Ritenzione idrica: Cause, Sintomi e Rimedi principali

0

Il nostro corpo è formato principalmente da acqua. Essa è presente nel sangue, nei muscoli, negli organi e persino nelle ossa e il nostro organismo ne ha bisogno per funzionare. A volte, però, il corpo ne contiene troppa: questo è ciò che chiamiamo ritenzione idrica.

Anche se le cause di ritenzione idrica sono molteplici, nella maggior parte dei casi essa è provocata da un eccesso di sodio. Il sodio è un minerale che il svolge un ruolo importante nella regolazione della pressione sanguigna. Quando invece ce n’è troppo, il nostro corpo inizia a trattenere liquidi.

Cause di ritenzione idrica

Numerosi fattori possono causare ritenzione idrica. Ecco i principali:

  • Dieta troppo ricca di sodio;
  • Stile di vita errato;
  • Cambiamenti ormonali come quelli legati al ciclo mestruale o alla gravidanza;
  • Malattie e assunzione di alcuni farmaci.

Ci sono anche delle cause temporanee che possono provocare ritenzione idrica occasionale come ad esempio volare in aereo o restare troppo a lungo in piedi. Tuttavia, nei paragrafi che seguono esaminiamo solo le cause di ritenzione idrica come disturbo permanente.

Dieta troppo ricca di sodio

Il sale da tavola è una comune fonte di sodio, ma lo troviamo anche nei cibi trasformati come sughi pronti, cracker, patatine e altri prodotti in scatola. Se mangiamo troppi di questi alimenti, rischiamo di ottenere livelli di sodio troppo elevati.

È possibile, in parte, contenere l’eccesso di sodio mangiando cibi ricchi di potassio come banane e spinaci e bevendo molta acqua, tuttavia è necessario modificare la propria dieta riducendo gli alimenti più ricchi di questa sostanza.

Stile di vita errato

Stare troppo seduti e avere una vita troppo sedentaria induce i tessuti a trattenere l’acqua soprattutto nella parte bassa del corpo (gambe e caviglie).

Questo aumenta la pressione all’interno dei vasi sanguigni dei piedi e delle gambe provocando, a sua volta, fuoriuscita di liquido nei tessuti.

Cambiamenti ormonali

I cambiamenti della concentrazione di ormoni dovuti al ciclo mestruale o alla gravidanza possono provocare ritenzione idrica.

Anche gli ormoni assunti per il controllo delle nascite o la terapia ormonale sostitutiva possono causare gonfiore e trattenimento di liquido. I sintomi spariscono in genere quanto i livelli ormonali tornano nella norma.

Malattie e assunzione di alcuni farmaci

Molti medicinali hanno la ritenzione idrica come effetto collaterale. Fra questi troviamo:

  • Farmaci per la pressione alta;
  • Antidolorifici come FANS , tra cui ibuprofene;
  • Cortisonici;
  • Antidepressivi;
  • Chemioterapici.

Anche alcune malattie possono provocare accumulo di liquido nei tessuti. Fra queste ci sono:

  • Insufficienza cardiaca: quando il cuore non riesce a pompare bene il sangue il corpo inizia a trattenere l’acqua presente nell’organismo.
  • Vene varicose: l’accumulo di liquidi nelle gambe, in alcuni casi, può essere il risultato di un cattivo funzionamento della valvola che chiude i vasi sanguigni che a sua volta provoca gonfiore, dolore e vene visibili che affiorano in superficie;
  • Cellulite: la presenza di accumuli adiposi nel tessuto connettivale che fa gonfiare le cellule provocando pelle a buccia d’arancia su addome, fianchi e glutei è spesso associata anche a difficoltà linfatiche e trattenimento di liquidi;
  • Trombosi venosa profonda: anche la presenza di un coagulo di sangue può provocare gonfiore e accumulo di acqua solitamente in una sola gamba;
  • Preeclampsia: un improvviso gonfiore nelle mani, al volto e nelle gambe legato a ritenzione idrica nella gestante può essere associato a un pericoloso problema di pressione sanguigna chiamato preeclampsia o gestosi;

Dato che alcune di queste condizioni mediche sono molto gravi e richiedono un pronto intervento del medico, in presenza di ritenzione idrica improvvisa e non giustificata da altre cause è sempre opportuno sottoporsi ad accertamenti.

Sintomi di ritenzione idrica

Solitamente, chi ha ritenzione idrica afferma di sentirsi gonfio. Infatti, fra i sintomi principali di ritenzione idrica ci sono:

  • Rigonfiamenti;
  • Cambiamenti nel colore della pelle;
  • Pelle lucida o gonfia;
  • Aree della pelle che rimangono rientrate quando vengono spinte con un dito;
  • Rigidità delle articolazioni;
  • Fluttuazioni di peso.

