Attività Sportiva: Quante Calorie si Consumano?

0

Quante calorie si consumano nel corso di 24 ore? Il nostro corpo, infatti, brucia ogni istante un certo quantitativo di energia per assolvere non solo a tutte le attività, ma anche allo stesso funzionamento dell’organismo.

Scopriamo in questo articolo quali sono i consumi richiesti dalle diverse attività fisiche, ricordando sempre che questo aspetto è determinato anche dalle caratteristiche fisiche ed ereditarie di ciascuno di noi e dallo stato di salute in cui ci troviamo in quel momento.

In altre parole, la quantità complessiva di calorie che consumiamo non dipende solo da quanto ci muoviamo o dal tipo di vita che conduciamo, ma in buona parte anche dal nostro livello metabolico o, per meglio dire, dal nostro metabolismo basale.

Il metabolismo basale

Prima di prendere in considerazione il consumo calorico in senso generale, dobbiamo tenere presente che, prima di tutto, è il metabolismo basale a “bruciare” calorie.

Il metabolismo basale rappresenta, infatti, la quantità di energia che il nostro organismo consuma  per consentire il funzionamento di tutti gli organi anche in stato di completa inattività. Questo valore varia naturalmente a seconda dell’età, del peso e dell’altezza, del sesso e delle condizioni di salute.

Per questo motivo, sarebbe sbagliato pensare, ad esempio, che durante il sonno non sia possibile consumare energie. Al contrario. Il nostro corpo, infatti, rimane attivo anche durante le ore di sonno, e continua a “lavorare”, accelerando i processi fondamentali che stanno alla base, tra l’altro, della crescita cellulare. Questo consumo è influenzato, inoltre, da fattori quali il peso, la quantità di ore di sonno e la temperatura corporea. 

Secondo alcuni studiosi, è possibile quantificare questo consumo facendo riferimento a 0,84 calorie consumate per ogni chilo, da moltiplicare poi per il numero di ore trascorse dormendo. Ed il gioco è fatto. Per fare un esempio: un individuo del peso di 50 chilogrammi, che dorma 8 ore, consumerà 336 calorie, il che corrisponde al dispendio energetico medio equivalente a un’ora di corsa leggera!

Quante calorie si consumano con l’attività fisica?

Per rimanere in forma il primo passo da fare è quello di rispettare il proprio bilancio energetico e, quindi, riuscire a introdurre nell’organismo tante calorie quante se ne consumano complessivamente.

Purtroppo, però, gli standard della nostra vita quotidiana ci portano ad assumere un quantitativo di calorie che eccede il consumo calorico. Si creano così i cosiddetti depositi di grasso, che rappresentano un problema estetico ma, in molti casi anche una problematica per il nostro stato di salute.

È per questo motivo che l’attività fisica, soprattutto se praticata in maniera costante, ci consente di aumentare il quantitativo di calorie bruciate nel corso di una giornata, smaltendo così le riserve di grasso in accumulo.

Calorie e forma fisica

Praticare uno sport o svolgere con continuità l’attività fisica sono, dunque, le strade migliori per mantenere una buona forma fisica (oltre che mentale). In realtà, tutte le occasioni possono essere buone per fare movimento, compresa quella di rimanere in piedi a lungo, concorrendo nel complesso ad aumentare il consumo calorico totale.

Quando è possibile, infatti, è consigliabile andare a lavoro a piedi o in bicicletta, riducendo l’uso dell’automobile e dell’ascensore, e perfino fare la spesa al supermercato senza l’ausilio di un mezzo di trasporto.

Camminare per circa 40 minuti consecutivi, con una frequenza di almeno tre volte a settimana, costituisce già un ottimo approccio a una vita più salutare. L’attività fisica quotidiana, compresi i gesti e i movimenti che si compiono abitualmente ogni giorno, costituiscono già una buona occasione per consumare calorie.

