Quante calorie si bruciano con le faccende domestiche

0

Ogni volta che il nostro corpo si muove consuma energia. Anche svolgere i servizi domestici aiuta, quindi, a bruciare più calorie. Ma quante calorie si bruciano con le faccende domestiche? Di sicuro, anche se non siamo delle massaie, ci saremo posti almeno una volta questa domanda, sperando magari di buttar giù i chili di troppo accumulati duranti le feste semplicemente passando l’aspirapolvere o spolverando i mobili di casa.

Fermo restando che per ottenere un dimagrimento reale occorre adottare una dieta bilanciata e svolgere regolarmente un’attività fisica ad elevata intensità, anche il movimento scaturito dal pulire e sistemare la casa può certamente contribuire ad aumentare il consumo di calorie e, quindi, a perdere peso.

Prima di andare avanti e rispondere alla domanda quante calorie si bruciano con le faccende domestiche, vediamo di seguito qual è il consumo calorico medio di una persona che ha uno stile di vita di tipo sedentario.

Consumo calorico medio di una persona sedentaria

Una persona con uno stile di vita sedentario avrà senza dubbio un consumo calorico medio inferiore rispetto ad un individuo che, invece, pratica regolarmente un’attività fisica.

Non solo, lo sportivo di norma ha anche un metabolismo molto più  veloce rispetto al sedentario e questo lo aiuta a bruciare di più e più velocemente i grassi, riuscendo così a tenere sotto controllo il peso in maniera molto più efficace.

Ecco di seguito una panoramica del consumo calorico medio giornaliero di una persona che ha uno stile di vita di tipo sedentario, suddiviso per fasce di età e per appartenenza di genere:

Consumo calorico delle donne:

  • 1.000 chilocalorie al giorno (fra i 15 e i 18 anni)
  • 900 chilocalorie al giorno (fra i 19 e i 50 anni)
  • 800 chilocalorie al giorno (fra i 51 e i 64 anni)
  • 600 chilocalorie al giorno (oltre i 65 anni)

Consumo calorico degli uomini:

  • 1.500 chilocalorie al giorno (fra i 15 e i 24 anni)
  • 1.400 chilocalorie al giorno (fra i 25 e i 50 anni)
  • 1.200 chilocalorie al giorno (fra i 51 e i 65 anni)
  • 1.000 chilocalorie al giorno (oltre i 65 anni)

Si noterà, quindi, che sia il sesso che l’età influiscono sul fabbisogno calorico medio. Le donne hanno infatti un consumo calorico medio più basso rispetto agli uomini e questo tende, in entrambe le categorie, a diminuire progressivamente con l’età. Questo spiega in parte perché, invecchiando, si tende più facilmente ad ingrassare!

Quante calorie servono per dimagrire

Chi desidera perdere peso, e fa una vita sedentaria, deve comunque assicurare al proprio organismo un deficit calorico giornaliero di almeno 600 kcal. Questo è possibile modificando la propria alimentazione sia nella qualità (ad esempio assumendo meno grassi), ma soprattutto nella quantità. Mangiare di meno però non basta, occorre anche fare più movimento!

Il movimento infatti non solo ci aiuta a bruciare più calorie ma è in grado anche di accelerare il nostro metabolismo, soprattutto quando svolto con continuità e costanza, e ci fa sviluppare la massa muscolare, un altro elemento molto importante che comporta a sua volta la riduzione della massa grassa a favore della massa magra e, soprattutto, ci fa consumare di più anche stando fermi. I muscoli infatti più sono sviluppati, più consumano calorie, anche quando si è comodamente sdraiati sul letto o sul divano!

Faccende più dispendiose

Faccende domestiche e consumo calorico

È evidente, quindi, che anche chi ha uno stile di vita sedentario e non pratica alcuno sport, se vuole dimagrire deve cercare di trovare più occasioni possibili per stare in movimento.

I benefici, in questo caso, non sono legati solo al dimagrimento, ma in generale anche al proprio stato di salute e di benessere, che non dimentichiamo, rappresenta sempre l’aspetto più importante da valutare, prima ancora delle motivazioni estetiche.

Ecco, quindi, una buona notizia non solo per le casalinghe ma anche per tutti coloro che svolgono in completa autonomia le faccende domestiche: è possibile incentivare il proprio consumo calorico anche semplicemente badando ai propri oggetti e alla propria casa.

