Disfunzione erettile: Cause, Sintomi e Trattamento

Pubblicato: 18 Luglio, 2020 di Sara

La disfunzione erettile, conosciuta anche come impotenza, è l’incapacità di ottenere o mantenere un’erezione abbastanza solida da permettere un rapporto sessuale. Può manifestarsi in modo occasionale a causa dello stress oppure in modo permanente a causa di condizioni psicologiche o problemi di salute che richiedono un trattamento. Vediamo di seguito quali sono le cause, i sintomi e le possibili opzioni di trattamento di questo disturbo.

vigrax
Sarai orgoglioso di una erezione forte e duratura
Avrai la sicurezza di non avere effetti collaterali
Acquisto

Problemi di erezione: Quali sono quelli più diffusi

Quando si parla di disfunzione erettile, in realtà di fa riferimento o diversi tipi di problemi che riguardano l’erezione. In particolare rientrano in questa categoria:

  • L’incapacità totale di avere un’erezione
  • La difficoltà di mantenere un’erezione per un tempo sufficiente da permettere la penetrazione e/o la soddisfazione della partner
  • L’eiaculazione precoce che invece fa riferimento alla difficoltà di avere il controllo dell’orgasmo durante il rapporto sessuale
  • L’anorgasmia o l’incapacità di raggiungere l’orgasmo se non dopo un’ampia stimolazione

Erezione debole: Come si fa la diagnosi

Per la diagnosi di disfunzione erettile il medico vi sottoporrà inizialmente ad un esame fisico in cui controllerà anche il funzionamento del cuore e la pressione sanguigna oltre che del pene e dei testicoli.

A questo seguirà un’anamnesi completa sui sintomi, sulla vostra storia clinica e sul vostro rapporto con il sesso e le relazioni intime. È probabile infine che vi vengano anche prescritti dei test addizionali fra i quali:

  • Analisi dell’urine per escludere infezioni del tratto urinario
  • Dosaggi dell’ormone tiroideo e del testosterone
  • Analisi del sangue per valutare colesterolo, glicemia, e altre condizioni cliniche come ad esempio l’anemia
  • Iniezione di un liquido dentro il pene capace di provocare un’erezione al fine di verificarne rigidità e durata
  • Ecografia dei vasi sanguigni del pene per determinare se c’è un problema con il flusso sanguigno

Per comprendere il perché di questo tipo di diagnosi e i successivi trattamenti, occorre prima di tutto andare a vedere cosa origina l’erezione. Questa non è altro che il risultato di un aumento del flusso sanguigno nel pene.

Questo flusso può essere incrementato da pensieri sessuali, fantasie oppure dalla stimolazione diretta (manuale o per contatto) dell’organo maschile. In altre parole, quando un uomo è eccitato sessualmente, i muscoli del pene si rilassano e questo permette un aumento del flusso sanguigno attraverso le arterie del pene, riempiendo due camere all’interno del pene. Quando queste si riempiono, il pene diventa rigido. L’erezione termina quando i muscoli si contraggono e il sangue accumulato torna a defluire attraverso le vene del pene.

Ecco perché chi soffre di malattie cardiovascolari, pressione alta o cattiva circolazione ha un rischio più alto di andare incontro a questo tipo di problemi.

Cause di disfunzione erettile

Esistono molte possibili cause di disfunzione erettile e possono includere sia condizioni emotive che fisiche. Le cause più comuni includono:

  • Stanchezza, ansia o depressione
  • Problemi di relazione e calo della libido
  • Pene piccolo o eiaculazione precoce per provocano ansia da prestazione
  • Bassi livelli di testosterone o altri squilibri ormonali ad esempio un aumento della produzione di prolattina o livelli eccessivamente alti o bassi di ormone tiroideo
  • Malattie croniche come l’ipertensione, l’ipercolestemia, il diabete
  • Uso di farmaci come quelli impiegati per trattare la pressione alta o la depressione
  • Malattie degenerative come il morbo di Parkinson o la sclerosi multipla (SM)
  • Traumi alla zona pelvica a seguito di lesioni o interventi chirurgici
  • Problemi alla prostata come prostata ingrossata o prostata infiammata

In molti casi, la disfunzione erettile può essere dovuta non ad un solo fattore ma a più fattori. In più vi sono alcuni fattori predisponenti che sono:

  • Avere un’età avanzata
  • Soffrire di malattie cardiovascolari o diabete
  • Essere in sovrappeso
  • Avere una vita troppo sedentaria
  • Fumare, oppure assumere alcool e droghe compresi gli steroidi usati dagli atleti per l’incremento della massa muscolare

In generale, quindi questo ci fa comprendere come avere uno stile di vita sano, smettere di fumare, non assumere alcool o droghe e seguire una corretta alimentazione sia una delle scelte migliori non solo per vivere più a lungo ma anche per prevenire i problemi d’impotenza maschile.