Partiamo da una semplice camminata di 30 minuti ad andatura costante. In questo caso sappiamo di poter bruciare circa 80 Kcal, consumo che salirà fino a 500 Kcal se si cammina su un terreno in salita per un’ora. Andare in bicicletta, ricorrendo anche a una pedalata in salita può portare a bruciare circa 600 Kcal.

Sport e consumo energetico

La scelta di praticare uno sport per regolare il proprio consumo calorico è senz’altro una scelta importante quanto efficace. Naturalmente, in questo caso è sempre consigliato di consultare il proprio medico per farsi supportare nella scelta della disciplina sportiva più adatta alle nostre caratteristiche fisiche e organiche.

Non dimentichiamo che l’attività motoria e sportiva deve essere sempre adeguata alle condizioni fisiche di ognuno. Ogni attività sportiva comporta un consumo calorico per ogni ora di pratica che varia, appunto, a seconda della tipologia e del livello di coinvolgimento motorio del nostro organismo.

C’è da tenere conto, tuttavia, che l’attività fisica non garantisce un consumo elevato di calorie, dal momento che dopo un’ora il quantitativo calorico consumato comincia a decrescere. Ed è per questo motivo che si consiglia anche di associare all’attività fisica una condotta alimentare corretta ed equilibrata.

Quando parliamo quante calorie si consumano in riferimento all’attività fisica o alla pratica sportiva, dobbiamo tenere conto sempre che il consumo medio indicativo va calcolato in funzione del sesso e del peso del praticante.

Il dispendio energetico, infatti, aumenta anche in riferimento al peso corporeo e della massa muscolare. Facciamo un esempio. Un uomo di 75 chilogrammi consuma in media 7 Kcal/minuto praticando ciclismo a una velocità di circa 16/19 chilometri all’ora. Un uomo di 100 chili, invece, consumerà circa 9 Kcal /minuto. Ciò si spiega col fatto che maggiore è la massa da spostare più l’organismo brucerà calorie.

Pulizie della casa e consumo calorico

Anche svolgere i servizi domestici aiuta a bruciare più calorie. Ma quante calorie si consumano con le varie attività?Lavare i piatti, lavare i pavimenti, spolverare, riordinare e fare mille altri piccoli lavori casalinghi può far consumare circa 22 calorie in 10 minuti.

Teniamo conto che piegare i vestiti per 30 minuti fa consumare 36 calorie, stirare vestiti per lo stesso tempo 72 calorie, lavare il pavimento 156 calorie, spazzare 18 calorie. Cullare un bambino per 35 minuti, invece, richiede un dispendio di 100 calorie.

I consumi salgono, invece, con il giardinaggio, che in un’ora fa consumare un equivalente di circa 350 calorie.

Gli sport più dispendiosi

Non è solo la quantità di calorie da bruciare il nostro obiettivo. Bisogna considerare soprattutto la qualità. Nel caso si voglia dimagrire, infatti, è preferibile l’attività aerobica, ovvero un’attività fisica a bassa intensità ma di lunga durata come camminare o pedalare. Lo sforzo a bassa intensità per un tempo più o meno prolungato tende invece a bruciare prevalentemente i grassi e non gli zuccheri.

Passiamo ora a vedere quali sono gli sport più dispendiosi,  ovvero che richiedono all’organismo un’elevata richiesta calorica.

Sci di fondo

Un’ora di sci di fondo intensa richiede circa 1125 Kcal/ora, quota che scende a 545 Kcal/ora in riferimento a un’attività moderata.

Questo sport occupa quindi la prima posizione nella speciale classifica degli sport “bruciagrassi” perché in grado di sollecitare contemporaneamente tutta la muscolatura. Inoltre, svolgendosi in ambiente freddo, richiede all’organismo un ulteriore consumo calorico al fine di riscaldarsi.

Ciclismo

Fare ciclismo in maniera intensa per un’ora richiede il consumo di 850 Kcal/ora e di 570 con uno sforzo più moderato.

