Come curare la barba lunga e corta: guida definitiva

Pubblicato: 28 Febbraio, 2022 di Sara

Mentre è abbastanza normale prendersi cura dei capelli, alcuni dimenticano di prestare attenzione anche a come curare la barba.

Sia che tu abbia barba lunga, corta o incolta è invece indispensabile dedicarsi con estrema attenzione ai peli del viso.

Le attenzioni che dovrai riservare alla tua barba, infatti, dipendono non solo dal tipo di barba che vuoi coltivare ma anche dal tuo tipo di pelle.

  • Chi ha la pelle grassa, mista o asfittica avrà bisogno di prodotti per la cura della barba dalla formulazione leggera, privi di burri e oli che possono aumentare l’aspetto untuoso della barba.
  • Chi invece ha una pelle secca o molto secca, dovrà scegliere una lozione o balsamo, a volte anche qualche crema, o comunque qualcosa di più denso e che idrati a lungo e a fondo.
  • Infine, chi ha la pelle sensibile non potrà permettersi prodotti con agenti irritanti come il profumo.

Per questo motivo, nel corso di questa guida analizzeremo i vari tipi di trattamenti in base alla propria tipologia di barba e di pelle e forniremo una serie di consigli su accessori e prodotti da acquistare per migliorare l’aspetto della propria barba.

Uno di questi è Smart Beard Spray, adatto a tutti i tipi di barba, che non solo ne facilita la crescita, ma aiuta anche a mantenerla morbida e ordinata, oltre che a regalare un piacevolissimo profumo.

Smart Beard Spray
Favorisce la crescita della barba
Rende la barba morbida e liscia
Acquisto

Consigli per curare la barba

Anche se ogni barba è diversa e richiede cure particolari, vi sono alcuni step principali che qualsiasi tipo di barba richiede. Ecco quali sono:

  • Lavaggio: occorre prestare attenzione al lavaggio della barba con prodotti specifici e non con il semplice sapone. Le persone con cute grassa dovrebbero detergere la barba almeno 3 volte a settimana per togliere il sebo, mentre quelle con cute secca possono limitarsi ad 1 o 2 volte.
  • Idratazione: anche questo passaggio è fondamentale e deve essere fatto tutti i giorni utilizzando prodotti adatti al proprio tipo di pelle.
  • Rifinitura: questo step comporta l’utilizzo del rasoio o delle forbici. Ovviamente, la frequenza con cui devi rifinire la barba dipende dalla velocità di crescita e anche dal tipo di barba che vuoi adottare. Molti si trovano bene a tagliare la barba da bagnata, ma in verità sarebbe preferibile tagliarla da asciutta in quanto i peli bagnati tendono a distendersi apparendo più lunghi.

Come curare la barba corta

Per barba corta si intende generalmente una barba non più lunga di mezzo centimetro. Per tenerla ad un livello costante senza senza farla crescere a chiazze è necessario, ogni 2 o 3 giorni regolarne la lunghezza e rifinire i bordi.

A meno che tu non sia un professionista ti sconsigliamo di usare le forbici sia perché, data la lunghezza ridotta della barba rischieresti di farti del male, sia perché con le forbici è più difficile dare a tutta la barba una lunghezza omogenea.

Dunque per regolare la barba corta conviene utilizzare un regolabarba e procedere per step, di millimetro in millimetro, fino al raggiungimento della lunghezza che più si preferisce. Per definire i bordi, invece, è necessario un rasoio, meglio se elettrico.

Come curare la barba lunga

Una barba lunga ha bisogno di essere lavata con prodotti specifici, ha bisogno di essere pettinata e modellata.

Nello specifico la modellatura è una pratica indispensabile per dare una forma curata alla barba lunga.

In questo caso i prodotti da utilizzare sono il balsamo o la cera, quest’ultima è indispensabile soprattutto per arricciare i baffi e per dare forma al pizzetto. Alcuni di questi prodotti lasciano residui, quindi è necessario lavare più spesso la barba o utilizzare un pettine per rimuoverli.

Come curare la barba in estate

Un’altra grande verità sulla cura della barba è che questa non è la stessa in tutte le stagioni dell’anno. La stagione estiva mette a dura prova i peli del viso, sia a causa delle temperature elevate che dei raggi del sole che possono provocare fotodanneggiamento.