Vediamo quindi allora di seguito quante calorie si bruciano svolgendo alcuni semplici lavori domestici.

Lavare i pavimenti

Con 30 minuti di pulizia dei pavimenti si consumano circa 156 calorie.

In più, lavare a terra comporta un coinvolgimento dei muscoli delle braccia e delle gambe, contribuendo alla loro tonificazione e all’accrescimento della massa muscolare. A patto ovviamente di non lasciarsi tentare alla fine da uno snack dolce.

Spazzare

Spazzare a terrà comporta un consumo calorico più ridotto, circa 18 calorie ogni 10 minuti, ma è comunque un ottimo esercizio soprattutto per schiena e braccia.

Passare l’aspirapolvere

Passando per mezz’ora l’aspirapolvere si bruciano all’incirca 90 calorie. Anche in questo caso il coinvolgimento delle braccia e delle gambe favorisce la tonificazione muscolare.

Lavare i piatti

Non crucciamoci se non abbiamo la lavastoviglie. Lavare i piatti a mano ci fa consumare circa 22 calorie ogni 10 minuti. Non è molto, ma comunque contribuisce ad innalzare il nostro dispendio energetico quotidiano.

Piegare i vestiti

Chissà quanti di voi si saranno lamentati nel dover fare il cambio di stagione. Come darvi torto! Togliere dall’armadio i capi invernali per riporre quelli estivi, o viceversa, è davvero una bella fatica. Piegare i vestiti ci fa consumare in effetti circa 36 calorie ogni mezz’ora.

Stirare

Alzi la mano a chi piace stirare? Di sicuro, a nessuno! Tuttavia, questo semplice lavoro domestico ci permette di bruciare circa 150 calorie in un’ora. In più, stando in piedi, si tonificano i muscoli delle gambe e dei glutei.

Cucinare

Passare da un fornello all’altro per cucinare, comporta un dispendio energetico di circa 79 calorie ogni mezz’ora. Se poi la ricetta è particolarmente impegnativa (ad esempio c’è bisogno di impastare come quando si fanno i biscotti o la pizza), il consumo di energia può arrivare addirittura al doppio, se non il triplo. Anche in questo caso, però, è meglio lasciar stare gli assaggi ma lasciare gustare agli altri il prodotto finito.

Rifare i letti

Cambiare lenzuola, federe e coperte fa bruciare circa 65 calorie ogni 10 minuti. L’impegno muscolare di braccia e gambe contribuisce anche in questo caso a rassodare e tonificare i punti critici.

Spolverare

Togliere la polvere dai mobili di casa, oltre che indispensabile per la nostra salute, contribuisce a farci bruciare circa 25 calorie ogni 15 minuti.

Fare il bucato

Anche se nessuno oggi lava più i panni a mano, anche fare la lavatrice e poi appendere i vestiti ad asciugare comporta un notevole dispendio energetico: circa 80 calorie ogni ora.

Lavare il bagno

Le piastrelle del bagno sono sporche ed incrostate?  Niente paura, armatevi di spugna e sgrassatore e mettetevi subito all’opera. Questa fatica vi comporterà un dispendio energetico di circa 260 calorie l’ora. Quindi anche se alla fine sarete stanchi, avrete comunque bruciato l’equivalente di una porzione modica di pasta!

Pulire i vetri

Lavare i vetri per renderli splendenti consente di bruciare circa 330 calorie in un’ora. Mica male, considerando anche che il lavoro di braccia e il continuo sali scendi tonificherà il vostro corpo di più e meglio di una seduta di squat.

Tagliare l’erba del prato

Finora abbiamo visto i lavori domestici dentro casa, ma se si considerano anche quelli fuori di casa di sicuro i consumi energetici subiscono un’impennata. Usare un tosaerba per falciare il prato permette infatti di bruciare circa 320 calorie in un’ora.

Giardinaggio

Buone notizie per chi ha il pollice verde. Praticare il giardinaggio per mezz’ora comporta un dispendio energetico di circa 200 calorie.

Se poi disponiamo di un orto, allora il consumo può arrivare anche a 400 calorie orarie. In più, è utile e più economico di andare in palestra!

