Cibi che fanno dimagrire: li conosci tutti?

0

Mangiare per perdere peso: magia? Menzogna? No, in realtà esistono molti cibi che fanno dimagrire o che possono aiutarti in maniera piuttosto sensibile a smaltire i chili di troppo.

Si tratta molte volte di alimenti comuni, presenti già nella dieta di ogni giorno, affiancati da altri più esotici che stanno comunque ritagliandosi il loro spazio anche all’interno della cultura occidentale. Di alcuni si conoscono benissimo le proprietà, mentre per altri potresti stupirti di ciò che possono fare.

Vediamo allora insieme quali sono questi cibi miracolosi, partendo dalle loro caratteristiche e dai processi che innescano nell’organismo, per finire descrivendoli più nel dettaglio. L’obiettivo è quello di darti qualche suggerimento per integrare e variare la tua dieta, così da aiutarti a raggiungere più velocemente i tuoi obiettivi di peso.

Cibi che fanno dimagrire: le caratteristiche

Partiamo da un presupposto fondamentale: quando parliamo di cibi che fanno dimagrire, facciamo riferimento ad alimenti le cui proprietà intrinseche vengono esaltate e amplificate se inserite all’interno di determinati contesti.

Non è possibile infatti consumare questi cibi in maniera indiscriminata e sperare di ottenere risultati. Al contrario, la loro integrazione in una dieta ben bilanciata dal punto di vista di calorie e apporto dei macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi), permette di ottenere grandi risultati in tempi brevi.

Chiarito questo aspetto, possiamo analizzare le caratteristiche fondamentali di questi cibi. Quando viene predisposta una dieta ipocalorica, quindi finalizzata al dimagrimento, uno degli aspetti fondamentali che vengono presi in considerazione è la capacità saziante degli alimenti inseriti. Questa proprietà deriva esclusivamente dalla composizione chimica del cibo in questione e influenza notevolmente le quantità che dovremo (e potremo) assumere.

Tali caratteristiche sono poi utili a definire l’impatto metabolico, ossia il modo in cui l’organismo reagisce. In linea di massima, i cibi che fanno dimagrire hanno poche calorie in rapporto al peso, una bassa quantità di grassi e di carboidrati, assenza di alcool e soprattutto un’elevata percentuale di acqua e fibre.

Esistono poi altre sostanze complementari all’alimentazione che, come vedremo, riescono ad avere un effetto attivo sul metabolismo e sul processo di dimagrimento, specie in quelle persone che riscontrano difficoltà nel riattivare il proprio organismo dopo lunghi periodi di abitudini scorrette. Andiamo però con ordine.

Capacità saziante

Acqua e fibre sono elementi essenziali che permettono a un cibo di essere considerato saziante. Queste due componenti infatti permettono di raggiungere la vera e propria pienezza pur mantenendo un basso apporto calorico.

Le fibre infatti contengono carboidrati in maniera piuttosto moderata e ciò permette di stimolare l’insulina, riducendo il desiderio di cibo. Questo processo, data la natura dei nutrienti, avviene in maniera piuttosto veloce ma con una produzione ormonale ridotta.

Se queste sostanze “neutre” hanno una digestione rapida, il contrario avviene con proteine e grassi. Richiedendo tempi più lunghi, la loro capacità saziante è ridotta ed è il motivo per cui si tende a mangiarne di più prima di sentirsi pieni.

Impatto metabolico

Abbiamo visto che l’impatto metabolico è, sinteticamente, il modo in cui il nostro organismo reagisce all’introduzione di determinati elementi nutrizionali. Questo discorso coinvolge tutto l’insieme dell’alimentazione, dai singoli nutrienti agli interi pasti.

Si tratta di un concetto fondamentale perché la nostra capacità di dimagrire dipende dalla predisposizione del nostro metabolismo a bruciare i grassi piuttosto che a formarne depositi. Per contrastare un simile processo, la nostra alimentazione dovrà prevedere cibi a bassa risposta insulinica, dal momento che è proprio questo ormone il principale responsabile degli accumuli di grasso.

Attenzione, non parliamo di eliminare l’insulina, quanto piuttosto di mantenerla al di sotto di determinati livelli. Sono da prediligere allora alimenti privi di alcool e con pochi grassi e carboidrati. È fondamentale invece l’assunzione di cibi proteici, mentre può risultare utile introdurre sostanze termogeniche naturali per innalzare la temperatura dell’organismo e favorire la combustione calorica.

Cibi che fanno dimagrire: le calorie negative

Un altro argomento molto discusso riguarda l’esistenza di cibi che per essere digeriti farebbero consumare all’organismo più calorie di quante ne apportano. Con proprietà simili, questi alimenti dovrebbero essere presenti in ogni dieta per completare i pasti o per sostituire snack ipercalorici che accompagnano le nostre pause e i nostri spuntini.