La pedalata comporta il lavoro dei muscoli e delle articolazioni delle gambe fino alla cintura addominale. Al contempo favorisce l’aumento della capacità respiratoria e cardiaca.

È uno degli sport più indicati, sia per gli uomini sia per le donne, per affrontare il problema del sovrappeso e, inoltre, è una pratica decisamente meno traumatica della corsa

Corsa

Con la corsa scendiamo verso un consumo di 850 Kcal/ora mantenendo una velocità di un chilometro in 5 minuti.

Anche la corsa è una disciplina sportiva che tende a coinvolgere quasi tutta la muscolatura corporea, ed è controindicato solo per chi ha problemi alle articolazioni. Naturalmente, come negli altri casi, la corsa ha la sua efficacia solo se praticata in maniera costante.

Salto con la corda

Quante calorie si consumano con il salto con la corda? 815 Kcal/ora: è questo il dispendio relativo al salto con la corda, sport che ha il merito di essere praticabile ovunque e con buoni risultati sotto l’aspetto del consumo.

Tra l’altro, è molto utile per aumentare la resistenza fisica e migliora l’equilibrio. Il segreto sta nel trovare la corda adatta alla propria altezza.

Squash

In media con lo Squash si possono perdere 820 Kcal in un’ora. Si tratta di uno sport completo, che sollecita i muscoli e ne migliora l’elasticità e la funzionalità.

Provocando costanti accelerazioni cardiache, naturalmente, è sconsigliato a chi ha qualche problema al cuore.

Pugilato

Con un’ora di pugilato a intensità moderata possiamo consumare anche più di 600 Kcal, che superano le 800 se l’attività diventa intensa.

Anche il pugilato è uno sport completo, che comporta l’utilizzo e lo sviluppo armonico di tutti i muscoli, richiedendo un elevato quantitativo di energia a causa del continuo movimento richiesto.

Nuoto

Un’ora trascorsa in piscina a nuotare ad andatura moderata richiede un dispendio di 545 Kcal, che diventano 680 se l’attività è intensa.

Nuotando si sollecitano per prima cosa le gambe le braccia e gli addominali, con un lavoro che non viene alleviato dal sostegno dell’acqua ma, al contrario, aumentato perché la pressione dell’acqua in realtà intensifica lo sforzo.

Anche il nuoto è uno sport ideale per aumentare il consumo di calorie e per bruciare grassi in eccesso.

Arrampicata

Chi si cimenta nell’arrampicata può contare su un dispendio energetico pari a 750 Kcal/ora.

Il lavoro  richiesto è intenso, dal momento che i muscoli devono supportare il peso del corpo con una sollecitazione continua. Sviluppa quindi forza e resistenza, anche se è sconsigliato a chi è in sovrappeso.

Canottaggio

Il canottaggio rappresenta nella sua pratica un ottimo programma di cardiofiness e consente di bruciare fino a 650 Kcal/ora.

Questo sport, inoltre, ha il merito di aumentare la massa muscolare, un dato che sappiamo incidere naturalmente sul metabolismo basale: maggiore è la massa muscolare di un individuo, maggiore sarà il suo dispendio energetico in fase di riposo.

Anche in questo caso, poi, siamo difronte a una disciplina sportiva completa, che sollecita tutti i muscoli, incrementando contemporaneamente forza e resistenza allo sforzo. È una valida alternativa alla corsa o al nuoto.

Consumo calorico

Consumi calorici curiosi

Per concludere, diamo uno sguardo a quelli che potremmo definire consumi energetici curiosi. Sì, perché, se ci riflettiamo un attimo, qualsiasi attività fisica, benché ridotta, comporta un dispendio energetico.

Stare al freddo

Sappiamo bene che stare al freddo significa impiegare un maggiore quantitativo di energia che viene usata dal nostro organismo per riscaldarsi.

Per questo motivo, a basse temperature si consuma un quantitativo di calorie maggiore. Sono gli stessi brividi, infatti, ovvero contrazioni muscolari ritmiche, a darci il segnale di questa accresciuta attività, ma ovviamente è il metabolismo a mettersi in moto, e soprattutto quello che riguarda il tessuto adiposo.

