Come tonificare il seno: Esercizi e consigli utili

0

Avere un bel seno, alto e sodo, è il sogno di tutte le donne. Non per forza però bisogna ricorrere alla chirurgia estetica per vedere un decolleté pronunciato e in gran forma. Il seno può essere curato e rassodato anche con esercizi da fare in casa, con azioni e trucchi fai da te. Ma tutto questo richiede accortezza e dedizione.

Come tonificate il seno dunque? Si può attivare un programma completo che permette di ottenere validi risultati. Esercizi muscolari e posturali associati a massaggi mirati e piccole accrtezze quotidiane insieme a tanta costanza e dedizione permettono di prevenire il rilassamento dei tessuti.

pushup formula
Stimola il rinnovamento delle cellule delle ghiandole!
Rende il seno più bello e più rotondo!
Acquisto
breastfast
Seni più pieni e più grandi!
Pelle liscia e soda!
Acquisto
flybra
Facile da usare!
Aumenta il seno di 1-2 taglie!
Acquisto

Prendersi cura del seno è qualcosa che bisogna fare fin da giovani. Ma non sempre tutto è perduto. Con il giusto allenamento questa parte del corpo che non passa mai inosservata può ritrovare non solo la compattezza ma anche il tono e l’elasticità.

Seno sodo, le difficoltà per una parte fragile

Il seno è una delle parti più fragili del corpo femminile e tonificarlo non è affatto facile. Il motivo? Non si tratta di un muscolo ma sostanzialmente di tessuti, per lo più di grasso, sostenuti dai muscoli pettorali con grande lavoro della pelle del busto e dei legamenti.

Proprio per questo con il passare del tempo il seno perde elasticità e vigore. La pelle tende a rilassarsi e di conseguenza anche il seno. Senza contare poi, i cambiamenti fisici e ormonali che arrivano con l’età. Anche le variazioni di peso possono influire, e molto, sui cambiamenti del seno e sulla sua tonicità. Insomma un seno rilassato non è solo l’esito di una gravidanza e di un allattamento, ma un problema comune a molte donne.

Per ovviare a tutto ciò è essenziale tonificare e allenare i muscoli pettorali. Questi, una volta stimolati, sostengono in modo dolce il seno, migliorando l’elasticità e la tonicità di pelle e tessuti. Anche agire sulla pelle e sulla sua qualità è un’azione da mettere in campo per tonificare il seno.

Solo in questo modo si potrà pensare di aumentare il seno in modo quantitativo e qualitativo. Un lavoro quotidiano e a 360° quello da attuare per evitare un seno cadente e poco tonico.

Come tonificare il seno, le linee d’azione

Rispondere alla domanda di come tonificare il seno non è difficile. Diverse sono, infatti, le linee d’azione che bisogna seguire per prendersi cura di questa zona del corpo così in vista e importante per le donne. La società “richiede”, infatti, un seno alto, sodo e perché no, prosperoso, e molte sono le italiane che sarebbero disposte anche a ricorrere ai bisturi pur di avere un décolleté in grado di rispondere a questi requisiti. Ma non sempre il chirurgo serve.

Per tonificare il seno basta solo tanta cura e accortezza. Non solo esercizi giusti, ma anche tante coccole con massaggi mirati aiutandosi con dell’olio di mandorle. Come? Con movimenti circolari di entrambe le mani che si muovono dall’altro verso il basso. Buona abitudine sarebbe farlo ogni giorno almeno per 10 volte di seguito. Un’azione questa che migliora la circolazione e aiuta a fluidificarla visto che il seno tende a rimanere abbastanza compresso durante tutto il giorno perché “chiuso” nel reggiseno. Da associare anche doccia fredda e calda per concedere delle dolci coccole anche a tutta la pelle e alla circolazione del sangue.

Molta attenzione va data poi alla postura e a come si dorme. Mantenere una postura dritta è fondamentale per donare altezza al seno. Le spalle curve non fanno altro che offuscare questa parte del corpo oltre che favorire un cedimento dei tessuti con il passare del tempo. Per questo (oltre che per la schiena) è essenziale guardare sempre avanti mentre si cammina portando le spalle indietro.

Allo stesso modo è bene curare anche il modo in cui si dorme. Si perché alcune posizioni tendono a maltrattare il seno. Dormire di lato, ad esempio, non è una buona abitudine perché incide negativamente sulla salute e la bellezza del décolleté.

