Depilazione intima: una zona bikini liscia come la seta

Pubblicato: 20 Giugno, 2022 di Alessandro

La depilazione intima riguarda quella che viene definita “zona bikini” e permette quindi di rimuovere i peli superflui da inguine, interno cosce e pube. Si tratta di una pratica molto diffusa per motivi sia igienici che legati al mondo della sessualità.

Ovviamente parliamo di una zona estremamente delicata, nella quale è necessario prendere qualche accortezza in più rispetto alla depilazione di altre parti del corpo. Ma quali sono le migliori tecniche e i migliori strumenti per una depilazione intima, sia essa totale o meno?

Woman Shave
Delicato
Batteria ricaricabile
Acquisto
Black Waxing
Puoi depilare ogni area del tuo corpo
draterai al tempo stesso la tua cute
Acquisto

Scopriremo questo e molto altro, in riferimento sia al mondo femminile che a quello maschile. Daremo uno sguardo anche a eventuali rischi e controindicazioni, valutando la presenza di alternative per una depilazione in totale sicurezza.

Depilazione intima: cos’è

La depilazione intima è una pratica estetica diffusa sia tra le donne che tra gli uomini. C’è chi preferisce rivolgersi ad un centro estetico e chi, per risparmiare o per vergogna, preferisce dedicarsi al fai da te.

L’area interessata è la zona bikini, che comprende diverse sezioni intorno agli organi genitali. Parliamo di inguine, interno coscia, pube e talvolta anche il perineo. L’obiettivo è quello di ottenere su tutte queste superfici una pelle liscia e priva di peli superflui, per motivi che possono essere igienici, estetici o di natura sessuale.

Non bisogna però pensare che la presenza dei peli in queste zone sia totalmente superflua, anche perché devono assolvere a diverse funzioni. Per esempio, proteggono la pelle dagli sfregamenti con i tessuti o dai contatti potenzialmente lesivi come durante l’attività sportiva. Inoltre fungono da filtro nei confronti di batteri che potrebbero intaccare la mucosa genitale e regolano la temperatura della pelle, con un’azione termoregolatrice.

Depilazione intima: i metodi

Depilazione intima: come

La depilazione intima può essere messa in pratica con diverse tecniche, assimilabili a quelle usate sul resto del corpo. A seconda della reazione individuale (o delle esigenze) è possibile usare il rasoio, sia manuale che elettrico, che le creme depilatorie.

Per un effetto più duraturo vengono spesso usate poi la ceretta o gli epilatori, anche se qui il rischio di irritazioni aumenta e le tecniche non sono propriamente indolori. Molto efficaci e sempre più in voga, infine, sono i metodi di depilazione laser e a luce pulsata, basati sul principio di fototermolisi selettiva.

Ciò che differenzia principalmente le varie categorie è il tempo di ricrescita del pelo. Le tecniche meno invasive, quelle di depilazione, si occupano di accorciare il pelo nella sua lunghezza, portandola al livello dell’epidermide. Le seconde sono tecniche di epilazione, che vanno ad agire direttamente sul bulbo pilifero, estirpandolo (nel caso di ceretta ed epilatori) o inibendo il follicolo.

Avremo quindi un tempo che andrà dai 2 ai 7 giorni per una depilazione intima con il rasoio, per arrivare a una ricrescita sempre meno frequente con la depilazione definitiva.

Può risultare molto utile chiedere consulto a un dermatologo per valutare quale sia la tecnica migliore per evitare di irritare la propria pelle in maniera eccessiva.

Depilazione intima totale fai da te

Parliamo di fai da te ma gli accorgimenti che proporremo si prestano bene anche in caso decidiate di affidarvi a un’estetista. Partiamo da qualche consiglio su come preparare la pelle al trattamento, vista la delicatezza della zona.

In caso di depilazione (quindi rasoi e creme depilatorie) l’obiettivo è quello di detergere ed esfoliare la cute, approfittando di una doccia calda per applicare uno scrub delicato, che non leda i tessuti. In questo modo è possibile rimuovere le impurità della pelle, aiutando anche nella prevenzione di peli incarniti in fase di ricrescita. Sono da evitare assolutamente prodotti oleosi che possono rendere la zona unta al tatto.

