Artrite: cause, sintomi e cure

Pubblicato: 1 Giugno, 2022 di Sara

Quando si parla di “artrite” si fa riferimento ad oltre cento tipologie di dolore articolare con cause, sintomi e modalità di trattamento anche molto diversi fra loro.

Quello che accomuna tutti i vari tipi di artriti è la presenza di un’infiammazione a livello articolare, di solito accompagnata da dolore, gonfiore, arrossamento della pelle e aumento della temperatura. Per questo motivo l’artrite, indipendentemente dalla  causa, è ritenuta una malattia di tipo infiammatorio.

Il dolore può essere talvolta talmente invalidante da comportare irrigidimento e riduzione della mobilità. Inoltre, l’infiammazione è causa molto spesso di perdita irreversibile di tessuto cartilagineo, che può provocare a sua volta perdita della funzionalità articolare e, nei casi più gravi, deformità per la formazione di grumi o speroni ossei.

Nei paragrafi che seguono parleremo di alcuni dei più comuni tipi di artrite, analizzando in modo differenziato quali sono i sintomi e le cause di ciascuno. Infine, passeremo in rassegna quali sono i trattamenti utilizzati per contrastare la patologia.

Artrolux Plus Cream
Stimola la sintesi del collagene
Aumenta la mobilità
Acquisto

Tipi di artrite

Tra le diverse forme di malattia alle articolazioni, quelle più comuni sono:

  • Artrosi o osteoartrite: chiamata anche “da usura”, è dovuta ad una progressiva scomparsa delle cartilagini che rivestano le ossa, comportando un contatto diretto fra le articolazioni. È più frequente su alcuni tipi di articolazione quali ad esempio quella delle mani, spalle, collo, ginocchia, fianchi e piedi.
  • Artrite reumatoide: è una forma di artrite dovuta ad un’errata risposta del sistema immunitario che attacca i tessuti sani. Per questo motivo è considerata una malattia autoimmune. I sintomi vanno e vengono e colpiscono le articolazioni del corpo in modo simmetrico.
  • Artrite psoriasica: si tratta di un tipo di artrite che colpisce solo persone che hanno anche una malattia della pelle chiamata psoriasi. Visto che la psoriasi è una malattia autoimmune, anche l’artrite psoriasica è considerata tale. I sintomi possono interessare sia le articolazioni che la pelle e sono, in genere, asimmetrici.
  • Artrite reattiva: questo tipo di artrite si sviluppa a seguito di un’infezione batterica di solito a carico dell’intestino o dei genitali. I sintomi di artrite reattiva, chiamata anche Sindrome di Reiter, colpiscono in genere le articolazioni delle ginocchia, delle caviglie e dei piedi ma in alcuni casi possono estendersi anche agli occhi, alla pelle e all’uretra.
  • Artrite settica: anche questa forma è la conseguenza di virus, funghi e batteri ma, a differenza della precedente, è lo stesso microrganismo che ha provocato l’infezione a migrare fino all’articolazione. Di tutti i tipi di artrite, l’artrite settica o infettiva è l’unica che può essere considerata come un’emergenza medica.
  • Artrite gottosa: nota anche come “gotta” questo tipo di artrite si manifesta con un dolore improvviso e molto intenso di solito durante la notte. È dovuta all’accumulo di cristalli di urato nei tessuti connettivi che si trovano nelle articolazioni.
  • Artrite posttraumatica: esiste infine un tipo di artrite che è provocato da fratture, lussazioni o traumi alle articolazioni.

Cause dell’artrite

A seconda del tipo, le cause del dolore articolare e dell’infiammazione sono legate a fattori differenti. Iniziamo col dire che nessuna forma di malattia articolare può essere considerata come una malattia genetica, anche se la familiarità in alcuni casi rappresenta un fattore di rischio.

