Artrite nelle mani (artrite reumatoide): Cause, Sintomi e Trattamento

Pubblicato: 11 Maggio, 2022 di Sara

Molte ossa del corpo, comprese quelle dei polsi e delle mani, sono rivestite dalla cartilagine. La cartilagine, però, può logorarsi nel tempo. Questo comporta una condizione molto frequente in età avanzata nota come artrite nelle mani.

Questo tipo di artrite viene chiamato anche “artrite da usura” in quanto è dovuta alla rottura della cartilagine liscia che si trova alle estremità delle ossa a causa del continuo sfregamento e dell’usura. È in genere più frequente nelle donne anziane rispetto agli uomini.

Altre cause del dolore articolare nelle mani possono essere l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica o l’artrite post- traumatica: scopriamo quindi insieme tutto quello che c’è da sapere su questo tipo di artrite nei paragrafi che seguono.

Artrolux Plus Cream
Stimola la sintesi del collagene
Aumenta la mobilità
Acquisto

Cause di artrite nelle mani

Il dolore articolare nelle mani o artrite nelle mani può essere provocato da degenerazioni della cartilagine oppure da un’errata risposta del sistema immunitario che finisce ad attaccare i tessuti sani.

Nel primo caso, l’artrite nelle mani rappresenta una forma particolare di artrosi o osteoartrite, nel secondo invece è il risultato di una forma di artrite autoimmune come l’artrite reumatoide o l’artrite psoriasica.

È possibile inoltre sviluppare artrite nelle mani anche a seguito di uno o più eventi post traumatici. In questo caso si parla di artrite post-traumatica nelle mani. Questa condizione si verifica dopo che una persona ha subito un danno alle mani, ad esempio a seguito di un infortunio.

Anche la frattura delle dita o la slogatura dei polsi sono condizioni che possono causare artrite post-traumatica nelle mani. Questo tipo di lesioni può infatti accelerare la rottura della cartilagine protettiva e causare così l’infiammazione.

Fattori di rischio

L’artrite nelle mani può verificarsi anche senza fattori di rischio, tuttavia esistono alcune condizioni che possono favorire lo sviluppo della malattia. Queste sono:

  • Avere un’età avanzata;
  • Essere di sesso femminile;
  • Appartenere alla razza caucasica;
  • Essere in sovrappeso;
  • Avere altre persone in famiglia con l’artrosi, l’artrite reumatoide o altri tipi di artrite;
  • Aver subito in passato fratture o lussazioni anche se queste sono state adeguatamente trattate;
  • Essere fumatori.
Artrite nelle mani tips

Sintomi di artrite nelle mani

I sintomi di artrite delle mani differiscono leggermente a seconda del tipo di artrite cui è collegata. Queste differenze sono del resto utili al medico per stabilire la causa corretta di questo tipo di artrite e quindi individuare il trattamento più adeguato.

Indipendentemente però dalla causa, i sintomi generici di artrite nelle mani sono:

  • Dolore in alcune o in tutte le articolazioni, comprese le articolazioni delle dita, dei polsi e dei pollici;
  • Intorpidimento e rigidità delle dita, soprattutto al mattino;
  • Articolazioni gonfie, rosse o calde;
  • Difficoltà nei movimenti che richiedono presa e torsione, come ad esempio aprire un barattolo.

Le persone con artrite alle mani affette da artrite reumatoide possono anche avvertire:

  • Dolore al polso e alle dita;
  • Rotture del tendine, che influenzano la capacità delle dita di raddrizzarsi;
  • Fatica inspiegabile e dolore di tipo influenzale in tutto il corpo;
  • Deformità delle dita e delle mani negli stadi più avanzati della malattia.

Le ossa delle mani di una persona affetta da artrite reumatoide in una fase avanzata presentano infatti falangi distorte, deviate o deformate.

Le persone affette invece da artrite psoriasica con sintomi alle mani possono presentare anche:

  • Unghie che si spezzano, si bucano o si sollevano dai letti ungueali;
  • Dita gonfie simili a salsicce;
  • Deformità della mano.