Per l’epilazione, invece, l’unico accorgimento è quello di intervenire quando i peli presenti hanno raggiunto una certa lunghezza. Parliamo di circa mezzo centimetro, in modo che la ceretta o l’epilatore elettrico abbiano una migliore presa, evitando di dover ripetere le passate. Al tempo stesso ciò permette di limitare il dolore durante l’operazione.

Vediamo ora più nello specifico i singoli metodi.

Depilazione intima con rasoio

Probabilmente è uno dei metodi più diffusi, in quanto estremamente pratico e adatto al fai da te, sia nella depilazione maschile che in quella femminile. I rasoi intimi manuali solitamente hanno al massimo due lame, per evitare il rischio di tagli derivato da una pressione eccessiva. Per lo stesso motivo sono tendenzialmente meno affilate e, in maniera simile ai rasoi da barba moderni, presentano una striscia emolliente o lenitiva che facilita anche il passaggio della lama.

Purtroppo questo metodo controbilancia la praticità e la velocità con una ricrescita fin troppo rapida dei peli (tra i 2 e i 7 giorni). Inoltre il rischio di irritazioni è molto alto, così come quello di provocare tagli e abrasioni durante l’operazione. Meglio sarebbe ricorrere eventualmente ad un rasoio elettrico, magari specifico per la zona, mantenendo il rasoio manuale come soluzione di scorta in caso di necessità.

Depilazione intima con crema depilatoria

La seconda tecnica di depilazione è quella che utilizza una sostanza chimica da distribuire sulla zona interessata. La crema va lasciata in posa per il tempo necessario, seguendo le indicazioni del produttore, detergendo poi la zona per rimuovere la sostanza in eccesso. Solitamente per facilitare l’operazione viene fornita una spugnetta o una spatola. Al termine è necessario risciacquare con abbondante acqua.

Il risultato è analogo a quello ottenuto con il rasoio, perché viene intaccata solamente la parte esterna del pelo e non il bulbo pilifero. I vantaggi sono un effetto più duraturo ma sarebbe meglio non ripetere nell’immediato una depilazione con crema, per la presenza di agenti chimici che possono stressare ed irritare la pelle. Inoltre non si dovrebbe usare questo prodotto nelle zone più vicine alle mucose.

Epilazione intima: ceretta o epilatori

La ceretta, che sia a caldo o su strisce pronte all’uso, prevede la rimozione di una grande quantità di peli attraverso uno strappo deciso. È fondamentale che il movimento sia veloce e senza esitazioni, per aumentare l’efficacia e ridurre sia il dolore che il numero di passate necessarie. Lo strappo, inoltre, deve essere obbligatoriamente eseguito contropelo.

Gli epilatori elettrici sono una soluzione valida per chi ha una pelle molto sensibile, grazie anche alle funzioni specifiche di alcuni modelli. Permettono di rimuovere un gran quantitativo di peli in tempi piuttosto rapidi, sfruttando le pinzette presenti sulla testina che afferrano ed estirpano il pelo.

I risultati qui sono molto duraturi, con un periodo di ricrescita che si allunga fino a 3 settimane. Di contro, parliamo di tecniche potenzialmente molto dolorose. Gli ulteriori rischi sono dati dalla temperatura della cera a caldo, che se eccessiva può provocare scottature, e dalle irritazioni che potrebbero insorgere in maniera anche diffusa e violenta nelle ore successive al trattamento. Meglio allora testare prima la ceretta o l’epilatore su una piccola porzione di pelle in zone più sicure, per verificare la reazione della propria pelle.

Depilazione intima laser e a luce pulsata

La depilazione laser (o meglio, epilazione) viene fatta nei centri estetici da professionisti certificati. Richiede diverse sedute per raggiungere un risultato che sia duraturo, ma permette nel lungo periodo di essere veramente efficace. Questo metodo infatti agisce direttamente sull’azione di ricrescita del follicolo, inibendola. Che si tratti di laser o luce pulsata, ciò che viene attaccato è la melanina presente nel pelo, che riscaldandosi va ad alterare la struttura del bulbo pilifero.

