Come lavare i denti nel modo corretto

Pubblicato: 28 Luglio, 2022 di Sara

Se ti stai chiedendo come lavare i denti nel modo giusto per evitare la formazione di tartaro, rendere il tuo sorriso più smagliante e mantenere la tua salute orale, sei nel posto giusto.

Nel corso di questa guida, infatti, analizzeremo nei dettagli i passaggi fondamentali per una corretta igiene orale, dalla spazzolatura ai prodotti migliori per sbiancare i denti.

La spazzolatura quotidiana e la pulizia tra i denti con filo interdentale, infatti, sono azioni molto importanti, ma affinché rimuovano efficacemente i residui di cibo e la placca devono essere eseguite in maniera attenta e secondo tecniche precise.

Altrimenti, la placca che non viene rimossa, si accumula sopra lo smalto dei denti, causando tartaro, carie e mal di denti.   

Alla fine vi diremo anche quali prodotti utilizzare per sbiancare e prendervi cura della salute dei denti. Intanto, ve li anticipiamo in questa pratica e utile tabella.

White Pro
Denti bianchi e perfetti
Ingredienti 100% naturali
Acquisto

Come si lavano i denti: 6 passaggi fondamentali

Riepiloghiamo di seguito i 6 passaggi fondamentali che, a detta di medici e dentisti, rappresentano il modo più corretto per lavarsi i denti e rimuovere placca e tartaro con dentifricio al fluoro e spazzolino:

  1. Lubrificate lo spazzolino con una piccola quantità di acqua e aggiungete una piccola quantità di dentifricio direttamente sulle setole;
  2. Inserite lo spazzolino in bocca con un angolo di circa 45 gradi rispetto alle gengive e esercitate movimenti brevi e delicati per spazzolare i denti anteriori;
  3. Spazzolate le superfici esterne dei denti, assicurandovi di pulire anche i molari posteriori e le aree superiori delle superfici masticatorie;
  4. Capovolgete lo spazzolino da denti per raggiungere la superficie interna dei denti anteriori superiori. Giratelo poi indietro per colpire anche la superficie interna dei denti anteriori inferiori;
  5. Spazzolate la lingua per eliminare eventuali accumuli di batteri o placca che possono essersi diffusi durante il processo di spazzolatura.
  6. Sputate i resti di dentifricio, saliva e acqua in un lavandino pulito. Non è necessario risciacquare poiché i residui di dentifricio al fluoro eserciteranno un’ulteriore protezione contro i batteri.

L’intero processo dovrebbe richiedere circa 2 minuti. Spazzolando i denti per meno tempo, non riuscirete a rimuovere abbastanza placca. Vi consigliamo quindi di cronometrarvi fino a che non sarete in grado di osservare questo periodo di tempo in modo automatico.

Si consiglia inoltre di ripetere questa procedura per almeno 2 volte al giorno (mattina e sera), anche se secondo alcuni esperti, sarebbe più opportuno lavare i denti tutte le volte che si mangia.

Cosa serve per lavarsi i denti

In molti si chiedono come lavare i denti senza spazzolino o come lavare i denti senza dentifricio. Sebbene, in situazioni straordinarie, si possa anche fare a meno di questi strumenti (ad esempio se si rimane a dormire a casa di amici e non si ha con sé lo spazzolino), nella vita di tutti giorni si tratta di elementi fondamentali, di cui non si può fare a meno. Il primo passo per pulire correttamente i denti, infatti, è assicurarsi di avere gli strumenti giusti. Ecco quali sono:

come-lavare-i-denti

  • Spazzolino da denti;
  • Dentifricio al fluoro;
  • Filo interdentale;
  • Collutorio (quest’ultimo è facoltativo).

Lo spazzolino da denti dovrebbe essere sostituito ogni 3-4 mesi. Se lo spazzolino è stato usato in modo eccessivo, le setole possono sfilacciarsi e la spazzolatura perde parte della sua efficacia. È inoltre possibile sostituire lo spazzolino manuale con quello elettrico.

Per quanto riguarda la scelta del dentifricio, l’uso di paste o gel contenenti fluoro è sconsigliata ai bambini di età inferiore ai 3 anni perché potrebbe provocare macchie permanenti sui denti. Dai 3 ai 6 anni si consiglia invece un dentifricio con un ridotto contenuto di fluoro.

