Routine skincare: Ecco quelle da seguire

Pubblicato: 12 Giugno, 2020 di Sara

La salute della pelle non è semplicemente questione di DNA. Anche modificare alcune abitudini quotidiane ed adottare una corretta routine skincare risulta indispensabile per avere una cute sana. Vediamo quindi di seguito quali sono le migliori routine di cura della pelle da seguire.

Routine skincare invernale

Iniziamo col dire che la routine quotidiana di cura della pelle subisce alcune modifiche a seconda del periodo in cui ci troviamo. La routine skincare invernale sarà dunque diversa da quella estiva e viceversa.

Durante l’inverno, la nostra pelle è maggiormente esposta ad agenti atmosferici quali vento, freddo e umidità. Anche la lunga permanenza in ambienti chiusi peggiora le condizioni della nostra cute a causa dell’aria secca che si forma a causa degli impianti di riscaldamento sempre accesi.

Tutto questo finisce con l’aggravare i sintomi di pelle secca costringendoci a rivedere i nostri programmi di cura della pelle quotidiani. Oltre quindi alla pulizia e detersione, sarà quindi indispensabile rafforzare il nutrimento e l’idratazione, applicando quotidianamente e in modo generoso una crema idratante adatta al proprio tipo di pelle.

Questa operazione, almeno per quanto riguarda la beauty routine viso, dovrà essere fatta sia al mattino che la sera prima di andare a letto scegliendo una crema più leggera e con filtro solare durante le ore diurne e un prodotto più nutriente e pesante in quelle notturne.

L’utilizzo di tonico a base di ingredienti naturali come l’acqua di rose o l’acqua termale può essere utile per lenire alcuni tipi di irritazioni tipiche della stagione fredda sul viso.

Un’altra zona critica del periodo invernale sono le labbra: ogni volta prima di uscire e la sera prima di coricarsi sarà quindi opportuno applicare un balsamo labbra idratante specifico.

Routine skincare estiva

Con l’arrivo dell’estate la nostra pelle tira un sospiro di sollievo ma comunque le insidie sono sempre dietro l’angolo. Ecco quindi che anche nei mesi che vanno da giugno a settembre risulta indispensabile adottare un routine skincare specifica che tenga conto della maggiore esposizione ai raggi utravioletti, della sudorazione e della naturale perdita di idratazione provocata dal caldo eccessivo e dal sole.

Anche in questo caso sarà indispensabile effettuare la pulizia quotidiana e applicare un idratante sia sul viso che sul corpo, optando però per prodotti più leggeri, meglio se in formulazione gel.

Per eliminare più velocemente sebo ed altre impurità come ad esempio i residui di trucco sarà opportuno effettuare 1/ 2 volte a settimana uno scrub o peeling del viso con prodotti a base di ingredienti naturali.

Non dovete avere paura di togliere in questo modo il colore della pelle pazientemente ottenuto con l’esposizione al sole durante le vacanze. Ciò che andrà via, infatti, non sarà l’abbronzatura ma solo sporcizia e cellule morte depositate sullo strato più superficiale dell’epidermide. Anzi, in questo modo la vostra pelle apparirà molto più luminosa e sana e la tintarella durerà più a lungo.

Indispensabile ovviamente l’utilizzo di una crema solare con protezione adatta al nostro fototipo. Visto che con la sudorazione e i bagni in mare o piscina il prodotto può essere eliminato facilmente, sarà indispensabile procedere con più applicazioni.

Routine skincare settimanale

Si parla solitamente di routine skincare giornaliera o quotidiana che include detersione, idratazione, nutrimento e protezione dai raggi solari. Tuttavia, ci sono alcuni tipi di interventi di cura della pelle che non devono essere fatti giornalmente ma solo 1 o 2 volte a settimana.

Questi includono prima di tutto:

  • Esfoliazione della pelle con scrub e peeling a base di microsfere e sostanze naturali non irritanti (1/ 2 volte a settimana);
  • Applicazione di maschere purificanti per pulire e detergere la pelle in profondità (1 volta a settimana).