Accatastare la legna

Chi vive in campagna e non dispone di riscaldamento a metano, sa quanto è faticoso occuparsi di spaccare e accatastare la legna per il camino. In effetti, svolgere un’attività di questo tipo permette di bruciare l’equivalente di una cena (circa 450 calorie in un’ora).

Spalare la neve

Anche se gli inverni non sono più quelli di una volta e le nevicate sono sempre meno frequenti, qualora dovesse capitare, sappiate che spalare la neve dal viale di casa comporta di bruciare fino a 400 calorie in un’ora. A questo bisogna aggiungere l’effetto termico del freddo capace di dare una sferzata al nostro metabolismo.

Cullare un bambino

Oltre alla cura del giardino e della casa, ci sono attività domestiche che aiutano a consumare di più e si rivelano anche benefiche anche per il nostro stato mentale. Cullare un bambino, ad esempio, richiede un consumo di circa 100 calorie ogni 30 minuti e per di più fa bene al cuore!

Fare la spesa

Andare a fare la spesa in un centro commerciale comporta un dispendio energetico medio di circa 100/ 120 calorie l’ora visto che è necessario camminare, spingere e rovesciare il carrello e caricare in macchina le buste della spesa.

Se poi per andare a fare la spesa occorre anche prendere l’automobile, il bilancio delle calorie continua a crescere. Un uomo di corporatura media, con un peso di 80 Kg, brucia infatti circa 72 Kcal/ora alla guida di un’automobile. Nel caso di una donna dal peso di 55 Kg, invece, il dispendio scende a 50 Kcal/ora.

Conclusioni

Eccoci arrivati in fondo al nostro articolo su quante calorie si bruciano con le faccende domestiche che ci ha permetto si scoprire quanto si consuma facendo attività molto semplici come lavare a terra, passare l’aspirapolvere   o addirittura cullare un bambino.

Si tratta ovviamene di attività utili che devono essere fatte al fine di mantenere in ordine la propria abitazione e l’ambiente in cui viviamo, ma che tuttavia possono aiutarci anche ad incrementare il nostro consumo di energia, soprattutto se conduciamo una vita sedentaria. Se poi volessimo unire dell’esercizio fisico tipo allungamenti o squat mentre si pulisce casa, ancora meglio!

Il nostro consiglio, comunque, resta quello di svolgere una regolare attività fisica perché è principalmente attraverso la pratica sportiva ad alta intensità, unita ad una dieta adeguata, che si riescono ad ottenere i migliori risultati in termini di dimagrimento.

Ti potrebbero interessare anche:

Domande frequenti su quante calorie si bruciano con le faccende domestiche

 

Quali fattori influenzano il consumo calorico medio di una persona sedentaria?

I due fattori principali che influiscono sul fabbisogno calorico medio sono il sesso e l’età. Le donne hanno infatti un consumo calorico medio più basso rispetto agli uomini e questo tende, in entrambe le categorie, a diminuire progressivamente con l’età. Questo spiega in parte perché, invecchiando, si tende più facilmente ad ingrassare!

Quante calorie in più bisogna consumare per dimagrire?

Chi desidera perdere peso deve comunque assicurare al proprio organismo un deficit calorico giornaliero di almeno 600 kcal. Questo è possibile modificando la propria alimentazione sia nella qualità (ad esempio assumendo meno grassi), ma soprattutto nella quantità.

Quali sono le faccende domestiche che fanno consumare più calorie?

Accatastare la legna, spalare la neve e falciare il prato sono in assoluto le faccende domestiche che comportano un maggior dispendio di energia. E per chi non ha il giardino? In questo caso lavare a terra, pulire i vetri e stirare sono forse le attività che comportano una maggiore spesa energetica. In più tonifica le braccia, le gambe ed in glutei.

Fare le faccende domestiche aiuta anche ad accelerare il metabolismo?

Certamente, tutto ciò che incrementa il movimento del nostro corpo favorisce un innalzamento metabolico. Inoltre, tonificando i muscoli, si aumenta ma massa magra e anche questo comporta un aumento del nostro metabolismo.

Si può dimagrire facendo le faccende domestiche?

Senza dubbio, fare le faccende domestiche aiuta ad aumentare il dispendio energetico quotidiano. Tuttavia per dimagrire la ricetta è sempre la stessa: un’alimentazione bilanciata, povera di grassi e più ricca di carboidrati, unita alla pratica di uno sport in modo intenso e continuo.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora (è gratuito).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.