Come prendere sonno: Rimedi per addormentarsi meglio

0

Molte persone non hanno problemi a dormire, ma risulta loro difficile addormentarsi. Anche questo, purtroppo, rientra fra i disturbi del sonno più frequenti, in grado di provocare non pochi problemi alla nostra salute e alla nostra vita quotidiana. Un sonno insufficiente può, infatti, avere effetti negativi sia sulle nostre prestazioni fisiche che su quelle mentali. Come rimediare? Ecco, di seguito, una serie di suggerimenti e consigli su come prendere sonno.

night relax
Elimina le apnee notturne!
Migliora la respirazione nasale!
Acquisto
dolci sogni
Design ergonomico!
In memoy foam!
Acquisto
snoreblock
Smetti subito di russare!
Erbe ed enzimi naturali per svegliarti fresco e riposato!
Acquisto

Difficoltà ad addormentarsi: quali sono le cause

Come nel caso di tutti gli altri disturbi del sonno, possono esserci molte possibili cause della difficoltà ad addormentarsi.  

Negli adulti, le cause più comuni sono:

  • L’invecchiamento: le persone più avanti negli anni hanno più difficoltà ad addormentarsi delle persone giovani;
  • L’eccessiva stimolazione prima di dormire: guardare la televisione, giocare ai videogiochi o fare esercizio fisico poco prima di coricarsi può creare uno stato di eccitazione che rende difficile il prendere sonno;
  • I disturbi dell’umore: ansia, stress o depressione possono crearci uno stato di tensione emotiva che ci impedisce di addormentarci velocemente;
  • Una cattiva postura: una posizione errata del corpo che produce dolore al collo, alle gambe e alla schiena può peggiorare anche il nostro riposo, rendendoci più difficile il passaggio dallo stato di veglia a quello di sonno;
  • Infine,  abitudini di vita sregolate, come andare a dormire sempre ad orari diversi, svegliarsi troppo tardi la mattina o fare lunghi sonnellini pomeridiani, possono anch’esse influire negativamente sulla nostra capacità di addormentarci.

Nei bambini molto piccoli e nei neonati, invece, la difficoltà a prendere sonno è legata ad altri fattori quali ad esempio:

  • La fame;
  • La necessità di essere cambiati;
  • L’ansia da separazione dal genitore;
  • I dolori ai denti oppure alla pancia dovuti a coliche gassose.

Come prendere sonno: suggerimenti e consigli

Sia che la vostra difficoltà a prendere sonno sia legata all’età oppure ai mille pensieri e  preoccupazioni, esistono alcuni rimedi che è possibile utilizzare per andare più velocemente fra le braccia di Morfeo.

Vediamo quindi di seguito una serie di suggerimenti su come prendere sonno che vi saranno senza dubbio utili, sopratutto se sarete in grado di adottarne con costanza uno o più di uno.

Ricorrere a tecniche di respirazione

Utilizzare delle tecniche di respirazione prima di andare a dormire è un metodo pratico ed economico per promuovere la calma e il rilassamento.

Tutto quello che dobbiamo fare è metterci seduti sul letto e praticare uno schema respiratorio di inspirazione/ espirazione volto a rilassare il sistema nervoso. Ecco come fare:

  • Chiudiamo la bocca e inspiriamo attraverso il naso contando mentalmente fino a 4;
  • Tratteniamo il respiro e contiamo mentalmente fino a 7 secondi;
  • Apriamo la bocca ed espiriamo tutta l’aria che abbiamo nei polmoni, contando mentalmente fino a 8.
  • Ripetiamo il ciclo almeno 3 volte.

Praticare yoga o altre tecniche di meditazione

Anche lo yoga, così come altre tecniche di meditazione, sono strumenti che permettono di calmare la mente e rilassare il corpo, favorendo così il sonno.

Una spiegazione di ciò è data dal fatto che la meditazione, attraverso la respirazione e il rilassamento, favorisce l’aumento dei livelli di melatonina, l’ormone naturale che regola il ciclo sonno/ veglia del nostro organismo.