Malattie alla prostata ed erezione

Anche le malattie della prostata come ad esempio la prostatite o prostata infiammata possono determinare una momentanea riduzione della potenza maschile. La ghiandola prostatica, infatti, assolve ad alcune funzioni fondamentali per l’uomo come ad esempio quella escretoria, urinaria ed eiaculatoria. Quest’ultima in particolare, avviene quando il liquido seminale, formato da spermatozoi e secrezioni prostatiche, si riversa nel canale uretrale per essere poi espulso, grazie all’intervento del tessuto muscolare che si contrae nel momento dell’orgasmo maschile.

Quando in quest’organo si sviluppa un’infiammazione, il corretto svolgimento di queste funzioni viene meno, rendendole difficoltose o impossibili. Fortunatamente però, trattandosi di infiammazioni, parliamo di situazioni che, seppur spiacevoli e disagevoli, sono curabili.

I sintomi più comuni di prostatite sono di solito dolori nella regione pelvica e perineale, dolori nella zona lombare, minzione frequente e dolorosa e, nei casi più gravi, quando la ghiandola è particolarmente infiammate e/ ingrossata, si può avere dolore anche nell’eiaculazione. Se trascurata la prostatite, che ha di solito, un’origine batterica oppure neurologica o meccanica, può comportare problemi di impotenza e inibire l’eiaculazione a causa del dolore associato.

Nei casi più gravi, un’infiammazione alla prostata può evolvere in una malattia chiamata ipertrofia prostatica benigna in cui si assiste ad un aumento considerevole di volume della ghiandola fino ad arrivare alla completa ostruzione delle vie urinarie che richiede l’applicazione di un catetere. Questa condizione, più frequenti negli uomini sopra i 50anni, è spesso a associata anche a disfunzione erettile e richiede l’uso di farmaci o il ricorso ad un intervento chirurgico.

Problemi di erezione: Come risolverli

Esistono molte opzioni di trattamento per la disfunzione erettile e la scelta di quale utilizzare dipendere principalmente dalla causa sottostante. Fra questi quelli più diffusi sono:

  • Farmaci per l’impotenza
  • Terapia con testosterone
  • Pompe per il vuoto
  • Terapia psicologica
  • Chirurgia

In molti casi, potrebbe essere necessario utilizzare una combinazione di trattamenti, come ad esempio i farmaci e la terapia psicologica.

Farmaci per l’impotenza

In caso di disfunzione erettile, il medico può prescrivere farmaci per via orale che stimolano il flusso di sangue al pene al fine di permettere l’erezione. Fra questi quelli più conosciuti sono il sildenafil (nome commerciale Viagra), il tadalafil (Cialis), il vardenafil (Levitra, Staxyn) e l’alprostadil (Caverject, Edex, MUSE).

L’uso di questi medicinali oltre a creare dipendenza in quando non rimuove le cause psicologiche dell’impotenza, ma solo quelle fisiche, comporta anche il rischio di effetti collaterali come aumento della pressione, mal di testa e problemi intestinali.

Terapia con testosterone

La terapia con testosterone tramite gel, cerotti, compresse o soluzioni iniettabili è raccomandata nei casi in cui la disfunzione erettile è legata a bassi livelli ormonali.

Anche in questo caso possono esserci effetti indesiderati come caduta dei capelli, acne, variazione dell’umore e ingrossamento della prostata .

Pompa per il pene

Consiste in un dispositivo costituito da una camera d’aria collegata ad una pompetta. Inserendo il pene dentro la camera d’aria e aspirando l’aria semplicemente schiacciando la pompa, il sangue presente dentro l’organo maschile viene risucchiato, provocando un’erezione. In alcuni casi, il dispositivo può essere dotato anche di un anello elastico che serve a trattenere il sangue dentro il pene garantendo una maggiore durata dell’erezione.