Vediamo quindi di seguito quali sono le cause principali cause dei vari tipi:

  • L’usura delle cartilagini legate all’età nel caso dell’osteoartrite e dell’artrite nelle mani;
  • Un’errata risposta del sistema immunitario nel caso di artrite reumatoide e psoriasica (in quest’ultimo caso è necessario che il soggetto sia affetto di sintomi alla pelle legati alla psoriasi. I casi di artrite psoriasica senza sintomi alla pelle sono molto rari);
  • Un’infezione di tipo intestinale e sessuale nel caso dell’artrite reattiva, oppure un’infezione da virus, funghi o batteri nel caso dell’artrite settica;
  • L’accumulo di acido urico che provoca depositi di cristalli di urato simili ad aghi nelle articolazioni del caso dell’artrite gottosa.

Fattori di rischio

Tutti i tipi di artriti presentano inoltre determinati fattori di rischio come l’età e l’appartenenza di genere, ma in modi anche molto differenti fra loro. Quella reumatoide così come l’osteoartrite sono infatti più frequenti nelle donne in età avanzata, mentre quella reattiva e quella gottosa sono invece più frequenti negli uomini più giovani. Tuttavia, le donne in menopausa possono avere la stessa probabilità di sviluppare la gotta in quanto durante il climaterio i livelli di acido urico sono equiparabili a quelli maschili.

L’artrite settica invece colpisce soprattutto bambini, anziani o soggetti immunodepressi indipendentemente dal genere. Anche i tossicodipendenti, i malati di cancro e i diabetici che hanno spesso punture da iniezione nella pelle possono andare soggetti a artrite infettiva. Il batterio dello strafilococco, che è una delle principali cause di questo tipo di patologia articoalre, è infatti spesso presente anche sulla cute sana.

Anche avere uno stile di vita poco sano, fumare, l’essere in sovrappeso o avere frequenti infezioni della pelle rappresentano dei fattori di rischio comuni per diversi tipi di dolore articolare.

Curiosità sullartrite

Sintomi di artrite

I sintomi  variano ovviamente in base al tipo di malattia articolare.

Vi sono, tuttavia, alcuni sintomi generici che tendono a ripresentarsi in tutti i tipi di artrite. Il più comune è senza dubbio il dolore articolare cui possono aggiungersi:

  • Infiammazione intorno le articolazioni;
  • Arrossamento della pelle sovrastante l’area colpita;
  • Gonfiore e rigidità degli arti colpiti;
  • Debolezza muscolare fino a perdita della libertà di movimento.

Vi sono poi dei sintomi distintivi che caratterizzano i vari tipi  quali ad esempio:

  • Sintomi influenzali, febbre, stanchezza generalizzata e formazione di grumi nodosi sotto la pelle nel caso dell’artrite reumatoide (AR).
  • Lesioni e macchie sulla pelle, unghie che si rompono o si sfaldano, dita gonfie come salsicce e infiammazione agli occhi nel caso di artrite psoriasica.
  • Dolore alla minzione, sangue nelle urine, fotosensibilità o infezione agli occhi (congiuntivite), macchie sui palmi delle mani o sulle palme dei piedi, dolore alla schiena o all’osso sacro nel caso di artrite reattiva.
  • Brividi, febbre, debolezza e mancanza di appetito nel caso di artrite settica.
  • Dolore articolare molto intenso e sintomi parainfluenzali nel caso di gotta.

Diagnosi

La diagnosi dei vari tipi di malattia alle articolazioni sarà caratterizzata da un mix di analisi dei sintomi e indagini più approfondite per comprendere l’effettiva causa del dolore articolare. Dato che infatti i sintomi dei vari tipi sono molto simili fra loro, sarà necessario procedere all’analisi differenziale eseguendo:

  • Analisi del sangue alla ricerca del fattore reumatoide ed altri tipi di anticorpi che sono segno di un coinvolgimento del sistema immunitario nel caso di sospetti l’AR.
  • Prelievo per verificare la presenza di un’infiammazione che può essere associata ad artrite settica oppure reattiva.
  • Una biopsia della pelle per verificare la presenza di psoriasi.
  • Prelievo di liquido sinoviale vicino alle articolazioni per valutare la presenza di virus o batteri, segnale di artrite settica, oppure cristalli di urato, tipico sintomi invece di gotta.