Ascoltare il rumore bianco

Il rumore bianco è un particolare tipo di rumore caratterizzato da suoni cadenzati e costanti, come ad esempio le onde del mare o il suono della lavatrice in funzione.

Questo tipo di suoni è in grado di facilitare il sonno in quanto rilassa e aiuta la nostra mente a liberarsi dai pensieri negativi. Potremmo per certi aspetti paragonare il rumore bianco ad una ninna nanna capace di placare le ansie e ridurre lo stress, proprio come quando eravamo bambini e la nostra mamma ci cantava una canzoncina o ci faceva ascoltare le note del carillon.

Esempi di rumore bianco si trovano sia in natura, ad esempio il suono della pioggia o dell’acqua che scorre, sia negli ambienti artificiali. Sono esempi non naturali di rumore bianco il ventilatore e l’asciugacapelli.

Sul web troverete poi molti audio già pronti contenenti questo tipo di suoni. Provate a scaricarli e ad ascoltarli ogni sera indossando delle cuffie o degli auricolari, soprattutto nei periodi di maggiore stress.

Togliere l’orologio dalla camera da letto

Molte persone si svegliano di continuo o hanno difficoltà a prendere sonno semplicemente perché sono ossessionate dall’idea di sapere che ora è.

Una soluzione in questo caso c’è e consiste nel togliere dalla stanza da letto tutti i dispositivi che prevedono un orologio!

Non usare computer, smartphone e tablet prima di coricarsi

Visto che l’uso prolungato di alcuni dispositivi come pc e tablet può indurre uno stato di eccitazione mentale che rende difficile addormentarsi, è preferibile non utilizzare questi apparecchi nelle ore che precedono in riposo notturno.

Questo vale per gli adulti ma ancora di più per bambini e adolescenti che hanno bisogno di un maggior numero di ore di sonno rispetto alle persone più grandi.

Provare con l’aromaterapia

L’aromaterapia è una tecnica di rilassamento che prevede l’uso di oli essenziali. Alcuni oli come quello di rosa o di lavanda possono ad esempio avere effetti molto positivi sul sonno.

Non ci costa nulla quindi, se abbiamo problemi ad addormentarci, installare un piccolo diffusore di olio essenziale nella nostra stanza da letto.

Avere un rituale del sonno

Dato che anche avere abitudini errate può interferire con la nostra capacità di addormentarci, è preferibile sostituire queste sregolatezze con un vero e proprio rituale del sonno che prevede di andare a letto ogni sera alla stessa ora e di svegliarci ogni mattina quando fa giorno.

In questo modo allineeremo le nostre abitudini di vita con il nostro naturale ritmo circadiano, che non è altro che il nostro orologio biologico interno che regola l’alternanza sonno/ veglia.

Migliorare la postura

Se è il dolore al collo, al tronco o perfino ai denti ad impedirci di dormire, l’unica cosa da fare è quella di migliorare la postura di spalle, schiena e gambe.

In che modo? Molti assicurano di essere riusciti ad ottenere questo risultato cambiando il proprio materasso morbido con uno di media durezza. Anche la qualità del nostro cuscino, che non deve essere troppo alto e molle, è però essenziale.

Ecco a tal proposito un rimedio naturale davvero utile proprio per migliorare il posizionamento di schiena e gambe durante la notte: si tratta di Dolci Sogni, un cuscino ergonomico che, usato ogni notte, vi permetterà di migliorare la qualità del vostro riposo notturno.

Dolci Sogni

Dolci Sogni è un cuscino ergonomico realizzato in memory foam il cui scopo è quello di farci assumere la posizione più corretta quando dormiamo.

dolci sogni
Design ergonomico!
In memoy foam!
Acquisto

Utilizzato ogni notte, guida il corpo ad assumere la posizione più comoda per assicurarci un sonno davvero ristoratore e senza spiacevoli inconvenienti al risveglio quali dolore, indolenzimenti e fastidi al collo, al tronco e alla schiena.