Nella routine di cura della pelle settimanale troveranno naturalmente spazio anche trattamenti specifici non solo per il viso ma anche per il corpo come ad esempio:

  • Applicazione di fanghi, creme e altri prodotti specifici contro la cellulite;
  • Utilizzo di maschere nutrienti per i capelli;
  • Limatura delle unghie e rimozione delle cuticole;
  • Depilazione parziale o totale;
  • Pulizia del viso professionale con getto di vapore (1/ 2 volte al mese).

Ovviamente ciascuno di questi interventi di cura del corpo e della pelle dovrà essere eseguito con una frequenza compatibile con le vostre necessità. Alcune donne hanno ad esempio bisogno di rimuovere i baffetti con la ceretta ogni settimana, altre invece (solitamente quelle coi capelli chiari) ogni 2 o 3 settimane.

Molti di questi trattamenti possono inoltre essere svolti a casa oppure presso un salone di bellezza o un parrucchiere.

Routine skincare per pelli secche

Quelle che abbiamo appena visto sono indicazioni generali ma ciascun tipo di pelle prevede poi trattamenti e prodotti specifici. Ad esempio, la routine skincare per chi ha la pelle secca prevede al mattino:

  • Pulizia del viso con un detergente delicato a base di oli (glicerina) che non secchino troppo la pelle e siano in grado di trattenere l’idratazione;
  • Applicazione della crema per il contorno occhi;
  • Utilizzo di una crema idratante a base di ingredienti idratanti, come acido ialuronico, ceramidi, glicerina e vitamine del gruppo B.
  • Prima della crema, soprattutto per le pelli molto secche e non più giovani, può essere utile applicare un siero a base di acido ialuronico e/o antiossidanti (vitamina C) uno dei rimedi per le rughe in grado di contrastare la perdita di umidità e stimolare la produzione di collagene;
  • Applicazione della protezione solare se non presente della crema idratante.

Per quanto riguarda invece la beauty routine viso pelli secche notturna, ecco come procedere:

  • Rimozione del trucco e pulizia della pelle con un detergente a base di olio o un olio detergente per rimuovere il trucco;
  • Esfoliazione della pelle con uno scrub per il viso a base di agenti idratanti (non più di 2 volte a settimana);
  • Utilizzo della crema per il contorno occhi;
  • Applicazione di un crema o di una lozione nutriente ed idratante.

Routine skincare per pelli grasse

Passiamo ora alla routine di cura della pelle più adatta per chi ha la pelle grassa . La routine del mattino prevede:

  • Pulizia della pelle con un detergente delicato a base d’acqua;
  • Utilizzo di un tonico astringente per ridurre i pori e rimuovere il sebo in eccesso;
  • Utilizzo della crema per il contorno occhi;
  • Applicazione di una crema idratante priva di oli e dalla consistenza leggera (gel ed emulsione) perché le creme più ricche ostruiscono i pori e rendono la pelle ancora più lucida.
  • Uso della protezione solare se non presente della crema idratante.

La routine serale invece prevede:

  • Rimozione del trucco e pulizia della pelle con detergenti non comedogeni a base di olio, indispensabili per rimuovere le tracce di mascara, ombretto e fondotinta;
  • Esfoliazione della pelle con uno scrub per il viso a base di microsfere non ostruttive (non più di 2 volte a settimana);
  • Applicazione di una maschera purificante con ingredienti in grado di assorbire il sebo in eccesso come il caolino o l’argilla (non più di 2 volte a settimana);
  • Utilizzo della crema per il contorno occhi;
  • Applicazione di un crema nutriente ed idratante in gel o di un’emulsione.

Routine skincare coreana

Una delle routine skincare alternative e più in voga del momento è quella “coreana”, chiamata così perché corrisponde ad un rituale di bellezza praticato da milioni di anni dalle donne coreane ed orientali in genere.