Le aree più comunemente colpite sono le gambe, le mani, l’addome e il petto.

Alcune complicanze della ritenzione idrica possono riguardare:

  • Cervello: l’accumulo di liquidi nel cervello si chiama “idrocefalo” e causa sintomi molto gravi come vomito, visione offuscata, mal di testa e difficoltà di equilibrio. Questo può essere pericoloso per la vita.
  • Polmoni: questa condizione si chiama invece “edema polmonare” e può indicare un problema al cuore o al sistema respiratorio. I sintomi includono difficoltà respiratoria, tosse, dolore toracico e debolezza, poiché può influire sulla capacità dei polmoni di fornire ossigeno al corpo.

Rimedi contro ritenzione idrica

La prima cosa da fare per contrastare la ritenzione idrica è quella di iniziare a seguire una dieta sana limitando gli alimenti ricchi di sodio. Fra questi oltre al sale da cucina ci sono anche i cibi trasformati e/o confezionati come:

  • Salumi;
  • Insaccati;
  • Carni e altri prodotti in scatola;
  • Cibi pronti;
  • Patatine e snack salati;
  • Salse e sughi.

È inoltre utile aggiungere alimenti ricchi di potassio e di magnesio che aiutano a bilanciare i livelli di sodio nell’organismo. Fra questi troviamo:

  • Banane
  • Avocado
  • Pomodori
  • Spinaci e altre verdure a foglia verde.

Infine, sempre riguardo la dieta, le persone con ritenzione idrica dovrebbero assumere più alimenti di tipo proteico che aiutano a mantenere il corpo in equilibrio. In particolare una proteina chiamata albumina, naturalmente presente in alimenti di origine animale come l’uovo, il latte e la carne, è in grado di regolare il flusso sanguigno e impedisce ai fluidi di fuoriuscire causando gonfiore.

Una carenza di albumina nell’organismo può provocare ritenzione idrica, che può essere combattuta a tavola assumendo alcuni tipi di frutta e ortaggi come, come finocchi, anguria, ananas e asparagi.

Altri possibili rimedi fai da te contro la ritenzione idrica sono:

  • Tenere i piedi sollevati per fa defluire l’acqua dal basso vero l’alto;
  • Effettuare un massaggio drenante sulle parti interessate;
  • Indossare calze o leggins contenitivi a compressione graduata;
  • Camminare e fare esercizio fisico;

Nei casi più gravi, quando la ritenzione idrica persiste nonostante abbiate adottato gli accorgimenti sopra indicati, è possibile chiedere aiuto ad un medico che può prescrivere dei farmaci diuretici per espellere più velocemente i liquidi in eccesso.

Ritenzione idrica rimedi

Rimedi naturali contro la ritenzione idrica

Il mercato degli integratori e dei rimedi naturali ha messo a punto anche dei prodotti finalizzati a contrastare i sintomi di ritenzione idrica, in particolare il gonfiore e l’accumulo di liquidi.

Questo genere di integratori alimentari combina quasi sempre sostanze naturali dalle comprovate proprietà drenanti con altri ingredienti brucia grassi capaci di agire anche sui depositi di grasso che sono causa di cellulite.

Appartengono inoltre alla categoria dei rimedi naturali contro la ritenzione idrica anche i collant, le fasce e i pantaloncini contenitivi, che sfruttano invece la compressione e, in alcuni casi, l’effetto sauna per drenare via i liquidi e sciogliere i grassi nei punti critici.

Ecco di seguito una selezione di prodotti naturali contro la ritenzione idrica.

 BB-Dren

bb dren confezioni

Si tratta di un integratore alimentare sotto forma di sciroppo pensato per quelli che vogliono eliminare la ritenzione idrica.

Il prodotto consente di ottenere risultati sorprendenti sia contro l’accumulo di liquidi, sia contro la cellulite grazie alla sua speciale formula a base di ingredienti totalmente bio quali mirtillo nero, succo di mela e fitoestratti di piante officinali quali tè verde, centella, tarassaco ed estratto di betulla.

Grazie alle proprietà brucia grassi dei suoi ingredienti è in grado anche di stimolare il metabolismo a bruciare grasso corporeo più velocemente.

La dose di BB-Dren consigliata è di 15 ml di prodotto da diluire in mezzo litro di acqua naturale. La miscela così composta andrà bevuta durante l’arco della giornata.

Fin dalle prime assunzioni il vostro corpo apparirà più sgonfio, tonico e snello.

Slimblack leggins

È un prodotto davvero innovativo finalizzato ad ottenere un dimagrimento rapido in alcuni punti critici, vale a dire pancia, cosce e sedere. In poco tempo è capace di snellire, rassodare e modellare il corpo di più e meglio di qualunque dieta o esercizio fisico.

