Cura della pelle: Guida completa 2021

Pubblicato: 23 Aprile, 2021 di Sara

La pelle è uno dei più grandi organi del corpo. Per questo motivo, la cura della pelle può influire direttamente sulla nostra salute generale. Essa funge da scudo protettivo ed è molto vulnerabile agli agenti esterni.

Le condizioni della nostra pelle possono essere peggiorate da diversi fattori quali ad esempio:

È dunque molto importare costruire una routine quotidiana di cura della pelle utilizzando prodotti e trattamenti appropriati in base al nostro tipo di pelle.

Tipi di pelle

La prima cosa da fare per prendersi cura della nostra pelle è comprendere qual è il nostro tipo di pelle scegliendo così i trattamenti più adeguati. Questo vale sia per le parti più delicate del corpo come il viso, sia per altre parti.

Ecco quali sono i tipi di pelle in base al grado di idratazione e quali i prodotti giusti da utilizzare:

  • Pelle normale: non è né troppo secca né troppo grassa. Per mantenere il giusto grado di umidità, può essere sufficiente usare una crema idratante a base di acqua;
  • Secca: una perdita di idratazione comporta quella fastidiosa sensazione di “pelle che tira” che è tipica della pelle secca. In questi casi occorre scegliere dei prodotti cosmetici a base di oli che aiutano a trattenere l’acqua;
  • Grassa: se abbiamo una pelle grassa è preferibile scegliere lozioni dalla consistenza non oleosa che non contengano burri e oli;
  • Con tendenza acneica: richiede di optare per creme non comedogene (che non ostruiscono i pori) e prive di vaselina;
  • Mista: la pelle mista ha, di solito, fronte, naso e mento grassi e guance secche. Si raccomanda l’uso di una crema idrante con protezione solare;
  • Sensibile: si tratta di un tipo di pelle suscettibile di arrossamento, prurito ed eruzioni cutanee. In questo caso, è meglio optare per prodotti ipoallergenici e privi di profumi che contengano anche ingredienti lenitivi;
  • Matura: essendo quella più soggetta alla perdita di idratazione, è importante scegliere prodotti a base di oli, acidi grassi e vaselina.

Conoscere il proprio tipo di pelle è di fondamentale importanza per la cura della pelle. L’uso di prodotti non idonei potrebbe, infatti, addirittura peggiorare alcune condizioni quali acne, dermatite o ipersensibilità.

Questo rende la scelta di quali prodotti e trattamenti utilizzare per la cura della pelle ancora più difficile.  In caso di dubbi, è comunque sempre possibile chiedere consiglio ad uno specialista in dermatologia.

Routine quotidiana per la cura della pelle

Indipendentemente dal tipo di pelle, è comunque indispensabile costruire una routine quotidiana di cura della pelle. Questa prevede 4 passaggi fondamentali:

  • Pulizia: è importante detergere il viso e il corpo almeno una volta al giorno. Questa operazione serve a rimuovere impurità, cellule morte e ogni traccia di cosmetico. È preferibile utilizzare prodotti non oleosi e privi di sostanze schiumogene ed irritanti.
  • Idratazione: tutti i tipi di pelle richiedono l’uso di una crema idratante, solo che mentre per la pelle grassa sarà opportuno optare per prodotti in gel dalla consistenza leggera, quella secca trarrà più beneficio da creme più ricche contenenti oli e vaselina capaci di trattenere l’acqua;
  • Nutrimento: oltre a detergere e idratare la pelle, questa deve anche essere nutrita in profondità utilizzando sieri e lozioni a base di peptidi, acidi grassi, vitamina C, A, E e altri antiossidanti capaci, di rafforzare le normali difese della nostra cute contro l’invecchiamento e la perdita di elasticità.
  • Protezione: una delle cause principali dell’invecchiamento cutaneo è rappresentata dall’esposizione ai raggi ultravioletti. Ecco dunque che diventa indispensabile, ogni volta che ci si espone alla luce solare, applicare un’adeguata protezione in base al nostro fototipo.

Oltre a questi step di base, è possibile aggiungere altri passaggi che prevedono l’introduzione di altri prodotti come esfolianti, maschere e trattamenti spot per migliorare la salute della nostra pelle.

Si consiglia in genere di evitare l’utilizzo di prodotti fai da te come zucchero per esfoliare, succo di limone per eliminare le cicatrici, dentifricio per seccare i brufoli e così via perché, alle lunghe, questi ingredienti potrebbero danneggiare la naturale barriera di protezione della pelle.

Come trattare i problemi della pelle

Oltre a seguire una routine quotidiana di cura della pelle, sarà indispensabile intervenire quando si presentano problemi specifici. Alcuni dei più comuni problemi della pelle includono:

  • Acne e brufoli
  • Dermatite
  • Smagliature
  • Cellulite
  • Rughe, borse e occhiaie

Acne

L’acne è una malattia infiammatoria che causa punti bianchi, punti neri, cisti sebacee e brufoli, in particolare su viso, schiena e spalle. Si verifica più frequentemente durante la pubertà, quando le ghiandole sebacee alla base dei follicoli piliferi, per effetto della stimolazione ormonale, iniziano ad attivarsi.

