Rimuovere tatuaggi: i migliori metodi nel 2021

Pubblicato: 25 Marzo, 2021 di Giulia

Errore giovanile, amore finito male, rimpianto? Qualunque sia la causa, se ti stai chiedendo come rimuovere  tatuaggi qui troverai consigli utili per farlo.

Li vediamo ovunque, nelle palestre, per le strade, sulle spiagge, li hanno uomini, donne, giovani e anziani, su braccia, collo, polpacci e su tutto il corpo. Fiori, teschi, serpenti, segni cinesi o tribali. La fantasia degli amanti dei tatuaggi non ha confini o limiti ma c’è chi desidera rimuoverli in vista dell’estate 2021.

Vediamo come fare, quali sono le tecniche utilizzate, gli eventuali effetti collaterali e soprattutto un prodotto utile per chi desidera coprirli in attesa della rimozione!

cover plus tattoo
Copre tutti i tatuaggi, anche quelli scuri
Effetto nature
Acquisto

Come rimuovere tatuaggi in modo sicuro

Com’è ovvio, saprai già che un tatuaggio permanente viene realizzato iniettando inchiostro nella pelle ed è, quindi, indelebile. E se per qualche motivo in particolare te ne pentissi e decidessi di eliminarlo? La buona notizia è che con le tecniche attuali puoi rimuoverlo.

I tatuaggi sono splendidi (dipende dal tattoo!), anche se sappiamo che a volte bisogna soffrire per tutta la durata della sessione, la quale dipenderà dalla grandezza del disegno e dai particolari contenuti. Ma tieni anche presente che circa il 15% della popolazione tatuata, 1 persona su 5 si pente.

Ad esempio, il tempo passa e un disegno tribale che occupa tutto il braccio, realizzato con l’ex marito non fa più al proprio caso. Oppure semplicemente si è stanchi di vedere sempre quel disegno lì, in una zona troppo visibile. Altri cambiano i tatuaggi come se cambiassero camicie.

La conclusione è che la sala d’aspetto del dermatologo è sempre piena di persone che vogliono rimuovere un tatuaggio. Questa pratica è aumentata del 30% in soli 10 anni.

Tecniche di rimozione del tatuaggio

Mentre il tatuaggio permanente attira sempre più adepti, anche  il numero di persone tatuate che in seguito si pentono di averlo fatto aumenta.

È difficile vedere ogni giorno su di te un tatuaggio che non riesci più a sopportare! Per rispondere alle tante richieste di rimozione, ci sono varie tecnologie messe a punto da medici.

Dermoabrasione

Per rimuovere un tatuaggio si può fare affidamento alla tecnica della dermoabrasione. Questa tecnologia, più dolorosa ed eseguita essenzialmente da uno specialista in estetica, consente di rimuovere strati di pelle per arrivare all’inchiostro. Tuttavia, l’inchiostro rimane leggermente visibile sulla pelle.

Laser

Si tratta di una tecnologia che viene spesso utilizzata in quanto è la più efficace e sicura, anche se i medici non possono garantire che la pelle tornerà ad avere lo stesso aspetto.

I tatuaggi neri e blu possono essere facilmente rimossi. I tatuaggi colorati devono essere valutati caso per caso. Il trattamento laser per rimuovere il tatuaggio non è doloroso, senti una sensazione molto simile a quella sperimentata durante il tatuaggio; il laser attraversa la pelle senza causare emorragie o cicatrici.

Inoltre, il laser è dotato di un dispositivo di raffreddamento ad aria della pelle per ridurre la sensazione di bruciore. Al termine della sessione, sarà possibile riprendere immediatamente il lavoro e le attività sociali. Movimenti alternativi di luce a temperature molto elevate e concentrati vengono spinti sulla pelle per far esplodere i pigmenti del tatuaggio.

Il tatuaggio diventa, così, meno visibile e l’inchiostro iniettato sotto la pelle si trasforma in particelle sottili espulse dal corpo grazie alla circolazione sanguigna. È considerato il metodo più testato, sicuro ed efficace fino ad oggi.

Per alcuni, il laser è doloroso, lungo e per eliminare alcuni colori inefficace. Ufficialmente, le controindicazioni sono simili a quelle di altri metodi laser o chirurgici.

Non sono pazienti ideali quelli che sono o sono stati sottoposti a lunghi cicli di terapia con cortisone, i pazienti con herpes, quelli che sono predisposti alla formazione di cheloidi, iperpigmentazione, donne in gravidanza o in allattamento, pazienti che soffrono di dermatite o malattie della pelle in corso, malattie autoimmuni, malattie del collagene o malattie stimolate dalla luce.

Quanto tempo ci vuole per rimuovere un tatuaggio

La procedura del laser è rapida, poiché prevede l’applicazione di una penna della grandezza di una piuma  sulle aree tatuate.

Il numero di sessioni necessarie per rimuovere permanentemente il tatuaggio varia a seconda delle dimensioni del tatuaggio, del colore, della profondità e del tipo di pigmento. In media, si possono già ottenere risultati eccellenti in 4 o 5 sessioni. In 4 sessioni distribuite nell’arco di 2-3 mesi, viene rimosso tra il 60 e l’85% del tatuaggio.

Ogni sessione dura circa mezz’ora e può essere ripetuta uno o due mesi dopo la precedente (da 5 a 30 minuti, a seconda delle dimensioni e della complessità del disegno). D’altra parte, è necessario attendere un mese tra ogni sessione, a condizione che la pelle sia completamente riparata e il tatuaggio scompaia.