L’azione snellente e rassodante di Slimblack leggins è assicurata grazie allo speciale “effetto sauna”. In altre parole, il pantalone, una volta indossato, è in grado di aumentare la temperatura del vostro corpo, aiutandovi a sudare e a bruciare così più liquidi, grassi e calorie. L’effetto risulta ovviamente maggiorato dal movimento fisico: più vi muoverete, più quindi riuscirete a immagazzinare calore e a sudare di più.

A differenza di tutte le altre guaine snellenti, ha una forma anatomica a pantalone, per cui è in grado di raggiungere punti critici come l’interno cosce, i fianchi ed in glutei, rassodando e riducendo proprio lì dove c’è più bisogno.

Slim Jeggins

slim jeggings

Anche in questo caso siamo di fronte ad una guaina snellente e contenitiva ma dal design moderno identico a quello dell’icona casual per eccellenza: i jeans.

Unendo l’estetica di un capo fondamentale alla comodità di un paio di leggins, avrete in un attimo la possibilità di perdere le taglie di troppo. Ciò vi metterà davanti a una silhouette che può funzionare da stimolo per il raggiungimento dei vostri obiettivi: quello che vedete indossando Slim Jeggings è quello che potete ottenere portando avanti la dieta che avete iniziato!

Slim Pant

Si tratta di una guaina contenitiva che ha la forma di un pantaloncino. Indossandola al di sopra della biancheria intima, qualunque donna può ottenere forme più femminili e una linea più snella.

Slim Pant è realizzato con materiali ipoallergenici e traspiranti, cuciti secondo un brevetto unico che ne va a formare la struttura caratteristica. Questo assicura anche la massima leggerezza e delicatezza senza quel brutto effetto insaccato che a volte appare con questo tipo di prodotti.

X-Leggins Push Up

Ecco un’altra soluzione per chi vuole eliminare la ritenzione idrica e la cellulite in modo rapido: X-Leggins Push Up sono leggins realizzati in tessuto elasticizzato che accompagnano le forme del vostro corpo, correggendole e valorizzandole a seconda dei punti.

La struttura delle sue maglie è stata progettata per fornire un massaggio che accompagna ogni movimento, andando ad agire in profondità sulla microcircolazione.

Slim Sauna

Slim sauna

Infine, Slim Sauna: si tratta di una cintura per dimagrire che si può indossare mentre si svolgono le proprie attività giornaliere. È un ottimo alleato per chi vuole perdere quei centimetri di troppo sui fianchi, modellare il punto vita e rassodare i glutei.

Molte persone la usano non solo come supporto nella perdita di peso ma anche per drenare i fluidi corporei dovuti a ritenzione idrica.

Conclusioni

La ritenzione idrica è un problema di salute comune che può essere causato da una serie di fattori, tra cui dieta, abitudini di vita errate, cambiamenti ormonali, assunzione di farmaci e malattie.

I sintomi più comuni sono gonfiore e aumento di peso e solo in alcuni casi possono esserci delle complicanze, oppure la ritenzione idrica può essere il sintomo di una patologia ben più grave.

È in genere possibile contrastare l’accumulo di liquidi modificando la dieta, tenendo le gambe sollevate e facendo più movimento. Nei casi più gravi può essere necessario ricorrere a collant o guaine contenitive oppure a farmaci diuretici.

Domande frequenti sulla ritenzione idrica

Quali sono le cause più comuni di ritenzione idrica?

Le cause più comuni di ritenzione idrica sono una dieta troppo ricca di sodio, una vita troppo sedentaria, cambiamenti ormonali come quelli legati al ciclo mestruale o alla gravidanza, oppure malattie e assunzione di alcuni farmaci.

Perché l’eccesso di sodio nell’organismo provoca ritenzione idrica?

Il sodio è deputato nella regolazione della circolazione del sangue, quando ce n’è troppo il corpo inizia ad accumulare liquidi.

A quali complicanze può andare incontro la ritenzione idrica?

I liquidi in eccesso possono accumularsi nel cervello (idrocefalo) oppure nei polmoni (edema polmonare).

Quali sono i rimedi più comuni della ritenzione idrica?

I rimedi più comuni contro la ritenzione idrica sono l’adozione di una dieta povera di sodio e ricca di potassio, più movimento, massaggio e uso di calze, leggins e guaine contenitive come Slimback leggins, X-leggins push up, Slim jeggins, Slim pants e Slim sauna, oppure nei casi più gravi il ricorso a farmaci diuretici.

Gli integratori alimentari possono essere utili contro la ritenzione idrica?

Gli integratori alimentari come BB-Dren a base di sostanze drenanti e brucia grassi possono servire a contrastare l’accumulo di liquidi tipico della ritenzione idrica.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora (è gratuito).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.