Infine, quando l’artrite nelle mani è una conseguenza dell’artrosi o di un evento traumatico (artrite post traumatica) possono presentarsi:

  • Grumi o speroni ossei nell’articolazione delle dita (di solito nell’ultima falange vicino all’unghia);
  • Dolore che si manifesta in profondità nel punto in cui si è verificata la lesione;
  • Peggioramento della deformità legata al trauma.

Diagnosi

Il medico che esaminando l’aspetto e il funzionamento delle mani dovesse riscontrare i sintomi dell’artrite, procederà senza dubbio con indagini più approfondite. Ecco quali sono quelle principali:

  • Analisi del sangue per rilevare la presenza di marker immunitari che possono convalidare l’ipotesi che la causa sia legata ad una malattia autoimmune;
  • Test di imaging, in particolare radiografia e risonanza magnetica per valutare correttamente lo stato di erosione della cartilagine e la presenza di speroni ossei.

Trattamento dell’artrite nelle mani

Il trattamento dell’artrite nelle mani è in genere sintomatico, consiste cioè nel tenere sotto controllo i sintomi, in particolare il dolore e l’infiammazione.

Non esiste, infatti, una cura definitiva per questo tipo di malattia, come nel caso dell’artrite settica, un’emergenza medica che viene solitamente trattata da un’equipe medica formata da internisti, reumatologi, ortopedici, medici delle malattie infettive e operatori di medicina riabilitativa.

Rimedi farmacologici

La terapia principale consiste quindi nella somministrazione di farmaci quali:

  • Antinfiammatori non steroidei ( FANS ), come l’ibuprofene, il paracetamolo o il naprossene sodico, per controllare il dolore;
  • Steroidi orali o iniezioni di cortisone per ridurre l’infiammazione;
  • Nel caso la causa dell’artrite nelle mani fosse una malattia autoimmune saranno somministrati anche farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD) o altri farmaci comunemente usati contro l’artrite reumatoide.  

Intervento chirurgico

Nei casi più gravi, quando il dolore non è più gestibile attraverso i farmaci e la mobilità dell’articolazione è altamente compromessa, il medico potrebbe consigliare il ricorso ad un intervento chirurgico per rimuovere la cartilagine danneggiata e fondere le ossa insieme, oppure per sostituire l’articolazione compromessa con un impianto di plastica, ceramica o metallo.

Rimedi non farmacologici

Per ridurre la tensione e il dolore, le persone affette da artrite al polso o alle dita della mano possono ricorrete anche ad alcuni rimedi di tipo non farmacologico quali ad esempio:

  • Riposo oppure svolgimento di esercizi per le mani che possono aiutare a mantenere flessibili i tendini e i legamenti;
  • Terapia del caldo o del freddo per lenire il dolore, alleviare la rigidità e ridurre il gonfiore;
  • Trattamento alla paraffina che ha dimostrato di avere effetti lenitivi su rigidità e dolore;
  • Applicazione di uno splint, vale a dire di un tutore protettivo sulla mano simile ad un guanto a ad un manicotto che si adatta ad una o più dita a seconda di quante sono le articolazioni colpite;
  • Creme alla capsaicina, sostanza derivata dal pepe di Cayenna, che si è rivelata utile nell’alleviare il dolore provocato dall’artrite nelle mani. Questo tipo di prodotto può essere acquistato facilmente su internet. In alcuni casi può provocare pizzicore o arrossamento sulla pelle.

Prodotti per l’artrite: Artrolux Plus

Artrolux Plus è una crema che elimina rapidamente il dolore dell’artrite o all’artrosi. Oltre ad intervenire sull’infiammazione, questo prodotto contrasta anche la degenerazione del tessuto cartilagineo e stimola il metabolismo in esso, contribuendo al ripristino della cartilagine articolare.

Artrolux Plus Cream
Stimola la sintesi del collagene
Aumenta la mobilità
Acquisto

La sua formulazione completamente naturale a base di Estratto di Boswellia, Glucosamina, Condroitina, Estratto oleoso di artiglio del diavolo e di Estratto oleoso di semi di ippocastano penetra rapidamente nel tessuto osseo e rigenera le cellule danneggiate.