Trascorrere due ore al giorno a una bassa temperatura favorisce la riduzione della massa grassa.

Ridere di gusto

Si sa, ridere fa buon sangue. Ma fa anche bruciare calorie grazie alla capacità di aumentare temporaneamente il livello metabolico di circa il 10/20%. Lo afferma uno studio pubblicato anni fa da Nature.

Lo stesso effetto verrebbe dal guardare film horror, il cui “merito” è quello di aumentare temporaneamente la produzione di adrenalina.

Masticare una gomma

Uno studio scientifico ha dimostrato che masticare un chewing gum subito dopo i pasti aumenta il quantitativo di calorie bruciate.

Guidare l’automobile

Quante calorie si consumano guidando un’automobile? Dipende. Un uomo di corporatura media, con un peso di 80 Kg brucia in media 72 Kcal/ora alla guida di un’automobile. Nel caso di una donna dal peso di 55 Kg, invece, il dispendio scende a 50 Kcal/ora.

Il dispendio legato alla guida della moto, inoltre, sale a 144 Kcal/ora per un uomo, e a 99 Kcal/ora per una donna con le stesse caratteristiche prese in considerazione per la guida dell’automobile.

Giocare con i videogiochi

Trascorrere un’ora giocando ai videogiochi comporta un incremento del dispendio energetico del 10%, pari in media a 61,8 Kcal/ora. Quest’ultimo sarebbe anche il consumo relativo al guardare la Tv per un’ora.

Conclusioni

In questo articolo ti abbiamo fornito una serie di risposte alla domanda quante calorie si consumano prendendo in considerazione svariate attività in campo sportivo e non. Anche se come abbiamo detto ad influenzare il consumo energetico è soprattutto il nostro Metabolismo Basale.

Ti potrebbero interessare anche:

Domande frequenti su quante calorie si consumano facendo sport

Quante calorie si consumano con l’attività fisica?

Fare sport o comunque praticare una qualche attività fisica rappresentano il modo migliore per bruciare calorie. A ciascuno sport od attività è comunque associato un dispendio calorico più o meno intenso, a seconda anche del tipo di allenamento svolto, la durata e l’intensità.

Solo facendo attività fisica è possibile consumare energia?

Il nostro corpo, per effetto del Metabolismo Basale, consuma energia anche quando sta fermo e addirittura mentre dormi: è possibile quantificare questo consumo facendo riferimento a 0,84 calorie consumate per ogni chilo, da moltiplicare per il numero di ore trascorse dormendo.

Quali sono gli sport che permettono di bruciare più calorie?

Lo sport più dispendioso in assoluto in termini di calorie è lo sci di fondo. Un’ora di sci di fondo intensa richiede circa 1125 Kcal/ora, quota che scende a 545 Kcal/ora in riferimento a un’attività moderata. Seguono altri sport altrettanto “bruciagrassi” quali la corsa, il ciclismo, il salto con la corda, lo squash, il canottaggio, il pugilato, l’arrampicata ed il nuoto.

Quali altri fattori influenzano il consumo di calorie attraverso lo sport?

Il dispendio energetico aumenta anche in riferimento al peso corporeo e della massa muscolare. Un uomo di 75 chilogrammi consuma in media 7 Kcal/minuto praticando ciclismo a una velocità di circa 16/19 chilometri all’ora. Un uomo di 100 chili, invece, consumerà circa 9 Kcal /minuto. Ciò si spiega col fatto che maggiore è la massa da spostare, più l’organismo brucerà calorie.

Si può dimagrire solo facendo sport?

L’attività fisica non garantisce un consumo elevato di calorie, dal momento che dopo un’ora il quantitativo calorico consumato comincia a decrescere. Ed è per questo motivo che si consiglia anche di associare all’attività fisica una condotta alimentare corretta ed equilibrata.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora (è gratuito).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.