Come spiegato dai nutrizionisti che hanno approfondito la questione, però, non bisogna assolutamente fondare la propria alimentazione quotidiana su questi cibi. Ciò infatti si tradurrebbe in carenze nutrizionali importanti, per la mancanza di proteine e acidi grassi che vengono definiti fondamentali per la salute della persona. Vediamo ora qualche esempio: troverai sicuramente un’idea per arricchire la tua dieta, dimagrendo.

Cetrioli

Freschi e dissetanti, si prestano a essere mangiati da soli o come parte di una più ricca insalatona. Il loro elevato contenuto d’acqua conferisce ai cetrioli un ottimo potere saziante, unito a un apporto non indifferente di vitamina C. Come se non bastasse, sono ottimi nella lotta alla ritenzione idrica e alla cellulite. Il loro valore nutrizionale è di 14 kcal per 100 grammi.

Sedano

Altro alimento dietetico per eccellenza, un croccante gambo di sedano è composto interamente di acqua e fibre. Parliamo di un’ottima fonte di potassio e sodio, minerali fondamentali per l’organismo e molto ricercati anche dagli sportivi. Anche qui l’apporto nutrizionale è minimo: 16 kcal per 100 grammi.

Cavolfiore

Questo ortaggio invernale ha delle percentuali dei macronutrienti perfette. Solo lo 0,3% di grassi, con ben 5,9% di proteine e un ottimo 4,4% di carboidrati: un bilancio completo ed equilibrato. Può essere consumato crudo oppure bollito, per mantenere inalterati il suo potere saziante e l’elevato apporto di vitamina C. In 100 grammi di cavolfiore troviamo 25 kcal.

Asparagi

Molto utili all’interno di una dieta detox, gli asparagi godono di proprietà diuretiche e disintossicanti. Oltre a facilitare l’eliminazione di liquidi, scorie e tossine accumulati nel tempo, hanno anche un’ottima azione antinfiammatoria utile a ripristinare la salute dei tessuti. La loro azione metabolica è molto apprezzata all’interno dei regimi alimentari per dimagrire. Il loro apporto? Solo 20 kcal per 100 grammi.

Cibi che fanno dimagrire: i termogenici

Vediamo adesso un’altra categoria di alimenti considerati utili nell’attivare e mantenere al di sopra di una certa soglia i processi metabolici. Come sappiamo, il numero di calorie bruciate dipende dall’efficienza del nostro metabolismo. I cibi termogenici (conosciuti anche come cibi brucia grassi) lavorano su questo, sfruttando un aumento di temperatura dell’organismo per favorire un maggiore consumo calorico.

Il processo fisiologico vero e proprio vede questi cibi stimolare la produzione della termogenina, una proteina che permette di utilizzare i depositi di grasso presenti nel fegato e nei tessuti adiposi per produrre calore. Vediamo allora qualche prodotto basato su queste sostanze, così da poterle inserire nella tua quotidianità in maniera ancora più semplice e immediata!

Non ti preoccupare, si tratta di integratori al 100% naturali e privi di controindicazioni, per i quali non è necessaria la prescrizione medica.

Green Coffee & Green Tea Plus

Tra i più famosi termogenici troviamo il caffè verde e il tè verde. Il primo è fondamentalmente il chicco del caffè quando non è ancora tostato: viene usato per contrastare il sovrappeso, tenendo la glicemia entro livelli considerati normali e prevenendo di conseguenza l’insorgere del diabete.

La sua efficacia va ricercata nell’elevato contenuto di acido clorogenico, sostanza termogenica che riesce a ridurre l’assimilazione degli zuccheri da parte dell’intestino. Come se non bastasse, il caffè verde è ottimo per impedire la formazione di nuovi accumuli di grasso.

Il tè verde invece è ricco di antiossidanti che combattono l’invecchiamento cellulare. Inoltre riesce ad abbassare colesterolo e trigliceridi, grazie a una potente azione lipolitica. Il metabolismo ne risente in maniera positiva, mantenendosi su livelli ottimali di attività con un consumo calorico efficiente.

L’unione di questi due ingredienti ha dato vita a Green Coffee & Green Tea Plus, che riunisce nelle sue compresse tutte le proprietà benefiche dei due termogenici, per aiutarti a dimagrire e ad eliminare il colesterolo.

Spirulina Fit

L’alga spirulina ha visto la propria fama crescere nel corso degli ultimi anni, dopo essere stata introdotta nella cultura occidentale per le sue proprietà dimagranti. Questa pianta marina infatti possiede un elevato potere saziante e soprattutto fornisce un’ottima percentuale di proteine vegetali all’organismo.

Abbiamo quindi da una parte un valido aiuto nella lotta ai chili di troppo, dall’altra troviamo un apporto nutrizionale importante per evitare di dover reperire le proteine necessarie tramite altri alimenti (come la carne) che in grosse quantità potrebbero essere nocivi.