Ecco quindi che anche in questo caso è necessario apportare alcune modifiche alla cura della barba, che includono anche una maggiore idratazione corporea attraverso una regolare assunzione di acqua e di cibi contenenti liquidi (frutta, verdura).

Il caldo torrido e il sudore possono comunque far arricciare o rendere crespa la tua barba: rispondi utilizzando prodotti maggiormente idratanti e pettinando spesso i peli del viso con spazzole di crine naturale o pettini in legno.

Per limitare i danni delle radiazioni ultraviolette, preoccupati di utilizzare degli oli da barba con fattori di protezione e cercate di limitare il più possibile l’esposizione al sole.

Infine, un’ottima soluzione per gestire al meglio la tua barba in estate è quella di ricorrere a tagli strategici come ad esempio accorciare o eliminare i baffi o le basette. Questo ti permetterà anche di sopportare meglio l’afa!

Step cura della barba

Prodotti per la cura della barba

Continuiamo la nostra guida su come curare la barba con una carrellata sui prodotti. Vediamo dunque quali sono i prodotti per la cura della barba più comuni:

  • Schiuma da barba: è utilizzata per la rasatura e serve ad ammorbidire i peli e la pelle. Può essere arricchita infatti con oli e altre sostanze lenitive ed emollienti.
  • Olio da barba: ha lo scopo fondamentale di nutrire e idratare la pelle sottostante prima e dopo la rasatura. Pur non fornendo alcun supporto alla forma della barba, può offrire un po’ di lucentezza facendo apparire i peli più lucidi e meno aridi.
  • Balsamo per barba: serve ad idratare e nutrire la pelle ma ha anche un’azione modellante sui peli in quanto possiede una maggiore consistenza.
  • Cera per barba e baffi: si tratta di un prodotto per barba che non viene usato da tutti poiché la sua funzione è quella di modellare e dare forma a pizzetto, basette e baffi di una certa lunghezza.
  • Shampoo per barba: molti utilizzato lo stesso detergente che usano per i capelli anche per i peli del viso ma questo non è corretto. Esistono infatti shampoo specifici per la barba che contengono agenti idratanti ed oli specifici per questa parte del corpo.
  • Lozione dopobarba: questo prodotto, che può essere in forma liquida, in crema oppure in gel, serve a restituire alla pelle dopo la rasatura la sua naturale protezione. Può essere con o senza alcool e contenere sostanze lenitive ed emollienti per contrastare meglio l’irritazione dei follicoli.

Uno dei migliori prodotti in commercio è Smart Beard Spray!

Smart Beard Spray

Uno degli “attributi” maschili più trendy del momento è sicuramente la barba. Pochi sanno però che per avere una barba folta e sana bisogna dedicare ai peli del viso la stessa attenzione che dedichiamo ai nostri capelli.

Uno dei migliori prodotti da utilizzare a questo scopo è Smart Beard Spray, una lozione opportunamente studiata per rafforzare il pelo e far crescere la barba più velocemente e in modo più omogeneo.

Smart Beard Spray
Favorisce la crescita della barba
Rende la barba morbida e liscia
Acquisto

Questo prodotto può quindi essere utilizzato per trattare baffi, pizzetti e barbe in crescita, oppure già cresciute, per conferire loro un aspetto più lucido e sano.

Lo spray deve essere semplicemente spruzzato sui peli del viso mantenendo il flacone a circa 15 cm di distanza. Per facilitare l’assorbimento, è sufficiente esercitare un leggero massaggio e la tua barba diventerà immediatamente più morbida e liscia, rilasciando anche un gradevole profumo.

Essendo costituito solo da estratti vegetali (fra cui biotina, zinco e nicotinamide), Smart Beard Spray non presenta alcun tipo di controindicazione e può essere usato tranquillamente da tutti.