In alternativa (o aggiunta) al dentifricio e al collutorio è possibile utilizzare alcuni prodotti naturali con proprietà sbiancanti e antibatteriche come ad esempio:

  • L’olio di cocco;
  • Il carbone attivo vegetale;
  • Il bicarbonato di sodio.

L’utilizzo di questi rimedi naturali può aiutare a risolvere i problemi dei denti gialli e ad avere denti bianchi prolungando gli effetti della pulizia dei denti professionale del dentista. Alcuni di questi li ritroveremo infatti come ingredienti di alcuni dei più efficaci rimedi naturali per la salute dei denti.

Ricordatevi inoltre di risciacquare lo spazzolino da denti dopo averlo usato e di conservarlo in posizione verticale. Se il vostro partner, coinquilino o familiari conservano gli spazzolini da denti nello stesso posto, assicuratevi che gli spazzolini da denti non si tocchino. Lasciate che lo spazzolino si asciughi all’aria invece di riporlo in un portaspazzolino chiuso.

È anche una buona idea passare il filo interdentale una volta al giorno prima di lavare i denti. Il filo interdentale aiuta a rimuovere le particelle di cibo e la placca tra i denti che non potete raggiungere solo con lo spazzolino da denti.

Come lavare i denti

Come spazzolare i denti

Per ottenere un’ottima pulizia dei propri denti è fondamentale non solo usare i giusti strumenti ma anche sapere come spazzolare per rimuovere efficacemente placca e residui di cibo.

Ecco come dovrebbe avvenire lo spazzolamento:

  1. Effettuate un piccolo massaggio rotatorio sul solco gengivale
  2. Spazzolate verso il basso dal rosa delle gengive verso il bianco del dente, mai il contrario
  3. Spazzolate in questo modo anche la parte posteriore dei denti 
  4. Pulite accuratamente la superficie masticatoria
  5. Effettuate la stessa procedura su tutta la dentatura
  6. Ricordate di spazzolare la lingua per rimuovere i batteri

Con questa tecnica, detta “a rullo”, lo sapzzolamento risulta garantire una pulizia più approfondita della bocca.

Come lavare i denti con lo spazzolino elettrico

Lavarsi i denti con uno spazzolino elettronico è leggermente diverso poiché la testina ruota o vibra da sola. Procedete quindi in questo modo:

  1. Preparate lo spazzolino da denti risciacquandolo con un po’ d’acqua. Aggiungete una piccola quantità di dentifricio direttamente sulla testina;
  2. Accendete lo spazzolino elettrico e appoggiatelo sulla fila inferiore posteriore, tenendo la testina a un angolo di 45 gradi verso la linea gengivale;
  3. Applicando una leggera pressione, passate lo spazzolino su un dente alla volta, lucidando ogni dente con la testina vibrante rotante;
  4. Passate alla fila superiore posteriore, pulendo e lucidando un dente alla volta;
  5. Usate la testina elettronica per stimolare e pulire la lingua, muovendola lentamente sulla superficie della lingua.
  6. Sputate i resti di dentifricio, saliva e acqua in un lavandino pulito.

Come lavare i denti con l’apparecchio fisso

Lavarsi i denti con l’apparecchio è piuttosto semplice, ma richiede un paio di passaggi in più:

  1. Iniziate rimuovendo gli elastici o le parti rimovibili del vostro apparecchio. Questi dovrebbero essere risciacquati prima di riapplicarli;
  2. Preparate lo spazzolino da denti con un po’ d’acqua e una piccola quantità di dentifricio;
  3. Lavatevi i denti come fareste normalmente, spostandovi da un lato all’altro della bocca e trascorrendo almeno 2 minuti a lavarti i denti.
  4. Pulite accuratamente anche intorno all’apparecchio e sotto i fili e i perni;
  5. Spazzolate delicatamente la lingua;
  6. Sputate il dentifricio e la saliva rimasti e controllatevi la bocca con uno specchio per assicurarsi che l’apparecchio sia stato completamente pulito. In alcuni casi è utile utilizzare uno scovolino per rimuovere eventuali residui di cibo intrappolati sotto l’apparecchio.