Si tratta di un tipo di trattamento usato spesso anche per contrastare l’eiaculazione precoce o per allungare il pene ed è indicato in tutte quelle situazioni in cui il paziente ha difficoltà ad ottenere l’erezione attraverso la stimolazione manuale. Può essere di supporto anche a chi ha subito traumi, interventi o incidenti nella zona pubica incorrendo in una riduzione della sensibilità del pene.

Terapia psicologica

Prevede il ricorso ad uno psicologo o uno psicoterapeuta che, con l’ascolto e il dialogo, vi aiuti a superare eventuali condizioni psicologiche quali ansia da prestazione, disturbo post traumatico da stress e/o depressione che possono essere causa o concausa di impotenza.

Se alla base della disfunzione erettile c’è un problema di relazione, potrebbe essere utile anche effettuare la terapia di coppia con un professionista.

Chirurgia

Nei casi in cui i farmaci e gli altri trattamenti descritti sopra non siano efficaci, il medico può raccomandare un trattamento chirurgico. Esistono due tipi di procedure che possono essere utilizzate: impianti e chirurgia vascolare.

Un impianto del pene consiste in una protesi che viene posizionato direttamente nel pene. Ve ne sono di vari tipi, i più comuni sono un impianto gonfiabile collegato ad una pompa che viene azionata quando c’è bisogno per gonfiare il pene, oppure un impianto malleabile che consente invece di regolare manualmente la posizione del pene.

La chirurgia vascolare si adotta invece in caso di problemi ai vasi sanguigni che alimentano il pene. Il suo obiettivo è quello di riparare le arterie bloccate. Questo può aiutare a ripristinare un flusso sanguigno adeguato al pene. Gli uomini più giovani sono in genere candidati migliori per questo tipo di procedura che ha comunque numerose controindicazioni.

Impotenza rimedi

Rimedi casalinghi per la disfunzione erettile: Cosa fare

Prima di ricorrere ai trattamenti farmacologici, non privi di effetti collaterali, o alla terapia psicologica, che invece può avere costi elevati, è possibile valutare alcuni rimedi contro l’impotenza da fare comodamente a casa senza alcun rischio o costo. Fra questi quelli più comuni sono:

  • Esercizi per il pavimento pelvico
  • Ginnastica aerobica
  • Yoga
  • Modifiche alla dieta

Esercizi per il pavimento pelvico

Chiamati anche esercizi di Kegel si tratta di semplici movimenti per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, che sono esattamente quelli utilizzati mentre facciamo la pipì.

Consistono di fatto in una serie di contrazioni ripetute che possono servire a rafforzare questa zona del proprio corpo in modo permettere un’erezione più lunga e vigorosa

Ginnastica aerobica

L’esercizio fisico di tipo aerobico, fa bene un po’ a tutto ma pochi sanno che fa bene anche al pene! Questo accade perché lo sport soprattutto se intenso come la corsa o il nuoto è in grado di aumentare il flusso sanguigno, aumentare la produzione di testosterone e ridurre lo stress.

 Yoga

Anche lo yoga può aiutare a rilassare la mente e il corpo, quindi influisce in modo positivo sui problemi di ansia e stress, contribuendo in questo modo ad alleviare alcuni sintomi di impotenza.

 Modifiche alla dieta

Come abbiamo detto dietro ai problemi di erezione c’è spesso un cattivo funzionamento del flusso sanguigno. L’adozione di una dieta sana che includa alimenti ricchi di antiossidanti come la vitamina C, grassi insaturi e proteine magre può risultare senz’altro utile a proteggere il nostro sistema cardiovascolare dunque anche a garantire performance sessuali ottimali.

Trattamento della disfunzione erettile: Rimedi naturali

Per alcuni uomini, un valido aiuto contro l’impotenza può venire dall’utilizzo di integratori alimentari realizzati con soli ingredienti naturali. Fra questi troviamo alcune erbe come ad esempio il Ginseng oppure minerali come lo Zinco che sono ritenuti come dei veri e propri afrodisiaci naturali.