Il prodotto può essere acquistato solo su internet sul sito del produttore. Per approfondire:

Clicca qui per comprare Smart Beard Spray a prezzo scontato

Accessori per la cura della barba

Dopo aver visto quali sono i prodotti da utilizzare per la cura della barba, vediamo anche quali sono gli accessori più adatti per tenere in forma e curare al meglio i peli del viso. Ecco anche in questo caso i principali:

  • Pettini e spazzole per barba: molte persone pensano di non averne bisogno, in realtà l’utilizzo di questo tipo di accessori è fondamentale per tenere in ordine la propria barba. Ve ne sono ovviamente di diverse forme e dimensioni da scegliere in base alla lunghezza e alla forma della barba.
  • Rasoi: la funzione del rasoio non è solo quella di radere la barba ma anche quella di rifinire e dare forma ai peli del viso. Ne esistono ovviamente di molti tipi, da quelli manuali a quelli elettrici. Quest’ ultimi consentono di solito di ottenere risultati migliori in quanto è possibile regolare la velocità della lama e la lunghezza di rasatura.
  • Forbici: in caso di barba lunga il solo rasoio non è sufficiente per controllare la crescita della barba ma avrai anche bisogno di un paio di forbici da barbiere per tagliare i peli troppo lunghi della barba e dei baffi che altrimenti rischierebbero di finirti nella bocca.

Routine quotidiana di cura della barba

Ricapitolando, come ogni giorno ti prendi cura della pelle o dei capelli, così devi prenderti cura della barba, sia che questa sia in crescita sia che abbia già raggiunto il livello di crescita desiderato.

Vediamo quali sono i passaggi fondamentali che non puoi assolutamente saltare nella tua routine quotidiana di cura della barba:

  • Appena sveglio o subito dopo aver fatto la doccia, applicare l’olio o altro prodotto idratante.
  • Pettinare o spazzolare la barba per eliminare i grovigli.
  • Applicare il balsamo o la cera per la modellatura se necessario.

Il lavaggio della barba, come abbiamo detto, non dovrà essere fatto ogni giorno ma con una frequenza di 2/3 volte a settimana. Anche la rifinitura con rasoio e forbici non è necessaria quotidianamente, ma solo quando la tua barba presenterà peli più lunghi che rovinano la forma.

Alcuni tipi di barba come ad esempio quella lunga e riccia, hanno bisogno di maggiori cure. I peli del viso, in questo caso, possono assumere un aspetto crespo e addirittura presentare le doppie punte. Ecco quindi che sarà necessario ricorrere alle forbici o ad un rifinitore per barba molto più spesso, una volta alla settimana almeno, per evitare di avere un aspetto trasandato. Anche il lavaggio dovrà essere più frequente così come la spazzolatura, che potrebbe essere necessaria anche più di una volta al giorno per togliere tutti i nodi.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo parlato di come curare la barba. Siamo partiti dagli step necessari per qualsiasi tipo di barba per poi approfondire l’analisi dei trattamenti da riservare alla propria barba in particolari situazioni (come in estate o in caso di barba corta o lunga).

Abbiamo visto, poi, che ci sono molti tipi di prodotti e di accessori per la cura dei peli del viso e che per la scelta bisogna tenere conto del tipo di barba e del tipo di pelle.

Il prodotto migliore per la cura della barba, che ci sentiamo di consigliare ancora una volta è Smart Beard Spray, utilissimo per conferire a baffi e barba un aspetto lucido e sano e conferire morbidezza e idratazione.

Clicca qui per comprare Smart Beard Spray al miglior prezzo

Faq

Che differenza c’è fra l’olio e il balsamo da barba?

L’olio e il balsamo da barba servono entrambi ad ammorbidire i peli del viso e idratare la pelle, solo che il balsamo avendo una maggiore consistenza è in grado anche di fissare lo styling.

Da cosa dipende la scelta di quali prodotti per la cura della barba utilizzare?

La scelta di quali prodotti per la cura della barba utilizzare dipende sia dal tipo di barba che volete adottare, sia dal tipo di pelle.

Quante volte bisogna lavare la barba?

Il numero di volte in cui lavare la barba dipende dal tipo di pelle. Le persone con cute grassa dovrebbe detergere la barba almeno 3 volte a settimana per togliere il sebo, mentre quelle con cute secca possono limitarsi ad 1 o 2 volte.

Perché alcune persone hanno la barba riccia altre liscia?

La forma dei peli, così come quella dei capelli, dipende da come è disposto il follicolo pilifero da cui nasce il pelo. Se questo è verticale, i peli saranno lisci. Più invece il follicolo è disposto orizzontalmente, maggiormente i nostri peli e capelli saranno mossi e ricci.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.