Le ghiandole, stimolate dalla produzione di ormoni maschili, iniziano a secernere più olio o sebo. Il sebo trasporta le cellule morte attraverso i follicoli fino alla superficie. Quando uno dei follicoli si blocca, l’olio inizia ad accumularsi sotto la pelle dando luogo a cisti o comedoni. Quando le cisti presenti nella pelle si infettano, possono dare luogo a brufoli.

Il trattamento della pelle acneica dipende ovviamente dalla gravità del problema. Nel caso di acne lieve è sufficiente ricorrere a detergenti, creme o lozioni da banco a base di sostanze sgrassanti e antinfiammatorie. Nei casi di acne moderata o grave, invece, sarà opportuno ricorrere a dei farmaci per via orale o topici a base di antibiotici e corticosteroidi per ridurre l’infiammazione.

Alcuni di questi rimedi topici o farmaci hanno ovviamente effetti collaterali considerevoli, ecco perché si preferisce sempre optare per prodotti a base di ingredienti naturali perfettamente compatibili con sostanze già presenti nella nostra pelle.

Dermatite

La dermatite è un termine generale che indica diversi tipi di malattie e irritazioni della pelle. Coloro che soffrono di dermatite, hanno di solito alcuni punti della pelle secchi, arrossati e gonfi. Tuttavia, a seconda del tipo di dermatite, cause e sintomi possono essere anche molto diversi tra loro.

Alcuni tipi di dermatite possono comportare un prurito molto intenso, altri invece possono provocare rotture e infiammazioni. In alcuni casi, può trattarsi di un problema destinato a durare pochi giorni, in altri si stratta di una malattia cronica.  Alcune dermatiti sono infine più comuni nei bambini, altre negli adulti.

Fra i tipi di dermatite più comuni troviamo:

  • Dermatite atopica: è una malattia cronica della pelle caratterizzata da secchezza, arrossamenti e prurito. Fattori scatenanti della dermatite atopica sono la predisposizione genetica, le condizioni climatiche e l’inquinamento;
  • Da contatto: si verifica quando una sostanza irritante tocca la pelle e provoca una reazione allergica o un’irritazione. Un esempio su tutti è la dermatite o eritema da pannolino del neonato;
  • Dermatite seborroica: conosciuta anche col nome di crosta lattea, questo tipo di dermatite si verifica comunemente sul cuoio capelluto, sulle sopracciglia o sul viso del neonato. Provoca chiazze squamose di colore giallo e bianco che si staccano;
  • Neurodermite: si tratta di un tipo di dermatite che comporta un desiderio inarrestabile di grattarsi, spesso innescato da stress o da una sostanza irritante venuta a contatto con la pelle.

I trattamenti per la dermatite dipendono dal tipo, dalla gravità dei sintomi e dalla causa.  Fra questi troviamo:

  • Farmaci antistaminici per ridurre il prurito e altri sintomi di allergia;
  • Fototerapia o esposizione delle aree interessate a quantità controllate di luce;
  • Creme topiche a base di steroidi come l’idrocortisone per alleviare il prurito e l’infiammazione;
  • Lozioni per la pelle secca;
  • Creme antibiotiche o antibiotici per via orale quando ci sono graffi e si è sviluppata un’infezione;
  • Prodotti antimicotici in caso di infezioni dovute a funghi;
  • Farmaci a base di corticosteroidi per via orale nel caso di infiammazioni dolorose e/o molto estese.

Smagliature

Le smagliature sono il risultato di un allungamento della pelle dovuto all’aumento di peso. Si manifestano con linee rientranti o leggermente a rilievo sulla pelle con una colorazione che va dal rosso al viola o grigio chiaro.

La loro formazione è dovuta alla rottura delle fibre di collagene naturalmente presenti sull’epidermide con conseguente comparsa di striature rossastre (dal latino “strie rubre”) che col tempo cambiano di colore. Nei casi più gravi, possono comportare prurito ma, in genere, rappresentano solo un problema estetico.

Una volta che le smagliature si sono formate è davvero molto difficile rimuoverle. Tutto quello che possiamo fare è renderle il meno evidenti possibile utilizzato dei rimedi adeguati. Fra questi possiamo includere:

  • Uso di creme ad applicazione topica a base di alcune sostanze come collagene e acido ialuronico capaci di ripristinare la giusta idratazione della pelle;
  • Trattamenti più invasivi quali la foto termolisi e il laser a luce pulsata, utili per favorire il rinnovo cellulare attraverso l’incremento di collagene ed elastina, oppure la microdermoabrasione e il peeling chimico con acido glicolico che servono invece a schiarire le cicatrici.

Cellulite

La cellulite è una condizione in cui la pelle di alcune parti del corpo appare gonfia, arrossata e irregolare. È provocata da cambiamenti nella struttura delle cellule che si trovano sotto la superficie cutanea.

Tutto questo conferisce il caratteristico aspetto “a buccia d’arancia” con fossette più o meno pronunciate. Colpisce più frequentemente le donne rispetto agli uomini a causa della diversa distribuzione di grasso, muscoli e tessuto connettivo.