Dal momento che entrambe queste tecniche funzionano bene su peli spessi e scuri, si prestano particolarmente bene alla depilazione intima. Anche in soggetti che tendono ad avere sul resto del corpo una peluria più sottile e chiara, infatti, solitamente nelle zone intime lo spessore aumenta. Ciò, unito al fatto di essere due metodi fondamentalmente indolori, ne fanno la soluzione migliore per la depilazione intima. Il contro è dato dal costo decisamente elevato, unito all’inadeguatezza con certi fototipi di pelle e alla sviluppata fotosensibilità che segue i trattamenti.

Woman Shave

Di tanti prodotti presenti sul mercato, Woman Shave si pone come una buona alternativa per chi cerca una soluzione pratica, economica e al riparo da irritazioni per la propria depilazione intima. Per chi non sopporta il dolore della ceretta, per chi non può permettersi i trattamenti laser, per chi si trova bene con il rasoio ma deve fare i conti con i problemi post depilazione, Woman Shave è l’ideale.

Woman Shave
Delicato
Batteria ricaricabile
Acquisto

Parliamo di un depilatore elettrico dotato di una lama ipoallergenica a doppia direzione di taglio. Si tratta di una caratteristica che previene irritazioni e peli incarniti, riducendo al minimo il numero di passate necessarie. Inoltre la bidirezionalità consente di agire efficacemente anche in quelle zone dove la crescita o le superfici sono irregolari. Le dimensioni ridotte e l’assenza di fili (funziona a batteria ricaricabile) ne fanno un prodotto estremamente pratico, adatto anche alla depilazione intima, sia femminile che maschile.

Black Waxing

È un prodotto per la depilazione a base di una forte concentrazione di cera d’api e mimosa tenuiflora. Si tratta dunque di una cera totalmente naturale, grazie al suo ingrediente principale, appunto la cera d’api, eccellente per strappare i peli più resistenti garantendo, allo stesso tempo, idratazione alla pelle.

Black Waxing
Puoi depilare ogni area del tuo corpo
draterai al tempo stesso la tua cute
Acquisto

Black Waxing garantisce risultati professionali come quelli che otterreste presso un centro estetico, senza dover però spendere una fortuna. L’applicazione è semplice e non si corre il rischio di fastidiosi residui appiccicosi che solitamente invece rimangono su braccia, gambe e zone delicate, lasciando invece una pelle completamente liscia al tatto.

Il prodotto è adatto a qualsiasi tipo di pelle, anche alla più delicata e sensibile a frequenti irritazioni, in quanto non è necessario strappare la striscia adesiva come nelle più comuni cerette.

Per approfondire:

Conclusioni

Ricapitolando, la depilazione intima è una pratica sempre più diffusa, per i più disparati motivi. Le tecniche a disposizione sono molteplici, con diversi gradi di efficacia e di fruibilità. Molto infatti dipende dal tipo di pelle e di pelo, motivo per cui ognuno ha una reazione diversa alla depilazione con rasoio, per esempio, o con la ceretta.

Per ogni metodo è possibile prendere qualche accorgimento per ottimizzare l’efficacia del trattamento e contenere eventuali irritazioni. La scelta migliore, al giorno d’oggi, sembra essere la depilazione laser o a luce pulsata. Esistono comunque, come abbiamo visto, delle valide alternative anche per chi queste tecniche non può permettersele, per motivi economici, genetici o di qualunque altro tipo.

Leggi anche:

Domande frequenti sulla depilazione intima

Cos’è la depilazione intima?

Si tratta della rimozione dei peli superflui dalla zona bikini, composta da inguine, pube e interno coscia.

Come si fa la depilazione intima?

Si può ricorrere alle tecniche di depilazione utilizzate anche per il resto del corpo. Data la delicatezza della zona è fondamentale porre la dovuta attenzione, preparando la pelle al trattamento ed evitando tagli e abrasioni potenzialmente pericolosi.

Quali sono le tecniche di depilazione intima?

Possiamo usare il rasoio (manuale o elettrico), le creme depilatorie, la ceretta, gli epilatori elettrici, gli epilatori laser oppure quelli a luce pulsata.

Qual è il metodo più efficace di depilazione intima?

A prescindere dalla soggettività, che rende una tecnica più adatta dell’altra, il metodo più duraturo è quello di epilazione laser o a luce pulsata, particolarmente adatto a peli spessi e scuri. I tempi di ricrescita al termine del ciclo di trattamenti è di mesi, rispetto ai pochi giorni o settimane degli altri metodi.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.