L’effetto positivo di Artrolux Plus si nota già dopo la prima applicazione e con un uso regolare è possibile rallentare significativamente la progressione delle malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale.

Il prodotto può essere acquistato solo su internet sul sito del produttore al link indicato in tabella.

Prevenzione dell’artrite nelle mani

Anche se non è possibile prevenire questo tipo di artrite, è possibile ridurre il dolore e tenerne sotto controllo i sintomi attraverso lo svolgimento regolare di alcuni esercizi. Il movimento può infatti aiutare a mantenete le articolazioni elastiche e flessibili, contrastando la rigidità e la perdita di mobilità articolare.

Ecco alcuni degli esercizi consigliati.

Fare il pugno

Iniziamo tenendo la mano con tutte le dita aperte. Quindi, pieghiamo lentamente la mano in un pugno, posizionando il pollice all’esterno della mano. Apriamo di nuovo la mano di nuovo fino a quando le dita sono di nuovo dritte.

Flettere le dita

Iniziamo nella stessa posizione di prima, dopodiché pieghiamo il pollice poi verso il palmo della mano per un paio di secondi. Raddrizziamo il pollice e continuiamo flettendo allo stesso modo tutte le altre dita.

Creare una “O”

Iniziando sempre con la mano aperto, curviamo tutte le dita verso l’interno fino a quando non si toccano. Le dita a questo punto dovrebbero assumere la forma di una “O” chiusa. Manteniamo questa posizione per alcuni secondi, quindi raddrizziamo di nuovo le dita.

Sollevare le dita

Appoggiamo la mano sul tavolo, con il palmo rivolto verso il basso. Iniziando dal pollice, solleviamo lentamente ogni dito dal tavolo, uno alla volta. Teniamo sollevato ogni dito per qualche secondo prima di tornare nella posizione di partenza.

Allungare il polso

Ecco infine un esercizio per i polsi, altro punto critico in cui può svilupparsi il dolore articolare.

Iniziamo tenendo il braccio disteso e il palmo rivolto verso il basso. Con l’altra mano afferriamo delicatamente la mano e tiriamo verso l’interno fino a sentir allungare il polso. Manteniamo questa posizione per alcuni secondi.

Tutti questi esercizi devono essere svolti con entrambe le mani per almeno 10/15 minuti al giorno.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine del nostro articolo sull’artrite nelle mani, in cui abbiamo appreso che questa condizione può essere dovuta a differenti cause, in particolare: artrosi, artrite reumatoide, artrite psoriasica oppure trauma (artrite post- traumatica).

Sintomi e tipologia di trattamento saranno solo leggermente differenti a seconda del tipo di artrite che provoca il dolore articolare nelle mani. Non esiste tuttavia una cura definitiva, anche se con l’uso di farmaci e di alcuni rimedi non farmacologici come l’esercizio è possibile tenere sotto controllo i sintomi.

Ti potrebbero interessare anche:

Domande frequenti sull’artrite nelle mani

Perché l’artrite nelle mani è chiamata anche artrite da usura?

L’artrite nelle mani è chiamata anche artrite da usura perché di solito è dovuta a usura delle cartilagini che rivestono l’articolazione delle dita e del polso.

Quali tipi di artrite possono provocare l’artrite nelle mani?

I tipi di artrite solitamente associati all’artrite nelle mani sono l’artrosi o osteoartrite, l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica e infine l’artrite post traumatica.

Quali sono i soggetti più colpiti da artrite nelle mani?

I soggetti più colpiti da artrite nelle mani sono le donne anziane.

Quali sono i sintomi generici di artrite nelle mani?

I i sintomi generici di artrite nelle mani sono dolore in alcune o in tutte le articolazioni, intorpidimento e rigidità delle dita, soprattutto al mattino, articolazioni gonfie, rosse o calde, difficoltà nei movimenti che richiedono presa e torsione, come ad esempio aprire un barattolo.

Grumi, nodi o speroni ossei sono sempre presenti nell’artrite nelle mani?

Grumi, nodi o speroni ossei visibili ai raggi X sono di solito più frequenti nell’artrite nelle mani provocata da osteoartrite o artrite post traumatica.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.