Si tratta, nello specifico, di una routine di cura della pelle suddivisa in 10 step suddivisi fra il giorno e la notte.  Ecco quali sono:

  • Eliminazione del trucco: si consiglia l’utilizzo di uno struccante oleoso da sciacquare con acqua tiepida;
  • Detersione schiumosa: serve a rimuoverei residui del detergente oleoso e a pulire la pelle in profondità;
  • Esfoliazione: lo scrub ha lo scopo di pulire i pori, ridurre l’eccesso di sebo e purificare la pelle;
  • Tonificazione: i principi attivi contenuti nel tonico non solo completano gli step dedicati alla pulizia, ma riequilibrano il Ph e apportano una prima idratazione leggera, preparando la cute ai successivi step;
  • Applicazione di essence: è uno dei passaggi fondamentali di tutto il processo, consiste nell’applicazione di un fluido (essence) più leggero di un siero e più corposo di un tonico, il cui scopo è quello di rafforzare le naturali barriere protettive della pelle;
  • Utilizzo di sieri e booster: si tratta di prodotti che, massaggiati sul viso prima della crema, ne potenziano gli effetti. Ci sono sieri a base di vitamine, minerali, acido ialuronico, collagene, vitamina C, peptidi e antiossidanti, il cui uso è estremamente consigliato soprattutto come rimedi per le rughe per chi ha la pelle matura;
  • Applicazione di maschere dermopurificanti in tessuto;
  • Uso di una lozione o di una crema contorno occhi: il prodotto dedicato alla zona perioculare può essere un gel o una crema. Il suo compito è quello di sgonfiare le palpebre, combattere i segni del tempo e illuminare lo sguardo;
  • Idratazione: questo step prevede l’utilizzo di vari tipi di prodotti (creme o gel) a seconda del tipo di pelle, delle stagioni o delle esigenze specifiche di ciascuno di noi;
  • Uso di una protezione solare: è indispensabile proteggere la pelle dai raggi solari che provocano macchie cutanee e rughe.

Conclusioni

Ti è piaciuto il nostro articolo sulla routine skincare? Allora potrebbe interessarti anche:

Domande frequenti su routine skincare

Cosa accade alla nostra pelle durante la stagione fredda?

Nei mesi invernali, la nostra pelle è maggiormente esposta ad agenti atmosferici quali vento, freddo e umidità. Anche la lunga permanenza in ambienti chiusi peggiora le condizioni della nostra cute a causa dell’aria secca che si forma a causa degli impianti di riscaldamento sempre accesi. Tutto questo finisce con l’aggravare i sintomi di pelle secca costringendoci a rivedere i nostri programmi di cura della pelle quotidiani.

Effettuare lo scrub nei mesi estivi fa andare via più velocemente l’abbronzatura?

No. Effettuare uno scrub delicato elimina solo sporcizia e cellule morte depositate sullo strato più superficiale dell’epidermide. In questo modo la vostra pelle apparirà molto più luminosa e sana e la tintarella durerà più a lungo.

Chi ha la pelle secca che tipo di crema idratante dovrebbe utilizzare?

Chi ha la pelle secca dovrebbe usare una crema idratante a base di ingredienti idratanti, come acido ialuronico, ceramidi, glicerina e vitamine del gruppo B.

Quale crema idratante dovrebbe utilizzare chi ha la pelle grassa?

Chi ha la pelle grassa dovrebbe usare una crema idratante priva di oli e dalla consistenza leggera (gel ed emulsione) perché le creme più ricche ostruiscono i pori e rendono la pelle ancora più lucida.

Cos’è la routine skincare coreana?

La routine skincare coreana è un rituale di bellezza praticato da milioni di anni dalle donne coreane ed orientali in genere. Consiste in una routine di cura della pelle suddivisa in 10 step suddivisi fra il giorno e la notte.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.