Spirulina Fit associa all’efficacia dell’alga omonima due sostanze come la gymnema e il fosfato di calcio, utili per regolare il metabolismo di carboidrati e grassi, occupandosi al tempo stesso di dare al corpo umano i minerali di cui ha bisogno per la salute di ossa e tessuti.

Piper Plus

L’altissimo contenuto di capsaicina rende il peperoncino uno dei migliori alimenti brucia calorie. Questa sostanza infatti aumenta notevolmente il tasso metabolico e induce l’organismo a consumare di più immediatamente dopo l’assunzione.

Per questo motivo si tratta di un alimento che rientra di diritto tra quelli “a calorie negative” di cui abbiamo parlato poco sopra. Come ingrediente viene spesso usato nei prodotti dimagranti per le sue proprietà brucia grassi, che agiscono in sinergia con i benefici apportati alla circolazione.

Per questo motivo un integratore come Piper Plus è ottimo nel contrastare cellulite e centimetri di troppo, aiutandoti a ritrovare in breve tempo la silhouette desiderata.

Aceto di mele per dimagrire

Dedichiamo ancora qualche riga ad altri due alimenti che vengono spesso nominati quando si parla di cibi che fanno dimagrire. Partiamo dall’aceto di mele, ottenuto dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nel frutto: si tratta di un condimento a bassissimo contenuto calorico (20 kcal per 100 grammi) ma ricco di sostanze benefiche per l’organismo.

Ciò gli permette di unire un’ottima azione rimineralizzante a un effetto dimagrante. L’aceto di mele infatti diminuisce i livelli di colesterolo e di zuccheri presenti nel sangue, aiutando la digestione e agendo anche sul metabolismo dei grassi.

La sostanza più importante tra quelle presenti è la pectina: presente in molta frutta e verdura, è una fibra che riesce a rallentare l’assorbimento degli zuccheri a livello intestinale, contrastando l’insulina che abbiamo visto essere uno dei nemici principali del dimagrimento. Questo lo inserisce a tutti gli effetti nella categoria degli alimenti sazianti. Inoltre l’aceto di mele riesce a combattere la stitichezza e il gonfiore addominale, permettendo al tempo stesso di eliminare i liquidi in eccesso.

Zenzero per dimagrire

Arrivato da Oriente, lo zenzero ha visto un’ampia diffusione in tempi recenti anche nella cultura occidentale. Le sue proprietà terapeutiche sono molteplici: lo zenzero è infatti un ottimo antinfiammatorio, aiuta la digestione, decongestiona l’apparato respiratorio e rinforza sia il cuore che l’apparato circolatorio.

A tanti benefici si uniscono le proprietà dimagranti che trovano origine nel ginerolo. Questa sostanza è un potente termogenico naturale che imprime una sensibile accelerazione al metabolismo, facilitando il dimagrimento e l’eliminazione dei grassi.

Come per l’aceto di mele, anche lo zenzero gode di un buon effetto saziante, primo alleato per il successo di una dieta per dimagrire. Può essere consumato come infuso da bere, come spezia per condire altre pietanze o, se non ti risulta troppo forte, anche da solo.

Conclusioni

Come vedi sono numerosi i cibi che fanno dimagrire che puoi aggiungere alla tua dieta. Da quelli che permettono di saziarti mantenendo le calorie al minimo a quelli che contribuiscono attivamente al tuo metabolismo e all’azione brucia grassi, la scelta è ampia.

Inoltre, puoi valutare di sostituire l’assunzione di certi alimenti, magari perché difficili da trovare o da associare al tuo regime alimentare, con integratori specifici. Parliamo di prodotti totalmente naturali e sicuri che, associati a uno stile di vita sano ed equilibrato, ti permetteranno di ottenere ottimi risultati in tempi brevi.

Se volete altri consigli per dimagrire leggete subito:

Domande frequenti su cibi che fanno dimagrire

Esistono cibi che fanno dimagrire?

Sì, è possibile inserire nella propria dieta determinati cibi per migliorare l’attività metabolica e favorire il consumo di calorie.

Quali sono le caratteristiche dei cibi che fanno dimagrire?

Si parla di alimenti che devono possedere un alto potere saziante e avere un buon impatto metabolico sull’organismo.

Cosa sono i cibi a calorie negative?

Sono alimenti che vengono usati per completare una dieta e che hanno una buona capacità saziante e fanno consumare all’organismo (attraverso la digestione) più calorie di quante ne apportano.

Esistono integratori basati su nutrienti che fanno dimagrire?

Sì, diversi integratori utilizzano al loro interno sostanze estratte dai cibi che fanno dimagrire, come quelli che sono stati riportati in questo articolo.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora (è gratuito).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.