Esistono molti rimedi per rimuovere la pelle a buccia d’arancia. Alcuni sono sicuramente più efficaci, ma piuttosto costosi, altri invece hanno il vantaggio di essere economici ma generalmente meno efficaci.

Per sconfiggere la cellulite è possibile utilizzare anche integratori alimentari o creme ad applicazione a base di ingredienti naturali dall’alto potere drenante, riducente e depurativo, oppure le guaine snellenti e contenitive il cui scopo è quello di rimodellare il corpo facendolo apparire più tonico.

Rughe, borse e occhiaie

Col passare degli anni la nostra pelle va soggetta alla formazione di rughe soprattutto nelle aree maggiormente esposte al sole, come viso, collo, mani e avambracci. L’esposizione ai raggi ultravioletti è, infatti, una delle principali cause di rughe, specialmente per le persone con pelle chiara. Anche gli inquinanti e il fumo contribuiscono alla formazione di rughe.

Una delle zone maggiormente interessate da rughe e segni di espressione è il contorno occhi. Trattandosi di un’area molto delicata, è necessario intervenire con prodotti mirati. Eliminare del tutto le rughe non è facile ma è comunque possibile migliorarne l’aspetto. Ecco alcuni suggerimenti che possono essere utili per proteggere la pelle e ridurre al minimo le rughe, soprattutto quelle del contorno occhi:

  • Proteggere la pelle dal sole usando un prodotto con fattore di protezione tutto l’anno ogni volta che stiamo all’aperto;
  • Idratare adeguatamente la pelle con prodotti cosmetici ad hoc;
  • Non fumare;
  • Bere molta acqua;
  • Seguire una dieta sana privilegiando alimenti ricchi di vitamine e antiossidanti, che hanno la capacità di prevenire l’invecchiamento della pelle sterminando i radicali liberi.

Nei casi più ostinati è, inoltre, possibile levigare la pelle con farmaci a base di retinoidi (vitamina A), creme specifiche antirughe contenenti retinolo, antiossidanti e peptidi capaci di appianare i caratteristici solchi dovuti a rughe e segni di espressione e interventi medici più invasivi.

La maggior parte dei trattamenti chirurgici antirughe presentano effetti collaterali considerevoli e i risultati ottenuti non sono sempre in linea con le aspettative della paziente, a fronte di un costo anche abbastanza

oneroso. Ecco perché in genere è preferibile optare per creme e sieri ad applicazione topica.

Prodotto per la cura delle pelle: Derminax

Derminax Antiacne è un prodotto in pillole che è stato messo a punto per combattere efficacemente le cause dell’acne, dei brufoli e altre imperfezioni della pelle. Grazie il suo uso costante, il produttore garantisce effetti visibili già in 2-4 settimane.

derminax
Derminax è 100% naturale
Scientificamente provato
Acquisto

A differenza di altri trattamenti per l’acne, che comportano l’uso di diverse lozioni per lunghi periodi di tempo, Derminax è assunto per via orale. Non correrete quindi il rischio di dimenticarvene, o di non avere il tempo di applicarlo, come avviene per i detergenti e le creme.

Tutto quello che dovete fare è prendere da 1 a 2 pillole al giorno e la sua potente formula del tutto naturale farà il resto.

Per approfondire: Derminax: Opinioni, Effetti e Composizione

Clicca qui per comprare Derminax a prezzo scontato

Conclusioni

Ti è piaciuto il nostro articolo sulla cura della pelle? Allora potrebbe interessarti anche anche:

Migliori Prodotti Skincare: Ecco Quelli Da Acquistare Subito

Domande frequenti sulla cura della pelle

Quanti tipi di pelle esistono?

Esistono molti tipi di pelle fra cui: pelle normale, pelle secca, pelle grassa, pelle a tendenza acneica, pelle sensibile, pelle mista e pelle matura.

Quali sono i 4 passaggi fondamentali per prendersi cura della pelle?

I 4 passaggi fondamentali per la cura della pelle sono la pulizia, l’idratazione, il nutrimento e la protezione dai raggi UV.

Quali sono i più comuni problemi della pelle che richiedono trattamenti mirati?

I più comuni problemi della pelle che richiedono trattamenti mirati sono l’acne, la dermatite, le smagliature, la cellulite e le rughe.

Cos’è l’acne?

L’acne è una malattia infiammatoria che causa punti bianchi, punti neri, cisti sebacee e brufoli, in particolare su viso, schiena e spalle. Si verifica più frequentemente durante la pubertà, quando le ghiandole sebacee alla base dei follicoli piliferi, per effetto della stimolazione ormonale, iniziano ad attivarsi.

Perché si formano le smagliature?

Le smagliature sono il risultato di un allungamento della pelle dovuto all’aumento di peso. La loro formazione è dovuta alla rottura delle fibre di collagene naturalmente presenti sull’epidermide con conseguente comparsa di striature rossastre (dal latino “strie rubre”) che col tempo cambiano di colore.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.