Pelle: Caratteristiche, Problemi e Trattamenti

0

La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo e, contemporaneamente, quello più esposto. Ecco perché è importante prendersene cura. Vediamo in questo articolo quali sono le caratteristiche della nostra pelle, a quali problemi può andare incontro e come intervenire.

lifto patch
Leviga le rughe!
Facile da usare!
Acquisto
cover plus tattoo
Copre tutti i tatuaggi, anche quelli scuri!
Effetto nature!
Acquisto

Strati della pelle

Quella noi chiamiamo solitamente pelle in realtà è solo l’epidermide, vale a dire lo strato più esterno che ha il duplice scopo di proteggerci dagli agenti esterni e di trattenere l’umidità. Per questo l’epidermide è chiamata anche barriera cutanea.

Al di sotto dell’epidermide, ci sono due altri strati che formano la nostra pelle vale a dire:

  • Il derma
  • L’ipoderma

La funzione principale del derma è quella di produrre il sebo che ha il compito di mantenere la pelle idratata, morbida e liscia. L’ipoderma invece corrisponde allo strato di pelle direttamente a contatto con ossa, cartilagini e muscoli, il cui scopo è quello di regolare la temperatura corporea e immagazzinare il grasso come riserva di energia.

Per comprendere com’è fatta la nostra pelle, potremmo paragonarla ad un muro di mattoni in cui i “mattoni”, nello strato più esterno, sono costituiti da cellule squamose chiamate “corneociti”.

Quando questo muro è intatto, la nostra pelle è protetta e funziona come dovrebbe. Quando invece è danneggiato, si formano come dei buchi da cui possono riuscire a passare agenti irritanti e batteri.

Cura della pelle

Le condizioni della nostra pelle possono essere peggiorate da diversi fattori quali ad esempio:

È dunque molto importare costruire una routine quotidiana di cura della pelle utilizzando prodotti e trattamenti appropriati in base al nostro tipo di pelle.

Ecco quali sono i tipi di pelle in base al grado di idratazione:

  • Pelle normale: non è né troppo secca né troppo grassa. Per mantenere il giusto grado di umidità può essere sufficiente usare una crema idratante a base di acqua;
  • Secca: una perdita di idratazione comporta quella fastidiosa sensazione di “pelle che tira” che è tipica della pelle secca. In questi casi occorre scegliere dei prodotti cosmetici a base di oli che aiutano a trattenere l’acqua;
  • Grassa: se abbiamo una pelle grassa è preferibile scegliere lozioni che non contengano burri e oli;
  • Con tendenza acneica: richiede di optare per creme non comedogene (che non ostruiscono i pori) e prive di vaselina;
  • Mista: la pelle mista ha, di solito, fronte, naso e mento grassi e guance secche. Si raccomanda l’uso di una crema idrante con protezione solare;
  • Sensibile: si tratta di un tipo di pelle suscettibile di arrossamento, prurito ed eruzioni cutanee. In questo caso, è meglio optare per prodotti ipoallergenici e privi di profumi che contengano anche ingredienti lenitivi;
  • Matura: essendo quella più soggetta alla perdita di idratazione, è importante scegliere prodotti a base di oli, acidi grassi e vaselina.

Pelle secca

La pelle secca è caratterizzata da disidratazione, prurito e screpolature dello strato più superficiale dell’epidermide. Si verifica più frequentemente nei mesi invernali, ma in alcune persone può diventare una condizione permanente.

A seconda del grado di disidratazione, si distinguono vari tipi di pelle secca: si va dalla pelle lievemente disidratata a quella secca o molto secca, cui sono associati vari tipi di problemi quali rossore, prurito, desquamazione e irritazione. In alcuni casi, la cute eccessivamente secca può dare luogo a “xerosi”, una condizione patologica  caratterizzata da estrema aridità.

Anche se ci sono alcune malattie come il diabete o la psoriasi che possono essere causa di pelle secca, in genere questa è attribuibile a cause ambientali quali:

  • Agenti atmosferici quali freddo e vento
  • Bagni e docce troppo calde e/o prolungate
  • Saponi e detergenti aggressivi
  • Prodotti chimici irritanti.