La diagnosi prevede poi anche l’esecuzione di test di imaging per valutare il danno alle ossa e alle cartilagini e l’eventuale presenza di nodi o speroni ossei che possono dare luogo a deformità.

Trattamento dell’artrite

La maggior parte dei tipi di artriti non sono curabili, rappresentano cioè una condizione permanente con cui il paziente dovrà confrontarsi tutta la vita.

Tuttavia, molti tipi di artriti, come ad esempio quella reumatoide e quella gottosa alternano periodi in cui i sintomi sono presenti, a periodi di remissione in cui il paziente non presenta alcun tipo di sintomo.

L’unica forma curabile, che cioè può andare incontro a totale remissione dei sintomi, è l’artrite settica, che richiede però un pronto intervento medico che comporti la somministrazione di antibiotici per debellare l’infezione e il drenaggio tramite intervento chirurgico del liquido sinoviale infetto. Se non trattata in tempo, però, anche l’artrite infettiva può dare luogo a complicanze molto gravi come la perdita totale di funzionalità dell’arto colpito.

Rimedi farmacologici

Il trattamento degli altri tipi di artriti è invece sintomatico, consiste cioè nel tenere a bada i sintomi attraverso alcuni farmaci quali:

  • Antidolorifici non steroidei (FANS) per il controllo del dolore.
  • Corticosteroidi e/o steroidi per via orale per ridurre l’infiammazione.

Nel caso dell’artrite reumatoide vengono inoltre impiegati farmaci specifici che hanno il compito di bloccare la risposta del sistema immunitario rallentando così la progressione dell’artrite.

Rimedi non farmacologici

Oltre ai rimedi farmacologici, è possibile ottenere un miglioramento dei sintomi attraverso:

  • Un’attenzione particolare alla dieta: assumere ad esempio alimenti ricchi di antiossidanti può servire a contrastare efficacemente l’infiammazione. Inoltre le persone affette da gotta dovrebbero limitare l’assunzione di purine, contenute soprattutto nelle carni rosse e nelle bevande zuccherate, per non aumentare i livelli di acido urico;
  • Lo svolgimento di un regolare esercizio fisico per mantenere elastiche e flessibili le articolazioni;
  • L’abolizione di alcuni comportamenti poco sani come l’assunzione di alcool e droghe e il fumo di sigaretta.
  • Alcuni rimedi casalinghi come l’applicazione di impacchi caldi o freddi o l’utilizzo di solette e tutori per evitare che il peso gravi troppi sull’articolazione colpita, aggravando l’infiammazione.

Solo nei casi più gravi è possibile effettuare il ricorso alla chirurgia per la sostituzione delle articolazioni danneggiate.

Complicanze dell’artrite

La maggior parte delle malattie articolare se non trattata può andare incontro a complicanze molto gravi che consistono prima di tutto in perdita parziale o totale della mobilità dell’arto colpito e deformità.

La compromissione di altri organi è un evento piuttosto raro tuttavia è possibile nel caso di artrite reattiva, psoriasica e reumatoide. Nel caso ad esempio di artrite reattiva è possibile assistere a:

  • Infiammazione del muscolo cardiaco (pericardite)
  • Glaucoma, cataratta o cecità progressiva
  • Formazione di liquido nei polmoni
  • Infezione ai reni

L’artrite psoriasica se non adeguatamente trattata può dare invece luogo a:

  • Ipertensione
  • Colesterolo alto
  • Diabete
  • Cardiopatia
  • Problema agli occhi
  • Danni alle ossa come osteoporosi
  • Tumori della pelle
  • Depressione.

Infine, l’artrite reumatoide può in alcuni casi avere complicanze a carico della pelle, del cuore, dei polmoni o dei reni.

Gli effetti sulla pelle sono dovuti alla stessa risposta immunitaria che attacca i tessuti sani causando eruzioni cutanee dolorose, vesciche e grumi di tessuto chiamati “noduli”.

Quelli sul cuore invece sono dovuti ad un’infiammazione che si diffonde ai vasi sanguigni, causandone il restringimento. Ciò può portare a blocchi e coaguli nelle arterie e nei vasi sanguigni più piccoli. Questi blocchi possono a loro volta provocare infarto o ictus.