Per la completa rimozione del tatuaggio, ci vuole un anno. Tutto dipende molto dall’area tatuata, dalla profondità e dall’età del disegno. Fai attenzione agli importanti effetti collaterali del tatuaggio: la penna a becco invia getti di luce molto potenti che fanno gonfiare l’area trattata immediatamente dopo la sessione. Ci sono vesciche che si formano e dopo 4 o 5 giorni si trasformano in croste.

Rimozione del tatuaggio: Possibili problemi 

Più vecchio è un tatuaggio, più difficile è rimuovere tutti i pigmenti iniettati sotto la pelle. Con il laser, i colori classici (rosso, marrone, nero, blu scuro) e le ombre si sbiadiscono più facilmente, a differenza di giallo, turchese, rosa, verde o blu. Per quanto riguarda i tatuaggi con inchiostro fosforescente o bianco, è quasi impossibile rimuoverli.

Piccoli o no, i pigmenti del tatuaggio possono essere profondamente incorporati sotto la pelle, rendendo la sessione di rimozione del tatuaggio molto dolorosa. La rimozione del tatuaggio laser è totalmente sicura, non come alcuni inchiostri che vengono sfruttati e rimossi dal corpo tatuato. L’inchiostro spruzzato viene distrutto dai macrofagi e quindi eliminato dai reni per essere evacuato attraverso l’urina.

Gli inchiostri rossi contengono alluminio, ferro, titanio, silicone, mercurio e cadmio. Quelli neri, idrocarburi derivati ​​dal petrolio, ecc, esposti ai raggi UV, causerebbero un forte aumento dei radicali liberi. Le migrazioni dei pigmenti sono osservate nei nodi di drenaggio, ad esempio sotto le ascelle per un tatuaggio al polso.

Per quanto riguarda l’uso dei laser per eliminarli, i classici effetti collaterali sono cheloidi, iperpigmentazione, acromie, cicatrici ipertrofiche e persino un cambiamento nella trama. Per quanto riguarda il rischio di ossidazione-riduzione o reazione chimica osservata tra titanio e ferro, provoca un oscuramento del disegno decorativo realizzato sulla pelle.

Va anche notato che l’uso di una tecnologia di rimozione del tatuaggio rilascia molecole di sottoprodotti organici mutageni, cancerogeni e / o tossici nel corpo. Una volta nel sangue, trasportati nella rete linfatica e nei linfonodi, questi piccoli frammenti di pigmento possono essere modificati chimicamente, frammentati ma non distrutti. Per quanto riguarda il trucco permanente su sopracciglia, occhi o bocca, ad esempio, è altamente sconsigliabile che questo tatuaggio estetico chiamato indelebile sia fatto con questi coloranti. Infatti, nel tempo, a causa dell’invecchiamento cutaneo, le aree tatuate scivolano verso il basso e diventano sgradevoli.

Nel caso della rimozione del tatuaggio con il laser, i contorni sono di difficile accesso (specialmente vicino all’occhio).

Alternativa naturale per coprire tatuaggi: Cover Plus Tattoo

CoverPlus Tattoo è il primo coprente totale per tatuaggi adatto ad ogni tipo di pelle e che ti permette di nascondere anche i tatuaggi più scuri con una sola passata. È facile da applicare,  e basta meno di un minuto per una copertura totale. Inoltre, la crema è stata pensata per tutti i tipi di pelle, anche quelle più scure.

cover plus tattoo
Copre tutti i tatuaggi, anche quelli scuri
Effetto nature
Acquisto

È possibile scegliere tra tre varianti in base alla tua carnagione.  Cover Plus Tattoo è una crema professionale di copertura, con la stessa composizione e formula utilizzata dagli artisti del make up per opere particolarmente difficoltose, come i total cover up per film e rappresentazioni teatrali. Insomma, un’ottima l’alternativa alle ben più invasive tecniche di rimozione definitiva.

Clicca qui per comprare Cover Plus Tatoo a prezzo scontato

Conclusioni

Qualunque sia il motivo del tuo pentimento dopo aver fatto un tatuaggio, non perdere la speranza. Al giorno d’oggi, ci sono varie tecniche e alternative utili per la sua rimozione. La prossima volta però pensaci su bene prima di tatuarti nuovamente qualcosa. Ricorda, prevenire è meglio che curare.

Speriamo davvero che il nostro articolo ti sia stato utile!

Potrebbero interessarti anche:

 

Quanto costa eliminare un tatuaggio?

Il costo di un trattamento di rimozione di un tatuaggio varia da 100 ai 500 euro a sessione e il numero delle stesse dipende da diversi fattori.

Come appare la pelle dopo aver rimosso un tatuaggio?

Immediatamente dopo aver eseguito la sessione laser per rimuovere un tatuaggio appare un piccolo arrossamento e/o una piccola infiammazione della pelle trattata, la cui intensità dipenderà dalla sensibilità cutanea.

Quanto dura ogni sessione?

Dipende dalle dimensioni del tatuaggio da rimuovere. Per un tatuaggio con una superficie di 100 cm² il tempo sarà compreso tra 15 e 20 minuti. Potrebbero essere necessari alcuni minuti in più per i tatuaggi più grandi e il cui inchiostro è più profondo nella pelle.

Esistono delle creme per coprire i tatuaggi?

Certo che esistono. CoverPlus Tattoo è il primo coprente totale per tatuaggi adatto ad ogni tipo di pelle e che ti permette di nascondere anche i tatuaggi più scuri con una sola passata.
 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.