Ci sono, infine, dei fattori predisponenti che possono aumentare il rischio di andare incontro a secchezza cutanea. Tra questi troviamo:

  • Età avanzata
  • Storia familiare
  • Svolgere attività professionale all’aperto oppure a contatto con acqua o altri agenti irritanti

Non è molto difficile rendersi conto di avere la pelle secca, in quanto questa è caratterizzata da alcuni sintomi ben riconoscibili quali:

  • Sensazione di pelle che tira
  • Arrossamento
  • Prurito
  • Desquamazione
  • Nei casi più gravi, graffi, rotture o ragadi che possono diventare profonde e sanguinare.

Pelle grassa

La pelle grassa è determinata da un eccesso di sebo, causato di solito da iperproduttività delle ghiandole sebacee. Può colpire tutto il volto oppure solo alcune parti: in tal caso si parla di pelle mista.

Chi ha la cute grassa tende ad averla lucida ed impura. Questo accade perché le cellule morte tendono ad ostruire i follicoli piliferi lasciando l’olio intrappolato all’interno.

Le cause di questo tipo di pelle includono fattori ambientali, genetici e stile di vita. È inoltre influenzata dall’età: gli adolescenti tendono infatti ad avere più sebo nella pelle rispetto alle persone anziane.

Anche il luogo dove viviamo può essere determinante: la pelle grassa è infatti tipica delle persone che vivono in climi caldi e umidi.

Talvolta, anche l’utilizzo di prodotti per la cute non idonei possono provocare pelle grassa o peggiorarne le condizioni. Ecco, quindi, che è molto importante conoscere sempre il proprio tipo di pelle prima di iniziare a prendersi cura della propria epidermide.

Come avere una pelle perfetta

Indipendentemente dal tipo di pelle, per avere una pelle perfetta, liscia e sana sarà indispensabile costruire una routine quotidiana di cura. Questa prevede 4 passaggi fondamentali:

  • Pulizia: questa operazione serve a rimuovere impurità, cellule morte e ogni traccia di cosmetico. È preferibile utilizzare prodotti non oleosi e privi di sostanze schiumogene ed irritanti.
  • Idratazione: tutti i tipi di pelle richiedono l’uso di una crema idratante, solo che mentre per la pelle grassa sarà opportuno optare per prodotti in gel dalla consistenza leggera, quella secca trarrà più beneficio da creme più ricche contenenti oli e vaselina capaci di trattenere l’acqua;
  • Nutrimento: oltre a detergere e idratare la pelle, questa deve anche essere nutrita in profondità utilizzando sieri e lozioni a base di peptidi, acidi grassi, vitamina C, A, E e antiossidanti capaci, di rafforzare le normali difese della nostra cute contro l’invecchiamento e la perdita di elasticità.
  • Protezione: una delle cause principali dell’invecchiamento cutaneo è rappresentata dall’esposizione ai raggi ultravioletti. Ecco dunque che diventa indispensabile, ogni volta che ci si espone alla luce solare, applicare un’adeguata protezione in base al nostro fototipo.

Oltre a questi step di base, è possibile aggiungere altri passaggi che prevedono l’introduzione di altri prodotti come esfolianti, maschere e trattamenti spot per migliorare la salute e la bellezza della nostra cute.

Problemi di pelle: come intervenire

Oltre a seguire una routine quotidiana di cura della pelle, sarà indispensabile intervenire quando si presentano problemi specifici. Alcuni dei più comuni problemi della pelle includono:

  • Acne
  • Macchie della pelle
  • Dermatite

Acne

L’acne è una malattia infiammatoria che causa punti bianchi, punti neri, cisti sebacee e brufoli, in particolare su viso, schiena e spalle. Si verifica più frequentemente negli adolescenti, quando le ghiandole sebacee alla base dei follicoli piliferi, per effetto della stimolazione ormonale, iniziano ad attivarsi.

Le ghiandole, stimolate dalla produzione di ormoni maschili, iniziano a secernere più olio o sebo. Il sebo trasporta le cellule morte attraverso i follicoli fino alla superficie. Quando uno dei follicoli si blocca, l’olio inizia ad accumularsi sotto la cute dando luogo a cisti o comedoni. Quando le cisti presenti nella pelle si infettano, possono dare luogo a brufoli.

Il trattamento della pelle acneica dipende ovviamente dalla gravità del problema. Nel caso di acne lieve è sufficiente ricorrere a detergenti, creme o lozioni da banco a base di sostanze sgrassanti e antinfiammatorie. Nei casi di acne moderata o grave, invece, sarà opportuno ricorrere a dei farmaci per via orale o topici a base di antibiotici e corticosteroidi per ridurre l’infiammazione.