Tutto quello che dobbiamo fare è ricordarci di posizionarlo nel modo giusto prima di andare a dormire.

Per approfondire:

Night Relax

Il dispositivo Night Relax rientra nella categoria dei dilatatori nasali, può quindi risultare utile nell’eliminare apnee notturne, russamento ed insonnia.

Utilizzandolo ogni notte impedirete che le vostre narici si restringano, provocando come prima fastidiosa conseguenza quel fastidioso russamento che impedisce anche a chi dorme con voi di prendere sonno.

night relax
Elimina le apnee notturne!
Migliora la respirazione nasale!
Acquisto

Tutto questo senza dover modificare alcun aspetto della vostra vita o ricorrere a interventi di tipo chirurgico non privi di effetti collaterali! Trattandosi di un dispositivo non invasivo ma che si applica esternamente in pochi rapidi passaggi, Night Relax può essere usato da chiunque senza problemi.

La sua presenza sul naso è inoltre davvero discreta viste le ridotte dimensioni ed essendo realizzato in materiale anallergico non c’è neppure il rischio di incorrere in fastidiosi pruriti od irritazioni della pelle dovute a reazioni allergiche.

Per approfondire:

SnoreBlock

SnoreBlock è un prodotto in capsule 100% naturale che aiuta a smettere di russare. È costituito da una miscela di erbe ed enzimi naturali appositamente selezionati che eliminano la secrezione che blocca la gola e ne causa il gonfiore. Di conseguenza, la gola è libera, smettiamo di emettere rumori fastidiosi durante il sonno e il corpo è ben ossigenato.

snoreblock
Smetti subito di russare!
Erbe ed enzimi naturali per svegliarti fresco e riposato!
Acquisto

Nonostante la loro elevata efficacia, le compresse di SnoreBlock sono disponibili senza prescrizione medica, poiché sono costituite solo da ingredienti naturali – erbe ed enzimi – quindi possono essere utilizzate senza timore degli effetti collaterali che si verificano normalmente quando si utilizzano sostanze chimiche nei medicinali.

Finalmente è possibile avere un sonno sano, un riposo più profondo, svegliarsi con il sorriso e tutto in modo sicuro e accessibile, senza fissare appuntamenti con il medico o ricorrere a metodi invasivi, assumendo regolarmente ogni giorno una capsula di SnoreBlock.

Per approfondire:

Conclusioni

Ti è piaciuto il nostro articolo su come prendere sonno? Allora potrebbe interessarti anche:

Domande frequenti su come prendere sonno

Quali possono essere le cause della difficoltà di addormentarsi?

Le cause più comuni della difficoltà ad addormentarsi negli adulti sono l’invecchiamento, l’eccessiva stimolazione prima di dormire, i disturbi dell’umore, una cattiva postura oppure abitudini di vita sregolate.

Perché lo yoga o altre tecniche di meditazione possono favorire il prendere sonno?

Lo yoga e la meditazione possono favorire il prendere sonno in quanto, attraverso la respirazione e il rilassamento, provocano l’aumento dei livelli di melatonina, l’ormone naturale che regola il ciclo sonno/ veglia del nostro organismo.

Perché il rumore bianco aiuta ad addormentarsi?

Il rumore bianco aiuta ad addormentarsi perché rilassa e aiuta la mente a liberarsi dai pensieri negativi. Potremmo paragonarlo ad una ninna nanna capace di placare le ansie e ridurre lo stress.

Come l’aromaterapia può migliorare il nostro riposo notturno?

L’aromaterapia è una tecnica di rilassamento che prevede l’uso di oli essenziali. Alcuni oli come quello di rosa o di lavanda hanno effetti molto positivi sul sonno.

Cos’è il ritmo circadiano?

Il ritmo circadiano non è altro che il nostro orologio biologico interno che regola l’alternanza sonno/ veglia.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora (è gratuito).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.