Artrite nei bambini

Abbiamo detto che l’artrite è piuttosto diffusa nella popolazione adulta e aumenta esponenzialmente con l’aumentare dell’età. Purtroppo però questa patologia è riscontrabile anche nei bambini ed è definita artrite idiopatica giovanile.

Le cause di questa malattia non sono del tutto note. L’ipotesi più accreditata è che si tratti di cause genetiche o autoimmuni.

I principali sintomi sono: 

  • Dolori articolari
  • Rigidità
  • Eruzione cutanea
  • Stanchezza
  • Perdita di appetito

Si tratta dunque di sintomi molto simili a quelli dell’artrite reumatoide negli adulti. Un bambino con questa malattia potrebbe occasionalmente avere febbre (38°C o più). Inoltre l’artrite nei bambini è collegata ad una malattia dell’occhio chiamata uveite acuta.

Come per gli adulti, anche per i bambini, non esiste la possibilità di una totale guarigione dall’artrite ma ci sono cure e terapie che sono in grado di ottenere la remissione clinica, ovvero l’assenza di sintomi dovuti all’artrite e la normalizzazione degli esami, evitando la comparsa di danni articolari o extra-articolari permanenti.

Prodotti per l’artrite: Artrolux Plus

Artrolux Plus è una crema che riduce rapidamente il dolore dell’artrite o all’artrosi. Oltre ad intervenire sull’infiammazione, questo prodotto contrasta anche la degenerazione del tessuto cartilagineo e stimola il metabolismo in esso, contribuendo al ripristino della cartilagine articolare.

Artrolux Plus Cream
Stimola la sintesi del collagene
Aumenta la mobilità
Acquisto

La sua formulazione completamente naturale a base di Estratto di Boswellia, Glucosamina, Condroitina, Estratto oleoso di artiglio del diavolo e di Estratto oleoso di semi di ippocastano penetra rapidamente nel tessuto osseo e rigenera le cellule danneggiate.

L’effetto positivo di Artrolux Plus si nota già dopo la prima applicazione e con un uso regolare è possibile rallentare significativamente la progressione delle malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale.

Il prodotto può essere acquistato solo su internet sul sito del produttore al link indicato in tabella.

Clicca qui per comprare Artolux Plus a prezzo scontato

Conclusioni

In questo articolo abbiamo parlato dell’artrite in generale, spiegando che con questo termine si fa riferimento a diversi tipi di patologie accomunate da fatto di avere come sintomi principali il dolore e l’infiammazione articolare.

Il dato più impressionante è che le persone affette da questi disturbi sono oltre il 10% della popolazione mondiale (l’1% solo per l’AR) e la percentuale tende a crescere man mano che si sale con l’età.

Ciò nonostante, vivere oggi con una malattia alle articolazioni è possibile in quanto esistono molti rimedi farmacologici e non che consentono di tenere a bada i sintomi e frenare le conseguenze più invalidanti della patologia.

Uno di questi è Artrolux Plus, un composto al 100% naturale in grado di ridurre notevolemente dolore e infiammazione derivante dall’artrite.

Clicca qui per comprare Artrolux Plus Cream al miglior prezzo

Ti potrebbe interessare anche:

Domande frequenti sull’artrite

Cosa s’intende con il termine “artrite”?

L’artrite non è una malattia ma un insieme di oltre 100 patologie diverse che hanno in comune il fatto di provocare un’infiammazione a livello delle articolazioni.

L’artrite è una malattia ereditaria?

No. Anche se la familiarità è un fattore di rischio della malattia, nessun tipo di artrite può essere considerato come una malattia ereditaria.

Tutte le artriti sono di tipo autoimmune?

No. Solo alcuni tipi di artriti come quella reumatoide e psoriasica sono malattie autoimmuni poiché dovute ad un’errata risposta del sistema immunitario.

Si guarisce dall’artrite?

No. Non esiste oggi una cura definitiva per l’artrite. Solo quella settica può andare incontro ad una completa remissione dei sintomi a seguito di un tempestivo e adeguato intervento medico.

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.