Macchie della pelle

Le macchie della pelle non sono altro che piccole o medie porzioni della nostra cute caratterizzate da un colore diverso (più chiaro o più scuro) rispetto al resto del corpo. In genere, la diversità cromatica è dovuta a differenze nei livelli di melanina, il pigmento scuro che si trova nello strato più esterno dell’epidermide.

Le cause che possono portare alla formazione di macchie chiare o scure dovute a ipopigmentazione o, al contrario, iperpigmentazione, possono essere collegate sia a problemi minori che a condizioni mediche più gravi. Fra questi possiamo citare:

  • Scottature solari;
  • Ustioni;
  • Esiti cicatriziali di tagli, interventi chirurgici, acne o rimozione di tatuaggi;
  • Smagliature;
  • Infezioni fungine come la tigna, il mughetto o la candida;
  • Malattie autoimmuni, come il lupus eritematoso e la malattia di Graves;
  • Reazioni allergiche che provocano eczema;
  • Melasma, noto come maschera gravidica, che può formarsi sul viso della gestante a causa di cambiamenti ormonali;
  • Macchie mongoliche che sono macchie bluastre che possono apparire sul dorso di neonati e bambini piccoli
  • Alcune malattie della pelle, più o meno gravi, come la rosacea, la vitiligine, la dermatite o eczema, l’ulcera da stasi o il cancro (melanoma).

Il trattamento delle macchie cutanee dipende ovviamente dalla causa o malattia sottostante. Nei casi meno gravi in cui la variazione cromatica è poco evidente e legata a problemi non gravi, sarà possibile intervenire con alcuni rimedi casalinghi come le creme da banco alla vitamina A o il succo di limone.

Nei casi più gravi, ma comunque non patologici come nel caso delle cicatrici, sarà possibile intervenire invece con dei veri e propri trattamenti medici quali:

  • Laser a luce pulsata
  • Creme per uso topico con retinolo da prescrizione
  • Peeling chimici con acido salicilico e acido glicolico

Dermatite

La dermatite è un termine generale che indica diversi tipi di malattie e irritazioni della pelle. Alcuni tipi di dermatite possono comportare un prurito molto intenso, altri invece possono provocare rotture e infiammazioni. In alcuni casi, può trattarsi di un problema destinato a durare pochi giorni, in altri si stratta di una malattia cronica.  Alcune dermatiti sono infine più comuni nei bambini, altre negli adulti.

Ecco i più comuni tipi di dermatite:

  • Dermatite atopica: è una malattia cronica caratterizzata da secchezza, arrossamenti e prurito. Fattori scatenanti della dermatite atopica sono la predisposizione genetica, le condizioni climatiche e l’inquinamento;
  • Da contatto: si verifica quando una sostanza irritante tocca la pelle e provoca una reazione allergica o un’irritazione. Un esempio su tutti è la dermatite o eritema da pannolino del neonato;
  • Dermatite seborroica: conosciuta anche col nome di crosta lattea, questo tipo di dermatite si verifica comunemente sul cuoio capelluto, sulle sopracciglia o sul viso del neonato. Provoca chiazze squamose di colore giallo e bianco che si staccano;
  • Neurodermite: si tratta di un tipo di dermatite che comporta un desiderio inarrestabile di grattarsi, spesso innescato da stress o da una sostanza irritante venuta a contatto con la pelle.

I trattamenti per la dermatite variano a seconda del tipo, della gravità e dei sintomi manifestati. Fra questi troviamo:

  • Farmaci antistaminici per ridurre il prurito e altri sintomi di allergia;
  • Creme topiche a base di steroidi come l’idrocortisone per alleviare il prurito e l’infiammazione;
  • Lozioni per la pelle secca;
  • Creme antibiotiche o antibiotici per via orale quando ci sono graffi e si è sviluppata un’infezione;
  • Prodotti antimicotici in caso di infezioni dovute a funghi;
  • Farmaci a base di corticosteroidi per via orale nel caso di infiammazioni dolorose e/o molto estese.

Prodotti per la cura della pelle

Esistono molti tipi di prodotti per trattare alcuni dei più frequenti problemi della pelle. Ecco qui una selezione di rimedi topici come creme, sieri e cerotti che si rivelano estremamente utili nel contrastare alcune situazioni come ad esempio acne, rughe, borse, occhiaie e macchie cutanee.