Molto importante è anche la scelta del reggiseno da indossare. È un accessorio che le donne portano tutto il giorno e dunque deve essere scelto ad hoc. Deve dare un buon sostegno, qualunque sia la taglia e nello stesso tempo non deve schiacciare il seno.

Infine uno sguardo all’alimentazione. Inutile dire che facciamo riferimento ad uno di stile di vita salutare e ad un’alimentazione sana. Ci sono, però, alcuni cibi che aiutano a tonificare il seno. Non fanno certo miracoli ma danno una spinta in più per migliorare il decolleté in modo naturale. Tra questi la soia ed i prodotti che la contengono perché sono ricchi di fitoestrogeni, composti vegetali che aiutano ad aumentare il seno. Stesso discorso per il finocchio nel quale si trovano anche flavonoidi e di anti-ossidanti.

Come tonificare il seno, gli esercizi da fare a casa

Oltre alle linee di azione appena elencate non può mancare l’esercizio fisico tra le dritte su come tonificare il seno. Allenarsi in modo costante è importate per rinforzare i muscoli pettorali, solo così si potrà avere un seno alto e tonico.

Ci sono, infatti degli esercizi che possono essere fatti in casa senza sottoporsi ad ore ed ore di palestra con allenamenti faticosi e pesanti. Un circuito dedicato all’allenamento del seno è consigliato anche per chi pratica altri sport come ad esempio il nuoto o la corsa. In questo modo si dedica del tempo specifico ai pettorali per avere risultati ad hoc per il decolleté.

Non servono molti accessori per allenare i muscoli pettorali. Un tappetino e dei pesetti. In alternativa vanno bene anche delle bottigliette di acqua. Infine tanta pazienza ma anche determinazione e costanza per dedicare del tempo al seno almeno tre volte a settimana.

Prima di iniziare con gli esercizi veri e propri per tonificare il seno è importante riservare almeno 5 minuti al riscaldamento per mettere in moto lentamente i muscoli ed evitare di farsi male. Allo stesso modo, alla fine del circuito, non si può evitare lo stretching con alcuni esercizi di allungamento per aiutare i muscoli nel loro rilassamento.

Gli esercizi da fare in casa per tonificare il seno sono molti e diversi. Tra quelli più efficaci ci sono:

  • L’uso dei pesi per le braccia
  • Spinte sulle mani
  • Esercizi con la sedia
  • Plank con spostamenti laterali
  • Piegamenti sulle braccia

Pesi per le braccia

Usare i pesi per le braccia è uno degli esercizi più semplici ma efficaci per tonificare il seno. Non si deve per forza iniziare con un carico pesante, soprattutto se non si è abituati. È efficace anche una bottiglia da un litro, per chi non possiede i pesetti. Quando il fisico sarà più allenato si può pensare di aumentare il peso, sempre in modo ponderato e delicato.

Gli esercizi che possono essere fatti sono diversi, tutti facili e che non richiedono molto tempo. Si parte in piedi, con le gambe divaricate, le braccia che scendono lungo il corpo ed i pesi in entrambe le mani. Si rivolgono i polsi verso l’esterno e si alzano le braccia lentamente piegando i gomiti per poi tornare alla posizione iniziale. Tutto questo tenendo le spalle aperte e distese e la pancia in dentro. Consigliato è fare 10 ripetizioni per due o tre serie consecutive.

In alternativa o anche in successione si può lavorare ancora con i pesi ma sdraiandosi a terra sul tappetino in posizione supina. Si alzano le braccia, tenendo sempre i pesi nelle mani muovendo, in contemporanea, il braccio sinistro in avanti e quello destro indietro e viceversa. Consigliato anche in questo caso è fare 10 ripetizioni per due o tre serie consecutive.

In alternativa l’esercizio può essere eseguito anche muovendo le braccia in modo simultaneo prima in avanti e poi indietro, sempre con lo stesso numero di ripetizioni. Questa seconda variante è un po’ più faticosa ma di certo più efficace. Aiuta, infatti anche a tonificare le braccia.

Ma le varianti di questo esercizio non sono affatto terminate. Sempre rimanendo in posizione supina, tenendo i pesi in mano, si possono piegare le ginocchia con i piedi fermi al pavimento e le piante ben salde a terra. Rimanendo in questa posizione si aprono le braccia dal lato, con i polsi rivolti verso l’alto, i palmi delle mani verso l’interno ed i gomiti leggermente piegati. Con questa sincronia i pesi si devono spostare verso l’alto all’altezza del petto per poi tornare alla posizione di partenza.

