collaterali.

Supremo Slim 5 

Supremo Slim 5 è un integratore alimentare in gocce capace di accelerare il dimagrimento sfruttando solo principi attivi naturali. In virtù della sua formulazione 100% bio e totalmente made in Italy i suoi effetti benefici sono molteplici:

  • Facilita l’assorbimento dei grassi stimolando il nostro metabolismo a bruciare più velocemente;
  • Limita l’assimilazione dei carboidrati tenendo sotto controllo la glicemia;
  • Drena i liquidi in eccesso regalandoci una pelle sgonfia e distesa;
  • Riduce il senso di fame grazie all’alto contenuto di fibre;
  • Contribuisce al benessere intestinale, appiattendo la pancia.

Fra i suoi ingredienti troviamo:

  • Cannella: riduce la fame nervosa, sgonfia la pancia e drena i liquidi in eccesso;
  • Gynostemma: riduce l’assorbimento di grassi e zuccheri e rafforza il tessuto connettivo, riducendo i cuscinetti adiposi;
  • Guaranà: stimola il metabolismo e favorisce il drenaggio di liquidi e tossine;
  • Glucomannano: fibra vegetale che raggiunto lo stomaco, si mischia ai liquidi in esso contenuti formando un composto dalla consistenza gelatinosa che dona un immediato senso di sazietà;
  • Betulla: pianta molto utilizzata per curare la cellulite, grazie alla sua forte azione antinfiammatoria, drenante ed analgesica.

Essendo in formulazione liquida, il suo utilizzo è davvero molto semplice. Basterà infatti diluire qualche goccia in mezzo bicchiere d’acqua, mescolando ed assumendo la miscela così ottenuta per via orale. L’operazione può essere effettuata 1 o più volte al giorno seguendo le indicazioni fornite dal produttore all’interno del foglietto illustrativo.

Reishi Plus

Reishi Plus è un integratore dimagrante disponibile sotto forma di 60 comode capsule da 200 mg. L’ingrediente principale è il fungo Reishi, il cui nome scientifico è Ganoderma Lucidum, una pianta che per forma e sembianze è del tutto simile ad un fungo conosciuta anche col nome di “fungo dell’immortalità”. L’utilizzo di questa specie vegetale per snellire e tonificare era già noto in passato nella medicina orientale, dove veniva utilizzata per donare al corpo salute e bellezza.

I principi attivi naturali presenti nel fungo sono:

  • Alcuni polisaccaridi specifici a base di glucosio, galattosio, mannosio con tracce di xilosio e fucosio;
  • 17 tipologie diverse di amminoacidi essenziali;
  • Steroidi come adenosina ed ergosterina
  • Vitamine e minerali quali ferro, zinco, rame, manganese, e germanio, vitamina C, D e altre vitamine del gruppo B (in particolare Folina);
  • Steroli precursori ormonali
  • Sostanze ad attività anti istaminica quali l’Acido Lucidenico, l’Acido Ganodermico e l’Acido Genolucido.

Fra i benefici effetti attribuiti a Reishi Plus integratore in virtù della sua composizione vi sono la capacità di:

  • Ridurre il colesterolo e il grasso corporeo;
  • Contrastare alcune disfunzioni della tiroide che portano all’aumento di peso;
  • Regolare i livelli di glicemia nel sangue;
  • Rafforzare il nostro sistema immunitario a causa delle proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antibatteriche, antivirali, antidepressive e antistress del fungo Reishi.

Assumere Reishi Plus è davvero facilissimo. Vi basterà estrarre 2 capsule dal comodo flacone ermetico e assumerle con un abbondante bicchiere di acqua prima di ogni pasto principale. Si consiglia di seguire il trattamento per almeno un mese o più per ottenere gli effetti desiderati.

Conclusioni

Se hai il diabete, è importante collaborare con il tuo medico e specialista nutrizionista per creare un piano alimentare che sia il più efficace possibile. Mangia cibi sani, controlla le porzioni e segui orari programmati per controllare il livello di glucosio nel sangue.

Se vuoi saperne di più, leggi anche:

Come posso rimanere fisicamente attivo senza problemi se ho il diabete?

Assicurati di bere acqua prima, durante e dopo l’esercizio fisico per rimanere idratato.
Parla con il tuo medico prima di iniziare una nuova routine di allenamento, soprattutto se hai altri problemi di salute. Ti suggerirà come allenarti in sicurezza e a decidere il momento migliore della giornata per allenarti in base al tuo programma, al tuo piano alimentare e ai tuoi farmaci per il diabete.

Dovrei comprare cibi speciali per diabetici?

La dieta delle persone con diabete non richiede il consumo di prodotti speciali, dal momento che i menu bilanciati e adattati possono essere realizzati utilizzando i soliti prodotti, tenendo conto solo delle quantità di cibo consumato. Nonostante ciò, ci sono prodotti interessanti sul mercato che riducono il contenuto o il tipo di carboidrati rispetto a quelli classici.

Dovrei usare dolcificanti artificiali invece di zucchero?

I dolcificanti artificiali sono un gruppo di sostanze che aggiungono sapore dolce agli alimenti senza aumentare l’apporto di carboidrati. In questo modo, l’uso di queste sostanze al posto dello zucchero ridurrebbe la quantità di carboidrati ingeriti e, con essa, modererebbe i livelli di glucosio nel sangue.

La dieta di un diabetico deve essere ricca o povera di carboidrati?

La quantità di carboidrati dovrebbe essere adattata a ciascuna persona in base alle sue caratteristiche personali e in particolare ai livelli di attività fisica.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.