Come lavare i denti a un bambino di un anno

Anche i denti da latte dei bambini piccoli devono essere puliti regolarmente per evitare che si macchino o che svilupparono malattie. Ecco come fare a spazzolare i denti dei bambini di un anno:

  1. Usate uno spazzolino morbido a misura di bambino, acqua e una piccola quantità di dentifricio privo di fluoro (per i bambini tra i 3 e i 6 anni si può utilizzare un dentifricio a ridotta quantità di fluoro;
  2. Spazzolate lentamente la parte posteriore, frontale e laterale dei denti di vostro figlio. Spazzolate anche la parte anteriore e le gengive dove i denti non sono ancora spuntati;
  3. Assicuratevi di spazzolare anche la lingua per rimuovere tutti i residui di placca e batteri. Invitate il bambino a sciacquarsi alla fine la bocca e a sputare il dentifricio.

Come lavare i denti per farli diventare bianchi

Oltre ai procedimenti e alle tecniche illustrati fino ad ora, vogliamo parlarvi di alcuni prodotti per rimuovere le macchie sui denti che si sono rivelati davvero utili, da soli o in abbinamento alla pulizia dei denti professionale, per assicurare un colore smagliante dei denti, oltre che una migliore salute del cavo orale.

I prodotti migliori che la nostra  redazione ha scovato per sbiancare i denti sono:

  • WhitePro

White Pro

White Pro è un prodotto in polvere a base di carbone vegetale il cui utilizzo è consigliato a coloro che hanno bisogno di ottenere subito denti più bianchi. Funziona su tutti i tipi di macchie e non rovina lo smalto.

White Pro
Denti bianchi e perfetti
Ingredienti 100% naturali
Acquisto

Una volta che avrete quindi iniziato ad usare questa polvere per sbiancare i denti, in pochi giorni vi accorgerete di avere un sorriso più luminoso e splendente e già dopo una o due settimane avrete aumentato di alcuni toni il bianco dei vostri denti.

Clicca qui per acquistare White Pro

Conclusioni

Spazzolare i denti 2 volte al giorno per almeno 2 minuti ogni volta è il fondamento di una buona salute dentale e di un sorriso che durerà tutta la vita.

In questo articolo abbiamo visto come lavare i denti in modo corretto attraverso 6 passaggi e una serie di prodotti indispensabili.

Abbiamo inoltre cercato di rispondere a dubbi molto comuni relativi all’utilizzo dello spazzolino elettrico o su come lavare i denti dei bambini. 

Clicca qui per comprare White Pro al miglior prezzo

Leggi anche:

Domande frequenti

Per quanto tempo bisogna lavare i denti?

Medici e dentisti raccomandano di lavare i denti almeno per due minuti, due volte al giorno.

Come lavare i denti?

Oltre ad assicurarsi di lavre i denti per il periodo di tempo consigliato, è anche importante usare una buona tecnica di spazzolatura. Questa include: #1 tenere lo spazzolino da denti a un angolo di 45 gradi rispetto alle gengive; #2 muovere lo spazzolino in maniera circolare le superfici esterne dei denti, esercitando una leggera pressione; #3 ripetere sulle superficie interne e sulle superfici masticatorie dei denti; #4 spazzolare la lingua con alcuni movimenti da dietro in avanti per rimuovere i batteri che causano l’alitosi; #6 sputare infine i residui di acqua e dentifricio nel lavandino.

Qual è il momento migliore per lavarsi i denti?

Alcuni dentisti consigliano di lavarsi i denti dopo ogni pasto. In generale, però, è ritenuto sufficiente lavarsi i denti due volte al giorno, una volta al mattino e una prima di andare a letto. Si consiglia inoltre di aspettare almeno un’ora dopo aver mangiato prima di spazzolare. Lavarsi i denti troppo presto dopo aver mangiato cibi o bevande acidi può infatti far rimuovere lo smalto che è stato indebolito dall’acido.

È meglio lo spazzolino manuale o quello elettrico?

Molti dentisti affermano che gli spazzolini elettrici sono più efficaci degli spazzolini manuali. Tuttavia, le abitudini quotidiane di spazzolatura contano più del tipo di spazzolino utilizzato. La decisione migliore quindi è quella di usare lo spazzolino che vi è più comodo e che vi consente di rispettare più facilmente la regola dei 2 minuti.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.