Anche l’Agopuntura, antica medicina cinese che prevede l’uso di agni da inserire in punti specifici della pelle, può servire ad alleviare il problema, in quanto agisce a livello di neurotrasmettitori. Infine, molti uomini affermano di aver trovato nuovo vigore al loro organo riproduttivo grazie al massaggio prostatico, una forma particolare di massaggio che interessa la zona intorno all’inguine allo scopo di favorire il flusso di sangue al pene.

Chiaramente, l’uso di questi rimedi fai da te di tipo naturale non assicura risultati risolutivi contro l’impotenza, ma può comunque contribuire a risolvere il problema se abbinato ad altri tipi di trattamenti e se effettuato con costanza.

Vigrax

Vigrax è considerato come uno dei preparati attualmente più sicuri ed efficaci contro l’impotenza. Secondo il suo produttore, l’uso regolare di queste pillole vi permetterà di ottenere un’erezione potente e vigorosa in soli 7 giorni di trattamento, senza gli effetti dannosi dei più comuni farmaci contro l’impotenza.

vigrax
Sarai orgoglioso di una erezione forte e duratura
Avrai la sicurezza di non avere effetti collaterali
Acquisto

Le compresse possono essere utili in tutti i casi di disfunzione erettile, sia legata a fattori fisici che psicologici, in quanto vanno a a rimuovere le cause di entrambi, facendovi ottenere un’erezione forte e duratura in pochissimo tempo.

La dose consigliata dal produttore è di 2 pillole al giorno, una al mattino e una alla sera, preferibilmente prima dei pasti. Non è necessario assumere Vigrax prima del rapporto sessuale in quanto i suoi effetti sono permanenti. Questo ovviamente a patto di rispettare i dosaggi indicati e di assumere regolarmente le compresse ogni giorno, sempre alla stessa ora.

La durata minima del trattamento è di un mese, infatti ogni flacone contiene fino a 60 capsule, anche se è possibile utilizzare il prodotto anche per periodi più lunghi. La sua composizione assolutamente a base di principi attivi naturali non solo è priva di effetti collaterali, ma assicura anche la totale assenza di conseguenze negative come la dipendenza.

Per approfondire:

Conclusioni

La disfunzione erettile, chiamata anche impotenza, è spesso causa di disagio psichico e frustrazione nell’uomo e richiede quindi un pronto intervento. Una volta effettuata la diagnosi per capire se la mancanza di erezione è parziale o totale, si procederà all’individuazione delle cause scatenanti e dei rimedi a questi associati. Viste le implicazioni di tipo psicologico, la maggior parte degli uomini che hanno questo tipo di problema tenderà a trarre beneficio dalla combinazione di più tipologie di trattamento, come ad esempio i farmaci e la terapia psicologica.

Ti potrebbero interessare anche:

Domande frequenti

La masturbazione può causare disfunzione erettile?

No. Non esiste nessuna prova che la masturbazione possa provocare problemi di impotenza. Anzi, nel caso di eiaculazione precoce, può addirittura aiutare a ritardare l’orgasmo se effettuata qualche ora prima del rapporto.

L’abuso della pornografia può provocare disfunzione erettile?

Sì. Vedere molti film o altri contenuti pornografici può causare ” anoressia sessuale ” che consiste in una perdita patologica dell’appetito per le interazioni romantico sessuale con conseguente riduzione della libido e impossibilità di raggiungere l’erezione. Inoltre, il confronto con attori superdotati e abilissimi a letto può incrementare l’ansia da prestazione nei normodotati.

La disfunzione erettile è più frequente nei giovani o negli anziani?

In genere, questo problema è maggiormente associato alla terza età, tuttavia i casi di impotenza temporanea sono sempre più diffusi anche nei trentenni e nei ragazzi più giovani a causa di abitudini scorrette oppure di problemi relazionali.

Vigrax dove si compra?

Questo integratore come molti altri prodotti di questo genere può essere acquistato solo sul sito ufficiale del produttore. Non si trova su altri portali di vendita online o nei negozi tradizionali e questo ci mette al riparo da truffe e raggiri oltre a farci godere di alcuni vantaggi fra cui la garanzia soddisfatti o rimborsati di 90 giorni.

Vigrax quanto costa?

Il prezzo originario di questo prodotto è di 59 € a confezione. Sul sito del produttore però è in corso una promozione che prevede la possibilità di ottenere 1 confezione di prova gratuita di Vigrax. Il costo di spedizione in tutto il mondo è pari a zero.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.