Seborax

Questo siero dalla consistenza leggera si rivela altamente efficace contro comedoni e brufoli grazie alla sua formulazione a base di: Vitamina B3 o Niacinamide dalle forti proprietà antiossidanti e seboregolatrici; Acido Salicilico, cui è affidata invece una funzione sfiammante; Acido Ialuronico, sostanza già presente nella nostra cute che ha il compito di stimolare la produzione di collagene; Aloe vera, tè verde e camomilla, che insieme costituiscono il TCA Complex deputato a ridurre ogni tipo di imperfezione.

Per saperne di più leggi anche:

Eyskin

Il siero EySkin contiene al suo interno solo ingredienti naturali non dannosi per la salute della nostra pelle. La forte concentrazione di antiossidanti e complessi microsferici certificati fa in modo che il prodotto venga assorbito in profondità, levigando le rughe, eliminando le occhiaie e appianando visibilmente eventuali borse o gonfiori delle palpebre dovute a stanchezza o vecchiaia.

Per sapere di più leggi anche:

LiftoPatch

LiftoPatch è un cerotto antirughe che ha la funzione di tirare la pelle nelle aree problematiche. Le strisce non sono visibili ad occhio nudo in quanto ha una speciale superficie esterna. È quindi in grado di stringere l’ovale del viso, togliere il doppio mento, sbarazzarsi di profonde pieghe naso-labiali, sollevare gli zigomi, guance e rendere il viso visibilmente più giovane.

Oltre all’azione di sollevamento, questi cerotti aiutano anche i muscoli facciali a ricordare la corretta postura e con il tempo il difetto sarà completamente eliminato, migliorando la circolazione e fornendo nutrimento alla pelle grazie alla particolare formulazione a base di sostanze naturali.

Per approfondire, leggi anche:

Cover Plus Tattoo

Si tratta di una crema camouflage ottima per coprire i tatuaggi dalla formulazione completamente bio. Il prodotto è adatto a qualsiasi tipo di pelle e può essere usata anche sul viso. È infatti priva di paraffina, parabeni e siliconi in grado di causare bruciori o irritazioni.

Si rivela efficace anche per nascondere le cicatrici.

Per approfondire, leggi anche:

Elastix

Elastix è una crema 100% bio che si rivela efficace nel migliorare l’aspetto delle smagliature. La sua efficacia è legata alla presenza di ingredienti naturali altamente affini ad alcune sostanze già presenti nella nostra cute.

Essendo nutrita ed idratata in profondità la nostra epidermide diverrà immediatamente molto più liscia e compatta, le smagliature saranno meno visibili e anche i cuscinetti di grasso dovuti a cellulite ne beneficeranno.

I principi attivi presenti nel flacone da 200 ml sono: Collagene, Acido ialuronico, Elastina, Bava di lumaca, Estratto di Centella asiatica, Olio di mandorle dolci, Vite rossa e tè verde.

Per approfondire, leggi anche:

Conclusioni

Ti è piaciuto il nostro articolo sulla pelle?

Per avere altri consigli su come eliminare brufoli e punti neri leggete anche:

Potrebbe interessarvi anche:

Domande frequenti sulla pelle

Da quanti strati è formata la nostra pelle?

La nostra pelle è formata da tre strati che sono: epidermide, che costituisce la nostra barriera cutanea, derma e ipoderma.

Quali sono i sintomi più comuni di pelle secca?

La pelle secca è caratterizzata da alcuni sintomi ben riconoscibili quali sensazione di pelle che tira. Arrossamento, prurito, desquamazione e, nei casi più gravi, graffi, rotture o ragadi che possono diventare profonde e sanguinare.

Cosa determina la cute grassa?

La cute grassa è determinata da un eccesso di sebo, causato di solito da un’iperproduttività delle ghiandole sebacee. Può colpire tutto il volto oppure solo alcune parti: in tal caso si parla di cute mista.

Come si manifestano le macchie della pelle?

Le macchie della pelle non sono altro che piccole o medie porzioni della nostra cute caratterizzate da un colore diverso (più chiaro o più scuro) rispetto al resto del corpo. In genere, la diversità cromatica è dovuta a differenze nei livelli di melanina, il pigmento scuro che si trova nello strato più esterno dell’epidermide.

Cos’è la Neurodermite?

La Neurodermite è un tipo di dermatite che comporta un desiderio inarrestabile di grattarsi, spesso innescato da stress o da una sostanza irritante venuta a contatto con la pelle.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora (è gratuito).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.