Spinte sulle mani

Altro esercizio molto interessante che aiuta a rassodare il seno è quello che si basa sulla spinta delle mani. Un movimento a fatica quasi zero, dunque molto facile, ma che se fatto con costanza regala grandi soddisfazioni.

Si esegue in piedi, mantenendo la schiena dritta, portando i polsi all’altezza del mento e piegando i gomiti all’altezza delle spalle. Mantenendo la posizione si uniscono le mani intrecciandole vicino al mento e si spinge con i palmi, uno contro l’altro . La pressione va eseguita per circa 20 secondi immaginando di avere tra le mani una piccola pallina morbida che si stringe con la compressione delle mani. È bene eseguire almeno 10 ripetizioni.

Plank con spostamenti laterali

Il plank con spostamenti laterali richiede maggiore impegno rispetto agli esercizi illustrati fin ora ma merita di essere inserito nel circuito casalingo di allenamento perché davvero efficace.

L’esercizio va svolto a terra, sul tappetino, posizionandosi in ginocchio e con i gomiti a terra. Le gambe si stendono indietro appoggiando i piedi sugli alluci. Il bacino si solleva, la pancia va in dentro, i glutei si contraggono e la schiena rimane assolutamente dritta e parallela al pavimento.

Mantenendo la posizione si esegue uno spostamento laterale prima con il piede e la mano sinistra in modo sincrono e poi con la destra. Anche per questa sequenza ottimale sarebbe eseguire una ripetizione di 10 volte per lato.

Esercizi con la sedia

Per questo esercizio è necessario ricorrere all’uso di una sedia che servirà da appoggio per lavorare con le braccia.

Si parte in piedi, di spalle alla sedia ed i palmi delle mani che si appoggiano sul bordo della sedia. Gambe tese e talloni ben saldi appoggiati al pavimento.  A partire da questa posizione si abbassano lentamente le spalle e si piegano le braccia e si portano i glutei verso il basso ma senza toccare a terra. Si ritorna lentamente alla posizione di prima. Una ripetizione di 10 volte è quella consigliata anche in questo caso. Per i più allenati l’ideale è eseguire tre serie.

Piegamenti sulle braccia

Infine, tra gli esercizi da fare in casa per tonificare il seno non sono da escludere i piegamenti sulle braccia. Basta mettersi in piedi davanti a un muro che sia libero da oggetti e quant’altro. Si appoggiano le mani sulla parete all’altezza del petto e mantenendo la posizione con schiena dritta e glutei contratti si eseguono 10 piegamenti in questa posizione. Consigliato sarebbe, per chi ce la fa, eseguire tre serie consecutive.

In alternativa, invece, si può procedere anche con una variante. Sempre in piedi, a gambe chiuse e leggermente piegate, davanti al muro con le mani sulla parete all’altezza delle spalle. È bene che i piedi mantengano una distanza di almeno 20 centimetri dal muro. A questo punto si porta il busto verso il muro e si torna indietro. Da ripetere 10 volte e per tre serie consecutive.

Conclusioni

Ti è piaciuto il nostro articolo su come tonificare le gambe? Allora potrebbe interessarti anche:

 

E’ possibile avere un seno alto e sodo senza ricorrere alla chirurgia estetica?

Sì, il seno può essere curato e rassodato grazie a esercizi da fare in casa, con azioni e trucchi fai da te. Indispensabile è impegno, accortezza e dedizione per una parte del corpo non facile da allenare.

Perché il seno è considerata una parte fragile?

Perché non si tratta di un muscolo ma di tessuti, per lo più grassi, sostenuti dai muscoli pettorali. Per questo motivo con il passare del tempo, se non allenato, il seno perde elasticità e vigore.

Quale le linee d’azione da affiancare agli esercizi per rassodare il seno?

Massaggi e doccia per coccolare il seno che è “costretto” nel reggiseno che deve sorreggere ma non schiacciare. Attenzione alla postura, sempre dritta e a come si dorme, meglio se non di lato.

Quali gli esercizi da fare in casa per tonificare il seno?

Diversi ma efficaci da fare con tappetino e pesetti: l’uso de pesi per le braccia, spinte sulle mani, esercizi con la sedia, plank con spostamenti laterali e piegamenti sulle braccia.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora (è gratuito).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.